Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
AlfaOmega

che ne pensate?

Inviato (modificato)

Questa moneta di gordiano pesa 5.3 ( un pò altino?), ha una diversa conservazione tra il dritto ed il rovescio, la mia curiosità stà nel fatto, che al rovescio vi è uno stacco tra AV e GII che non ho trovato in nessun esemplare; dò per scontato che la moneta è autentica.

Dritto: IMP CAES GORDIANVS PIVS AVG

Retro: LIBERALITAS AVG II

L'unica classificazione mi pare Ric 53

Che ne pensate dello stacco ed eventualmente della autenticità:

Grazie Roberto

post-4498-1264610391,46_thumb.jpg

Modificato da AlfaOmega

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

retro

post-4498-1264610438,15_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

DE GREGE EPICURI

Anche a me sembra autentica; le diverse spaziature non credo siano un problema, per queste monete comuni veniva incisa una grande quantità di conii diversi. Quanto al peso alto: non ricordo la dispersione dei pesi negli antoniniani di Gordiano, ma dev'essere ampia: io ne ho di molto piccoli e leggeri..molto meno di grossi e pesanti! Non vorrei ripetermi, ma sarei molto interessato se qualcuno postasse foto di antoniniani FALSI (sia quelli più rari di Caracalla e Julia Domna, che questi molto comuni); intendo falsi moderni, ovviamente.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Colgo l'occasione per presentare la... sorella povera dell'antoniniano di Alfaomega:

lega bronzea SENZA alcuna traccia di argento, patina verde, ritratto lievemente usurato nei rilievi, Dritto: IMP CAES MANT GORDIANVS PIVS AVG, Retro: LIBERALITAS AVG II

peso 2,9 gr, misura 21 x 19 mm...

L'unica differenza è il MANT in più nella mia moneta, quindi dovrebbe riferirsi al RSC 130, S2439, RIC 36 LIBERALITAS AVG II, Liberalitas stg. half-l.

Solito dilemma:

è un suberato che ha perso l'argentatura o si tratta di un bronzo del limes?

Personalmente, al di là di aver trovato sul web un campione analogo al mio con la definizione "limes", rated R (?), i fondi non sembrano intaccati e non presentano come già detto alcuna traccia per quanto tenue di argentatura.

Ciao

Illyricum

;)

post-3754-1264714964,61_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

... e rovescio con LIBERALITAS AVG II analogo al precedente di Alfaomega (che tra l'altro colgo l'occasione per salutare...)

Ciao

Illyricum

;)

post-3754-1264715546,99_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ciao Andrea leggo solo ora, non conoscevo queste monete di gordiano del limes, quindi c'è possibilità che anche quella postata in altra sezione come denario, appartenga a questa specie, anche se quella è suberata.

Roberto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

DE GREGE EPICURI

Wow, magnifica...conoscete bene la mia insana passione per queste monete! Allora: qui non c'è alcuna traccia superficiale di Ag; le legende e le immagini, pur essendo un po' lise, non sono profondamente deteriorate; infine, a detta di tutti, gli antoniniani suberati esistono, ma sono particolarmente rari. Io non avrei dubbi: moneta bronzea del Limes! mentre quella postata tempo fa da Alfa Omega era, a mio avviso, un antoniniano un po' basso di Ag, il che dà un colore e un aspetto molto diversi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

qui non c'è alcuna traccia superficiale di Ag; le legende e le immagini, pur essendo un po' lise, non sono profondamente deteriorate; infine, a detta di tutti, gli antoniniani suberati esistono, ma sono particolarmente rari. Io non avrei dubbi: moneta bronzea del Limes!

Confermo tutto quanto espresso sopra da Gianfranco, aggiungo solo che all'ispezione a visiva l'aspetto della superficie è quello di una moneta bronzea e non quella di un suberato (che solitamente ha quell'aspetto "corroso" dovuto all'ossidazione avvenuta tra l'argento superficiale ed il bronzo sottostante) che abbia perso l'argentatura.

E ciò mi pare confermare di essere in presenza di una "moneta del Limes".

Quasi quasi posto la foto nella discussione "Denari del Limes" per ampliare il catalogo...

Ciao e grazie

Illyricum

:)

Modificato da Illyricum65

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?