Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
paolacut

500 lire argento con velieri

Risposte migliori

paolacut

Non sono molto ferrata in materia di monete però ho molte monete vecchie ma di certo non antiche ehehhe e mi incuriosiva sapere se hanno un valore...per cominciare pongo la domanda a chi di certo ne sa piu di me sulla moneta da 500 L in argento dove ci sono le tre caravelle con le vele ed i pennacchi al vento e che differenza c'è con quelle che presentano i pennacchi controvento? grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

luke_idk
Supporter

Ciao e benvenuta nel forum.

le 500 lire caravelle hanno yn valore di qualche euro. Diciamo che le vendi facilmente ad un paio di euro, ma potresti anche spuntarci qualcosina in più.

sono monete comuni, ma belle

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

davointhesky

Pensa che quando furono coniate,visto che il titolo in argento era maggiore di quello nominale di 500 lire,i fonditori facevano lingotti semplicemente fondendo VASSOIATE di queste monete.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

TIBERIVS

Pensa che quando furono coniate,visto che il titolo in argento era maggiore di quello nominale di 500 lire,i fonditori facevano lingotti semplicemente fondendo VASSOIATE di queste monete.

Se vuoi fare informazione.... falla giusta e non scrivere cose non esatte!!!

Quello che tu dici è avvenuto anni dopo la coniazione della moneta.

Le prime monete da 500 lire furono coniate nel 1958 ( salvo la prova del '57) e terminarono nel 1967 ( per la normale circolazione).

Non è assolutamente vero che il prezzo del metallo, negli anni di coniazione , era maggiore del nominale, sarebbero stati dei pazzi emettere moneta con un intrinseco di valore maggiore!!!!

Certo negli anni successivi, causa la svalutazione della lira, e l'aumento delle materie prime, causò l'aumento di valore dell'intrinseco, dando vita alla tesaurizzazione, e alla successiva scomparsa dalla circolazione di dette monete.

saluti

TIBERIVS

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

luke_idk
Supporter

Pensa che quando furono coniate,visto che il titolo in argento era maggiore di quello nominale di 500 lire,i fonditori facevano lingotti semplicemente fondendo VASSOIATE di queste monete.

Se vuoi fare informazione.... falla giusta e non scrivere cose non esatte!!!

Quello che tu dici è avvenuto anni dopo la coniazione della moneta.

Le prime monete da 500 lire furono coniate nel 1958 ( salvo la prova del '57) e terminarono nel 1967 ( per la normale circolazione).

Non è assolutamente vero che il prezzo del metallo, negli anni di coniazione , era maggiore del nominale, sarebbero stati dei pazzi emettere moneta con un intrinseco di valore maggiore!!!!

Certo negli anni successivi, causa la svalutazione della lira, e l'aumento delle materie prime, causò l'aumento di valore dell'intrinseco, dando vita alla tesaurizzazione, e alla successiva scomparsa dalla circolazione di dette monete.

saluti

TIBERIVS

Esatto. Nessun governo sarebbe così stolto da rinunciare a sfruttare i diritti di signoraggio e, anzi, rimetterci. Gli unici casi, nei quali il valore intrinseco può essere superiore al valore nominale è nelle monete commemorative NON DESTINATE ALLA CIRCOLAZIONE che, non a caso, vengono VENDUTE.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

mmon

Le prime monete da 500 lire furono coniate nel 1958 ( salvo la prova del '57) e terminarono nel 1967 ( per la normale circolazione).

Non è assolutamente vero che il prezzo del metallo, negli anni di coniazione , era maggiore del nominale, sarebbero stati dei pazzi emettere moneta con un intrinseco di valore maggiore!!!!

Certo negli anni successivi, causa la svalutazione della lira, e l'aumento delle materie prime, causò l'aumento di valore dell'intrinseco, dando vita alla tesaurizzazione, e alla successiva scomparsa dalla circolazione di dette monete.

La tua precisazione è corretta ed opportuna; nessuno stato emetterebbe una moneta di valore intrinseco superiore al facciale.

Devo fare anche io una precisazione, e chi legge mi perdonerà per il post un po' lungo.

L'accaparramento delle Caravelle iniziò da subito, già dal '58 - '59. Avevo 7 - 8 anni, e ricordo bene la comparsa di queste monete bellissime e luccicanti, percepite da tutti noi, grandi e piccoli, come qualcosa di prezioso. Allora non si usava dare la paghetta ai bambini, ma noi con vari metodi, qualche soldino lo trovavamo. Un ghiacciolo costava 20 L ed un cono 50L. Ricordo che accompagnavo la nostra colf a fare la spesa; c'era davanti a casa una drogheria che dava sempre di resto le Caravelle. Mio padre, come anche tutti i genitori dei miei amici, le metteva da parte, e ogni tanto (spesso) me ne dava una. Qualche tempo dopo iniziò a girare la voce delle Caravelle "sbagliate, con le bandiere controvento". Ignari della scritta "prova", io ed i miei amici (come tutti) iniziammo a cavarci gli occhi per identificare la variante, e scoprire il tesoro. A forza di guardarle qualche volta ci convincevamo di averne trovata una, come se avessimo girato le bandiere con la forza del pensiero, per essere poi derisi dagli altri, che venivano derisi a loro volta quando capitava a loro.

Ogni tanto si creava un problema: 1 Caravelle= 25 ghiaccioli, che erano freschi ed invitanti. Devo dire che qualche volta, parafrasando il conte Ugolino, "più che l'amor potè la sete": Ma ne conservai tante, e ne ho ancora adesso.

Penso che già da allora moltissime famiglie italiane mettessero da parte queste monete, con soddisfazione di tutti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Utente.Anonimo3245

Le prime monete da 500 lire furono coniate nel 1958 ( salvo la prova del '57) e terminarono nel 1967 ( per la normale circolazione).

Non è assolutamente vero che il prezzo del metallo, negli anni di coniazione , era maggiore del nominale, sarebbero stati dei pazzi emettere moneta con un intrinseco di valore maggiore!!!!

Certo negli anni successivi, causa la svalutazione della lira, e l'aumento delle materie prime, causò l'aumento di valore dell'intrinseco, dando vita alla tesaurizzazione, e alla successiva scomparsa dalla circolazione di dette monete.

La tua precisazione è corretta ed opportuna; nessuno stato emetterebbe una moneta di valore intrinseco superiore al facciale.

Devo fare anche io una precisazione, e chi legge mi perdonerà per il post un po' lungo.

L'accaparramento delle Caravelle iniziò da subito, già dal '58 - '59. Avevo 7 - 8 anni, e ricordo bene la comparsa di queste monete bellissime e luccicanti, percepite da tutti noi, grandi e piccoli, come qualcosa di prezioso. Allora non si usava dare la paghetta ai bambini, ma noi con vari metodi, qualche soldino lo trovavamo. Un ghiacciolo costava 20 L ed un cono 50L. Ricordo che accompagnavo la nostra colf a fare la spesa; c'era davanti a casa una drogheria che dava sempre di resto le Caravelle. Mio padre, come anche tutti i genitori dei miei amici, le metteva da parte, e ogni tanto (spesso) me ne dava una. Qualche tempo dopo iniziò a girare la voce delle Caravelle "sbagliate, con le bandiere controvento". Ignari della scritta "prova", io ed i miei amici (come tutti) iniziammo a cavarci gli occhi per identificare la variante, e scoprire il tesoro. A forza di guardarle qualche volta ci convincevamo di averne trovata una, come se avessimo girato le bandiere con la forza del pensiero, per essere poi derisi dagli altri, che venivano derisi a loro volta quando capitava a loro.

Ogni tanto si creava un problema: 1 Caravelle= 25 ghiaccioli, che erano freschi ed invitanti. Devo dire che qualche volta, parafrasando il conte Ugolino, "più che l'amor potè la sete": Ma ne conservai tante, e ne ho ancora adesso.

Penso che già da allora moltissime famiglie italiane mettessero da parte queste monete, con soddisfazione di tutti.

:D :D :D :D Anche io un gelato quando avevo 7-8 anni lo pagavo 50 lire, ma era enorme, quello da 100 lire immangiabile, per la grandezza, per una bambina come me.

A me le Caravelle le dava mia zia, una ogni tanto, non spesso purtroppo :( ma non ne ho tenuta nessuna, le spendevo per comprarmi i Topolino ed in seguito i libri dell'Urania in edicola, quelli ancora li ho... :P :P .

Ciao Mmon, a presto, Giò :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

mmon

:D :D :D :D Anche io un gelato quando avevo 7-8 anni lo pagavo 50 lire, ma era enorme, quello da 100 lire immangiabile, per la grandezza, per una bambina come me.

A me le Caravelle le dava mia zia, una ogni tanto, non spesso purtroppo :( ma non ne ho tenuta nessuna, le spendevo per comprarmi i Topolino ed in seguito i libri dell'Urania in edicola, quelli ancora li ho... :P :P .

Ciao Mmon, a presto, Giò :)

chiedo scusa per l'OT, ma non potevo non rispondere a Giò: a fine anni 50, 8 - 9 anni, padroneggiavo bene l'arte della lettura, e provavo un interesse sfrenato per gli Urania (SImak, Anderson, Heinlein ecc...), ma li leggevo a sbafo, perchè la mia mamma era una fanatica della SF e comprava Urania dall''inizio (1952). I soldi li spendevo per comprare i Libri del Pavone di Mondadori, 350 L, libri economici, prodromi degli Oscar.

Mi pare nel 1961 comprai le opere complete di Shakespeare di Mursia, con copertina in vera fintapelle, che costava 3000 L: pagai appunto il libraio con 6 caravelle (che dolore!)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cembruno5500
Supporter

Pensa che quando furono coniate,visto che il titolo in argento era maggiore di quello nominale di 500 lire,i fonditori facevano lingotti semplicemente fondendo VASSOIATE di queste monete.

Se vuoi fare informazione.... falla giusta e non scrivere cose non esatte!!!

Quello che tu dici è avvenuto anni dopo la coniazione della moneta.

Le prime monete da 500 lire furono coniate nel 1958 ( salvo la prova del '57) e terminarono nel 1967 ( per la normale circolazione).

Non è assolutamente vero che il prezzo del metallo, negli anni di coniazione , era maggiore del nominale, sarebbero stati dei pazzi emettere moneta con un intrinseco di valore maggiore!!!!

Certo negli anni successivi, causa la svalutazione della lira, e l'aumento delle materie prime, causò l'aumento di valore dell'intrinseco, dando vita alla tesaurizzazione, e alla successiva scomparsa dalla circolazione di dette monete.

saluti

TIBERIVS

Perfetto ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

davointhesky

Scusate vossignoria,ho omesso l'anno in cui le fondevano,IMPICCATEMI!!!! :P

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×