Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
  • Annunci

    • Reficul

      Aggiornamento   15/10/2017

      Oggi inizia l'aggiornamento del forum v2018. Potrebbero verificarsi problemi e il forum potrebbe rimanere per pochi minuti non raggiungibile.
      Comunicherò successivamente con un topic in sezione news tutte le novità.  
Accedi per seguire questo  
mika

MILANO

Risposte migliori

mika

Milano è una città che non amo particolarmente,

ma ci devo lavorare, e in più ci abita la mia ragazza.

Scocciante non poter circolare la domenica per colpa delle polveri sottili, ma evidentemente la situazione è grave.

Quello che giudico idiota è prima di tutto l'accanimento solo e sempre verso l'automobilista.

Vedi la nuova normativa dei 70 all'ora sulle strade di collegamento alla città.

E ci sta, siamo un po' tutti responsabili.

Forse un po' di più chi gira col SUV, che meriterebbe particolari tassazioni,

se non altro perché per muovere un veicolo di qualche tonnellata serve più carburante e quindi un maggior appestamento dell'aria.

Ma non si parla MAI del riscaldamento civile, impianti di riscaldamento che funzionano ancora a GASOLIO.

Manco fossimo ancora negli anni '50...

Perché invece di nascondersi dietro a quel dito che indica sempre l'automobilista

l'amministrazione milanese non adotta degli sgravi fiscali per chi converte l'impianto di riscaldamento a metano?

Non mi sembra poi così difficile, no?

Voi che ne pensate?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

DragoDormiente

Perché invece di nascondersi dietro a quel dito che indica sempre l'automobilista

l'amministrazione milanese non adotta degli sgravi fiscali per chi converte l'impianto di riscaldamento a metano?

Non mi sembra poi così difficile, no?

Voi che ne pensate?

Perché non ci sono soldi, sono finiti tutti per Expo e consulenze...

E comunque a Saronno c'é chi sta peggio, visto che il limite è stato abbassato a 30 kmh sul territorio urbano e la città verrà presto ricoperta di autovelox.

Inoltre, tassiamo i SUV, e ne caleranno le vendite, riducendo l'effettività della tassa; abbassiamo i limiti e il risultato sarà una impennata delle contravvenzioni, che è molto più conveniente.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

417sonia
Supporter

Milano è una città che non amo particolarmente,

ma ci devo lavorare, e in più ci abita la mia ragazza.

Scocciante non poter circolare la domenica per colpa delle polveri sottili, ma evidentemente la situazione è grave.

Quello che giudico idiota è prima di tutto l'accanimento solo e sempre verso l'automobilista.

Vedi la nuova normativa dei 70 all'ora sulle strade di collegamento alla città.

E ci sta, siamo un po' tutti responsabili.

Forse un po' di più chi gira col SUV, che meriterebbe particolari tassazioni,

se non altro perché per muovere un veicolo di qualche tonnellata serve più carburante e quindi un maggior appestamento dell'aria.

Ma non si parla MAI del riscaldamento civile, impianti di riscaldamento che funzionano ancora a GASOLIO.

Manco fossimo ancora negli anni '50...

Perché invece di nascondersi dietro a quel dito che indica sempre l'automobilista

l'amministrazione milanese non adotta degli sgravi fiscali per chi converte l'impianto di riscaldamento a metano?

Non mi sembra poi così difficile, no?

Voi che ne pensate?

Buongiorno

Km. 70/h in tangenziale :lol: :lol: :lol:

Per chi frequenta quotidianamente la tangenziale sa bene che è già fortunato se arriva ai 40/h normalmente.......forse alle 6 di mattina, a meggiogiorno e a mezzanotte riesce ad avere velocità superiori.

Saluti

luciano

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

wuby2007

Pensa un po' come sto messo: abito a Milano, lavoro a Saronno ed ho pure un SUV! <_<

Cmq, tra gli altri, vogliamo parlare anche dei vecchi autobus che circolano anche le domeniche ecologiche e che ad ogni accelerata buttano fuori delle fumate nere spaventose?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

mika

Pensa un po' come sto messo: abito a Milano, lavoro a Saronno ed ho pure un SUV! <_<

Cmq, tra gli altri, vogliamo parlare anche dei vecchi autobus che circolano anche le domeniche ecologiche e che ad ogni accelerata buttano fuori delle fumate nere spaventose?

Ovvio.

I vecchi autobus inquinano quanto 50 utilitarie (notizia vera). Fate voi il conto...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

DragoDormiente

Il limite dei 70 kmh sarà in vigore dalla mezzanotte del 21/02 fino, provvisoriamente, alla mezzanotte del 15/03 sui tratti controllati dalla MilanoSerravalle - MilanoTangenziali S.p.A. (Ossia A50, A51, A52 e A7 fino a Serravalle Scrivia).

Successivamente si deciderà anche in merito alla sperimentazione in corso in questo periodo a Brescia sulle targhe alterne obbligatorie e continuative...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

MARCO B

Non vedo l'ora di veder arrivare il postino con le raccomandate in mano ... modo insulso e secondo me inutile di provare a diminuire lo smog !!!

Saluti

Marco

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Utente.Anonimo3245

Trasferitevi tutti a Nepi, c'è un'aria pulitissima... :lol: :lol: :lol: . Ciao Giò :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

TIBERIVS

Anche a Cuneo......

aria pulita, sotto le Alpi Marittime, lontani da traffico, snodi, autostrade...... ed io personalmente faccio 400 metri a piedi per andare al lavoro :D

saluti

TIBERIVS

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

fedafa

Non lamentatevi... c'è chi sta peggio...

A Frosinone 3 domeniche ecologiche (?) con blocco totale del traffico dalle 8 alle 20 (in pratica se vuoi uscire devi svegliarti all'alba, altrimenti una giornata ai domiciliari non te la leva nessuno), poi fino al 31 marzo targhe alterne sempre dalle 8 alle 20. Ora io ho mi chiedo come faranno i genitori a portare i figli a scuola e poi riprenderli???

Cmq domenica scorsa primo blocco ed udite udite, sembra che il sindaco (o forse il capo dei vigili), la sera di sabato abbia detto che possono circolare i veicoli provvisti di FAP ed euro4 e 5... peccato che sia stato solo detto e l'ordinanza scritta dica in realtà altro.

La cosa più grave è che questi blocchi non risolvono il problema, ma servono solo a far vedere che l'amministrazione comunale sta facendo qualcosa per l'inquinamento per non essere poi soggetta a sanzioni.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@ndy92

Milano è una città che non amo particolarmente,

ma ci devo lavorare, e in più ci abita la mia ragazza.

Scocciante non poter circolare la domenica per colpa delle polveri sottili, ma evidentemente la situazione è grave.

Quello che giudico idiota è prima di tutto l'accanimento solo e sempre verso l'automobilista.

Vedi la nuova normativa dei 70 all'ora sulle strade di collegamento alla città.

E ci sta, siamo un po' tutti responsabili.

Forse un po' di più chi gira col SUV, che meriterebbe particolari tassazioni,

se non altro perché per muovere un veicolo di qualche tonnellata serve più carburante e quindi un maggior appestamento dell'aria.

Ma non si parla MAI del riscaldamento civile, impianti di riscaldamento che funzionano ancora a GASOLIO.

Manco fossimo ancora negli anni '50...

Perché invece di nascondersi dietro a quel dito che indica sempre l'automobilista

l'amministrazione milanese non adotta degli sgravi fiscali per chi converte l'impianto di riscaldamento a metano?

Non mi sembra poi così difficile, no?

Voi che ne pensate?

Penso che le multe automobilistiche costituiscano gran parte delle entrate del comune. Per questo aumentano i divieti, hanno un pretesto in più per multarti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

DragoDormiente

Penso che le multe automobilistiche costituiscano gran parte delle entrate del comune. Per questo aumentano i divieti, hanno un pretesto in più per multarti.

Oggi è così; in passato era diverso, in quanto la parte del leone nel bilancio comunale la faceva l'ICI, e molti comuni di discrete dimensioni godevano anche di lauti trasferimenti da parte dello Stato (essendo i comuni prima del 2006 enti a finanza "idealmente" derivata"). Con l'abolizione dell'ICI e il rafforzamento del patto di stabilità per gli enti locali minori i comuni virtuosi si sono trovati da un momento all'asciutto o quasi, quelli non virtuosi hanno visto aggravarsi arcora di più la loro situazione. La copertura di bilancio allora si è dovuta cercare là dove la legge lo permettesse, da un lato aumentando la tariffazione per i servizi offerti direttamente dai comuni (leggasi asili, centri estivi, centri anziani) o dalle loro utility (gas, acqua, rifiuti), dall'altro mungendo tutto il mungibile nei limiti della costituzionalità (anche se talvolta non della decenza); ecco spiegato l'inasprirsi, a livello comunale e provinciale (le province sono il prototipo dell'ente a finanza derivata), delle sanzioni automobilistiche, con aumento delle sanzioni pecuniarie (un business redditizio anche per le società di esazione amministrativa) e progressivo aumento delle fattispecie punibili (emblematico il caso della superstrada Milano-Meda, in cui il limite fu abbassato di punto in bianco da 90 kmh a 70 kmh, elevando, nei primi tre mesi successivi all'adozione della misura, al triplo il numero delle sanzioni erogate per eccesso di velocità); una tendenza, questa, in ambito automobilistico, suggerita e favorita dallo Stato stesso, con l'introduzione del contributo di € 38 per il ricorso contro le sanzioni da circolazione stradale (prima del 2009 gratuito); ecco spiegata la reviviscenza, in capo ai comuni, di un antico senso del pudore che ha convinto ad esempio gli amministratori delle città di mare a punire chi circola in bikini o pantaloni sopra il ginocchio ed in generale a punire chi si bacia in pubblico, chi consuma cibi e bevande per strada, chi consuma alcool per strada e ancora chi è colto a contrattare con una "lucciola" (sanzioni oltre 500 € per un comportamento che la legge penale ha valutato e deciso di non punire e che dai tempi dell'abrogazione della Merlin è considerato "normale" nella nostra società), in nome di un "decoro pubblico" (e un po' piccoloborghese) che sembrava fosse stato pestato a sangue in piazza Loreto insieme al duce e definitivamente ucciso con il '68.

Questa la situazione che viviamo nel limbo del federalismo fiscale, che a regime ridurrà la pressione fiscale, ma in periodo di preparazione non sta facendo altro che colpire i cittadini, in modo diseguale per giunta, insieme alla crisi; tanto più che le voci che escono dalla bicamerale per il federalismo sono terrificanti, in quanto si paventa l'introduzione della imposta unica comunale senza però prevedere lo sgravio dei contributi Irpef e Ires.

A livello regionale inoltre è stato spalancato un nuovo mondo, grazie all'attribuzione alle regioni dell'autonomia fiscale e tributaria, con la possibilità per tali enti di elevare imposte su quanto non già gravato a livello statale (segnatamente, l'ambito di legislazione ambientale e anti-inquinamento).

Quanto alle targhe alterne, mio padre è medico a 80 km da casa, perciò se si iniziasse con le targhe alterne perpetue, i suoi pazienti avrebbero speranza di vivere i giorni pari e di morire i giorni dispari...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

wuby2007

Anche a Cuneo......

aria pulita, sotto le Alpi Marittime, lontani da traffico, snodi, autostrade...... ed io personalmente faccio 400 metri a piedi per andare al lavoro :D

Convengo, bellissimi posti!

Ogni volta che per lavoro mi reco a Dronero (CN) non posso che rimanere affascinato dal cielo terso, limpido ed azzurro, da questi paesini medievali, dai prati rigogliosi e verdissimi, dai bellissimi panorami che si estendono fino a dove la vista arriva interrotti solo dalle maestose Alpi.

Per contro....qui Mediaword è solo a 2 fermate di metrò !!! :lol: :lol: :lol:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×