Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
gpittini

Filippo 3°

DE GREGE EPICURI

Vi chiedo conferma della classificazione di questa moneta (1,2 g. e 17 mm), che non rientra nei miei interessi abituali. Dovrebbe essere un mezzo carlino di Filippo 3°, classificabile (mi è stato detto) come CNI n. 500. Vedo bene che la conservazione è bassina, ma si tratta di una moneta comune? Grazie.

post-4948-1277323472,32_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Rovescio

post-4948-1277323523,88_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

Ti confermo che si tratta di un 1/2 carlino di Filippo III, volgarmente definito zanetta. E' del tipo privo di sigle,con la testa e tosone volti a sx e con legenda al R/, classificati CNI n°500, XX, p. 235 (anche se nell'esemplare riportato nel CNI le ultime parti di legenda non sono leggibili, l'interpunzione presente porta a questa classificazione) - P/R n° 22 - MIR n°214.

La moneta è considerata R e nel MIR ne viene attribuita una valutazione MB/SPL di 40/150 € .

Modificato da fedafa

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Caro Gianfranco, innanzitutto tanti cari auguri per oggi, anche il mio secondogenito si chiama Gianfranco. La tua moneta è un mezzo Carlino in argento coniato a Napoli durante il periodo vicereale di Filippo III di Spagna, si tratta di una moneta non rara (quelle con sigle sono comunissime). Il riferimento all'opera del Pannuti-Riccio è il 22 a pagina 143. Si tratta di una moneta non molto amata dai collezionisti di oggi (figuriamoci dai consumatori di 400 anni fa!) per via delle condizioni nella quale versano, nell'80% dei casi la si trova sempre tosata o deforme. Il tuo esemplare, nonostante non sia di grande conservazione, è di modulo molto ampio, quindi una moneta piacevole. Per me è da mettere in collezione. Ottima scelta. Francesco

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

DE GREGE EPICURI

Grazie a tutti e due per le esaurienti risposte, e anche per gli auguri!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?