Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
iaco96

id moneta greca

Risposte migliori

iaco96

Buongiorno ho acquistato appena una moneta greca potete dirmi se è originale e farmi una id della moneta? grazie.

post-13295-1270751554,92_thumb.jpg

post-13295-1270751648,65_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

vince960

La moneta non mi convince per niente, comunque dovrebbe essere simile a questa:

post-3952-1270789372,37_thumb.jpg

BMC 196 Tyre, Phoenicia, AR Tetradrachm or Shekel. Year 124 = 3/2 BC, Northern Israel Mint, perhaps Jerusalem. Laureate head of Melquarth right / KAIASULOU TUPOUIEPAS, eagle standing left on prow, club & PKD to left, (the D re-engraved over a G), KP M to right. RPC-.

Si tratta di una moneta cosiddetta 'biblica' (i famosi 30 denari di Giuda sarebbero stati pagati con questa moneta)

http://acoins.com/shekel.html

ed è molto falsificata:

http://www.forumancientcoins.com/fakes/thumbnails.php?album=20&page=17

Modificato da vince960

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mirko8710

Anche a me non convince per niente. Prova con foto leggermente più grandi...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

danielealberti

Non mi convince lo stile, la patina potrebbe essere artificiale prodotta con vapori di ammoniaca o candeggina.

Non è sicuro che si tratti effetivamente della tipologia con cui i sacercdoti pagarono per il tradimento di Giuda, anche se personalmente la trova la teoria più accreditata. escluderei che si trattasse di denari romani, in quanto quando i sacerdoti si rifiutarono di riporre quei soldi "sporchi di sangue" nel tesoro del templio dopo che Giuda li restituì, vennero utilizzati per acquistare un campo il cui valore poteva aggirarsi sui 100-140 denari romani. Il valore di uno shekel doveva essere di 4 denari romani, il valore dei 30 denari biblici era 120 denari romani, prezzo congruo per l'acquisto del campo destinato ad accogliere i defunti stranieri

Daniele

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

iaco96

così è più chiaro?

Aggiungo anche che c'è una piccolissima macchia verde ai piedi dell'aquila.

post-13295-1270818031,13_thumb.jpg

Modificato da iaco96

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

danielealberti

Ciao iaco, allora, premettiamo che è difficile giudicare una moneta da fotografia, se poi manca il peso e fotografie nitide questo rende ancora più problematica la cosa.

Come ti ripeto la tua moneta non mi fa una gran impressione, confronta il peso con monete similari che trovi in rete, Vincenzo ti ha già indirizzato sulla tipologia ed in rete troverai sicuramente sito dove ne vedrai tantissime, se hai problemi a trovarli vai nella sezione Numislink ( barra bianca sotto i banner ed il logo Lamoneta.it)

La prima cosa che guardo nella moneta è il peso, poi importantissimo è lo stile, ovviamente non ricordo tutti gli stili di incisione con cui è stata coniata una tale tipologia, allora vado a cercare tale monete su libri o siti specifici. Personalmente lo stile del dritto del tuo shekel non mi piace. Poi guardo i dettagli dell'insieme, e quì, nonostante le foto poco nitide, mi salta all'occhio una strana protuberanza sul bordo, poi varie bollicine sul campo........MHHHH!! Tracce di esplosioni molecolari non mi sembra di vederne

Poi la patina, quella che si vede attorno ai rilievi troppo lucidi è di un grigio troppo uniforme, nessuna traccia di iridescenza o di sfumature, mi sa proprio di artificiale.

Ciao daniele

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

iaco96

grazie a tutti per l'aiuto ho provato a fare foto più nitide, ma non credo di esser riuscito nell'intento; comunque ho evidenziato quella che, secondo me, può sembrare una macchia verdognola, mi chiedevo se quest'ultima potesse determinare l'autenticità o meno. Ho provato a misurare il peso con un bilancino da cucina ed è circa di 15 grammi.

post-13295-1271010126,08_thumb.jpg

post-13295-1271010528,79_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

iaco96

Buongiorno, ho provato a fare foto più precise ... Vanno bene?

post-13295-1277116130,13_thumb.jpg

post-13295-1277116140,19_thumb.jpg

post-13295-1277116149,18_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gpittini
Supporter

DE GREGE EPICURI

Quelle sul D della moneta (sulla guancia e davanti al volto) non vi sembrano bolle di fusione? Mentre sul collo ci sono delle micro-porosità, che potrebbero avere la stessa origine.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apollonia
Supporter

Nell’Auction XII della Roma Numismatics di fine settembre è stato battuto questo esemplare

 

Siclo di Tiro Roma Numismatics XII.JPG

Description:

 Phoenicia, Tyre AR Shekel. Dated CY 135 = AD 9/10. Laureate bust of Melkart right / Eagle standing left [on prow], palm frond behind; to left, PΛE (date) above club; to right, KP above monogram; Phoenician letter between legs. BMC -; RPC I 4654. 14.24g, 25mm, 1h. 
Near Extremely Fine, and attractively toned.

Nella comunicazione dei risultati, la casa d’aste dichiara con orgoglio un incremento del 2500% (?): 

Lot 366 - An exceptionally fine style and well-preserved tetradrachm of Tyre realised the greatest gain of the auction, selling for £5,000: 2500% more than its opening price of £200.

Mi chiedo se sanno calcolare le percentuali di incremento dei prezzi di partenza dei loro lotti.

Giovenale firma con inglese ok.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apollonia
Supporter
1 ora fa, dux-sab dice:

mi ricorda Marlon Brando

Il Brando di ‘Fronte del porto’ o di, mhmm, ‘Ultimo tango a Parigi’?

Giovenale firma con inglese ok.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dux-sab

visto la presenza di  un uccello al rov. direi ultimo tango a Parigi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apollonia
Supporter

Si trovano non pochi esemplari di questi shekel di Tiro, ma quelli datati con l’anno fenicio 135 corrispondente al 9-10 d. C. sono particolarmente rari. L’esemplare della Roma Numismatics dev’essere una variante perché quello della Freeman & Sear 14 del 2007 RPC I 4654 presenta un monogramma diverso nel campo del rovescio a sinistra, sotto KP.

Jesus-coins-of-the-bible-Phoenician-Tyrian-mint-125BC-66AD-AR-Silver-Shekel-Year135-11BC-N2-Herodian.jpg

 

Chi ha la possibilità di consultare il Roman Provincial Coinage Vol. I può controllare i riferimenti.

 

Giovenale firma con inglese ok.jpg

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apollonia
Supporter
15 minuti fa, AlfaOmega dice:

Non mi esprimo sull'autenticità, ma la moneta postata non rientra nel RPC, direi che se non è questa è somigliante.

http://www.cngcoins.com/Coin.aspx?CoinID=17393#

Roberto

Ciao. Per moneta postata penso tu intenda quella della Roma Numismatics. E' così?

Però la moneta a cui rimandi è un Half-Shekel.

Giovenale firma con inglese ok.jpg

 

Modificato da apollonia

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

AlfaOmega

No intendo quella postata da Iaco, oggetto della discussione.

la moneta non è presente nel rpc in quanto la legenda con anno di riferimento o ideogrammi nessuna è presente con AN in campo a dx. Queste sono Shekel.

Gli Half non sono presenti, probabilmente perchè anteriori al periodo del Rpc?

Quindi se la moneta è sui 15 gr potrebbe non essere repertoriato, ma la dicitura comincia in quasi tutte con la P, e poche con altre lettere, ma comunque assenza di AN.

è presente AN come evidenziato negli Half, che pesano mediamente la metà 7,5 gr.

non voglio trarre conclusioni perché non sono esperto, ma questo lascia seri dubbi sull'autenticità di quella postata.

Credo che sia anche assurdo falsificare una cosa che non esiste. ( Almeno nelle mie poche ricerche), potrebbe essere di una altra città, ma sono poche quelle che coniarono in argento.

souvenir?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dux-sab

quella di Iaco a me sembra una produzione moderna. ma ammetto che non è il mio campo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apollonia
Supporter

Il confronto della moneta sub iudice con l’esemplare della CNG 299 con lo stesso simbolo nel campo a sinistra del rovescio AN che indica la data dell’anno fenicio (CY 51) rivela secondo me che si tratta di uno dei tanti falsi tipo di quelli descritti su forgerynetwork. Alcuni particolari sono significativi in tal senso come la A al posto della Delta a destra e quella specie di lisca di pesce al posto della clava a sinistra, sotto la data. Lo stesso vale per il diritto, come l’occhio chiuso e la bocca aperta di Melkart e quell’incredibile perlinatura finita chissà come sotto la sua testa che si nota a sinistra.

Confronto shekel CY 51.jpg

PHOENICIA, Tyre. 126/5 BC-AD 65/6. AR Shekel (29mm, 14.38 g, 1h). Dated CY 51 (76/5 BC). Laureate bust of Melkart right / Eagle standing left on prow; palm frond behind; to left, AN (date) above club; Δ to right, Phoenician beth between legs. BMC –; HGC 10, 357; DCA 919. Near EF.

 

Giovenale firma con inglese ok.jpg

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×