Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
Ghera

Piemonte SULLA ZECCA DI ASTI

Risposte migliori

Ghera

Come per le zecche di Milano e Pavia, l'imperatore Corrado II concesse il diritto di battere monete alo comune di Asti intorno al 1140, anche se la città non iniziò a godere subito di tale privilegio. Quindi nella zona compresa fra le Alpi e il Po, la lira Imperiale fu presto sostituita dalle monete coniate da queste zecche, sempre riportanti il nome dell'Imperatore. Precedentemente alla battitura della monete comunali, la valuta più usata era il denaro di Pavia. Le prime notizie riguardanti le monete Astigiane riguardano alcune trasnazioni, databili al 1162 1.

Le monete coniate dal comune sono tutte abbastanza simili, anche se quelle più recenti hanno dei caratteri (forma delle lettere) diversi e qualche piccola rosetta o trifoglio, aggiunta "per vezzo del conio" 2.

Inizialmente le monete coniate furono il denaro e l'obolo. Il denaro era detto anche "Minuto" o "Imperiale", valeva 1/12 di soldo (moneta di conto !). L'obolo invece valeva 1/24 di soldo, corrispondendo alla metà del denaro. Entrambi recano il nome dell'Imperatore CVNRADVS II e nel campo REX, con lettere disposte a triangolo.

Queste monete godettero di un discreto successo, ma ben presto ne furono alterate le caratteristiche. Di fatti iniziò ad essere specificato nei documenti "denari buoni" (bonorum astensium minutorum). La svalutazione procedette incessabile, forse a causa delle guerre che Asti dovette sostenere contro quasi tutti i suoi vicini; guerre che costarono enormi cifre alla città. Come spesso si fa in tempi di crisi si cercò di trovare un guadagno diminuendo il fino della moneta.

Tornata la pace la città potè contare su un periodo di prosperità che la indusse ad attuare alcune riforme in campo monetario. Fra il 1270 e il 1280 il comune di Asti intraprendeva numerosi scambi commerciali con la Francia, decise di imitare le zecche Lombarde, coniando il grosso ad imitazione di quello Francese. Questo grosso valeva 1/3 di soldo (che rimaneva una moneta di conto), e fu per questo che venne soprannominato "Terzarolo".

____________________________________

1 Domenico Promis, Monete della zecca di Asti

2 Domenico Promis, Monete della zecca di Asti

____________________________________________________________________________________________________________

Le mie conoscenze si fermano purtroppo qui. Devo dire che sull'argomento ho letto solo il Promis e non possiedo nessuna moneta di questa zecca, anche se è in lista ;)

Modificato da Ghera
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

monbalda

Caro Ghera,

ti ringrazio per aver ricordato i dati fondamentali per quanto riguarda i denari di Asti, con tanto di citazioni così precise. Tra l'altro il buon Promis, anche se datato, per queste serie ha dato le coordinate fondamentali.

Ora ho poco tempo perchè il lavoro mi attende, ma nei prossimi giorni cercherò di aggiungere qualche annotazione circa le aree di circolazione e la relazione dei denari di Asti ed i denari di Genova, se pensi che ti possano interessare.

Nel frattempo, nessun altro utente ha qualche denaro di Asti da postare per guardare insieme qualche immagine ? Nel sito per adesso ho trovato solo questa discussione specifica, con un paio di fotografie: http://www.lamoneta....__1#entry282966

Ovviamente aspettiamo se arrivano anche altre informazioni sul tuo denaro veronese, o su altri denari di tuo interesse.

Quanto a procedere con calma ed un poco alla volta hai ragione: ci siamo fatti tutti prendere dall'entusiasmo, perchè ci fa piacere che dei giovani in gamba come te magdi si vogliano occupare anche di questi nominali, spesso trascurati da altri collezionisti. E poi, come vedrai se continuerai nell'intento, per quanto riguarda le serie di denari di molte zecche c'è ancora tanto lavoro da fare, soprattutto per le attribuzioni crono-tipologiche...ma anche tante piccole-grandi soddisfazioni che ti aspettano!

un caro saluto MB

P.S. Se ti va puoi darmi del tu :).

Modificato da monbalda

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

lollone

ciao a tutti!!

questo è il mio unico esemplare di denaro di Asti.

Dallo stile credo sia uno di quelli più datati

post-5274-0-69511500-1298833622_thumb.jp

Modificato da lollone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dabbene
Supporter

Se può esservi utile,visto che è abbastanza bello,ecco un denaro di Asti ,D/CVNRADVS II ,nel mezzo REX ,con le lettere disposte a triangolo entro cerchio , R/ + ASTENSIS , con croce patente entro cerchio ,notare le lettere S in legenda coricate ; la croce piccola mi fa supporre I periodo Comune 1140 -1219 perchè vedo che in quelli del II periodo successivo la croce patente è più grande,a voi che conoscete meglio questa monetazione il commento o le correzioni,

Mario

post-18626-0-68385800-1298835455_thumb.j

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dabbene
Supporter

Segue da post precedente il rovescio del denaro di Asti,

post-18626-0-23853800-1298835524_thumb.j

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

lollone

bellissimo denaro!

Molto più "ordinato" del mio :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

scacchi

questo è il mio denaro :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

magdi

bellino scacchi !!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

lollone

Ad una prima occhiata veloce si notano già parecchi differenze :

Nell' esemplare di Scacchi la croce nel campo e anche quella in legenda, attaccata al contorno fanno pensare ad un imitazione del denaro genovese.

L' esemplare in mio possesso e quello di Dabbene, invece, hanno caratteristiche simili e una "personalità" propria e questo mi fa pensare che questi denari siano stai coniati prima di incontrare quelli genovesi!!

Mi verrebbe da dire che l' ordine con cui sono stati postati è anche il giusto ordine cronologico! :D

Sperando di non aver detto stupidate saluto tutti!!

Modificato da lollone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rob

Quella croce patente piccola nel campo dei primi pezzi ha un aspetto veramente "arcaico", mi fa tornare in mente denari di molto precedenti. Belli!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

monbalda

Quella croce patente piccola nel campo dei primi pezzi ha un aspetto veramente "arcaico", mi fa tornare in mente denari di molto precedenti. Belli!

Caro rob: dicci, dicci quali ...

saluti e a presto (anche per altre cose wink.gif) MB

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

fra crasellame

Quelli carolingi ? In particolare Venezia ? :rolleyes:

24522.jpg

Da qualche parte c'è una discussione sulla croce sulle monete medievali.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rob

Una volta tanto non pensavo a Venezia! ;) Qualcosa più a ovest, e pure a nord. Ci sono vari penny inglesi per esempio:

ecr.jpg

Edward The Confessor (1042 - 1066)

Radiate type Penny

Moneyer: Leofric of Sandwich

da Pictures of Coins of the UK, di Tony Clayton

Questo è solo un esempio, ce ne sono altri nella stessa pagina: ora non ho il tempo purtroppo di cercare ancora, in Francia per esempio...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

monbalda

Una volta tanto non pensavo a Venezia! ;) Qualcosa più a ovest, e pure a nord. Ci sono vari penny inglesi per esempio:

ecr.jpg

Edward The Confessor (1042 - 1066)

Radiate type Penny

Moneyer: Leofric of Sandwich

da Pictures of Coins of the UK, di Tony Clayton

Questo è solo un esempio, ce ne sono altri nella stessa pagina: ora non ho il tempo purtroppo di cercare ancora, in Francia per esempio...

Grazie Rob.

Sì, anche io nel caso guarderei in Francia. Quando poi hai tempo, se trovassi dei confronti francesi non sarebbe male dargli un'occhiata insieme. Io vedrò con il poco tempo a disposizione cosa posso fare e nel caso proseguirò con i confronti genovesi.

Ghera, visto che hai iniziato la discussione, tu cosa ne dici dei denari di Asti postati e di queste altre suggestioni? Nessun collegamento con altre monete che tu conosci ?

a presto MB

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

fra crasellame

Quindi no francesi carolingi ma pensi ai capetingi ? Tipo i denari di Ugo o Roberto ?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dabbene
Supporter

Sotto Corrado inizia a monetare Asti ,ma anche Genova,entrambe con croce patente in cerchio con legenda esterna ,Genova stessa influenza Siena che moneta poco dopo sempre con croce patente in cerchio, se invece vogliamo andare a ritroso possono esserci diversi esempi ,la stessa Milano,sotto gli Enriciani ,anche se scodellati,ha una piccola,piccola croce in cerchio con legenda esterna,quindi ...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Arka

Scusate, ma non era meglio iniziare una nuova discussione intitolata ''denari di Asti'' o simile? Nel modo in cui si è sviluppata, sarà impossibile recuperarla dopo che sarà finita tra tutte le altre... :unsure:

P. S. Magari aggiongere Asti nel titolo se è possibile...

Modificato da Arka

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

fra crasellame

Scusate, ma non era meglio iniziare una nuova discussione intitolata ''denari di Asti'' o simile? Nel modo in cui si è sviluppata, sarà impossibile recuperarla dopo che sarà finita tra tutte le altre... :unsure:

Concordo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Paleologo

Ecco fatto!

Ed ecco il mio denaro:

post-838-0-29986900-1298907534_thumb.jpg

15,5 mm. 0,59 g. 235°

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dabbene
Supporter

Ma se vogliamo continuare con le analogie col passato,forse potremmo anche considerare la partenza col denaro di Carlo Magno di Milano,quello per intendersi con piccola croce in cerchio e sul rovescio il monogramma di Carolus ...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

lollone

Ecco fatto!

Ed ecco il mio denaro:

post-838-0-29986900-1298907534_thumb.jpg

15,5 mm. 0,59 g. 235°

cavoli... quattro esemplari postati e quattro varianti!

Il tuo, Paleologo, è pieno di punti :D e a giudicare dai caratteri lo metterei tra le emissioni del XIV sec.

Che ne dite?

Modificato da lollone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

417sonia
Supporter

Quelli carolingi ? In particolare Venezia ? :rolleyes:

24522.jpg

Da qualche parte c'è una discussione sulla croce sulle monete medievali.

:wub: :wub: :wub:

Qui ci sono tante croci da sbizzarrirsi. ;)

http://home.eckerd.edu/~oberhot/france.htm

Saluti

Luciano

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

giollo2

Ghera, visto che hai iniziato la discussione, tu cosa ne dici dei denari di Asti postati e di queste altre suggestioni? Nessun collegamento con altre monete che tu conosci ?

a presto MB

Eccone un altro, brutto ma un pò diverso dagli altri:

post-7879-0-78401700-1298917868_thumb.jp

post-7879-0-59259400-1298917873_thumb.jp

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

monbalda

Quanti bei denari di Asti!

Spero che Ghera e Magdi abbiano voglia di seguire e di partecipare anche se, giustamente, è stato staccato questo segmento dalla discussione iniziale dalla quale si era generato. Mea culpa: spero non me ne vogliate se ho introdotto questo argomento rolleyes.gif.

Secondo me da alcune caratteristiche estrinseche delle immagini inviate si vedono già diversi tipi ed un possibile ordine di successione (punzoni e forma delle lettere in comune con i denari genovesi già dai primi tipi, in realtà...), che ovviamente poi andrebbe testato con ritrovamenti ben datati (ne ho alcuni tra Liguria e Piemonte, ma per ora mi pare prematuro).

Vediamo se arrivano altre immagini,e poi potremmo provare ad ordinarli.

Pregherei però tutti coloro che postano foto di scrivere sempre, vi prego, sempre peso e diametro dell'esemplare mostrato: per questi nominali, e per di più per queste serie con tipi immobilizzati per più di cento anni, sono davvero essenziali!

Ringrazio anche Luciano per il link alle serie francesi: tante croci, ma dopo il periodo carolingio solo poche assimilabili o quanto meno relazionabili con quella che ci potrebbe interessare. Secondo voi - se ce ne sono - quali ?

Saluti a tutt* MB

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

lollone

ciao a tutti!!

questo è il mio unico esemplare di denaro di Asti.

Dallo stile credo sia uno di quelli più datati

Peso : 0,51 garmmi

diametro: 1,6 cm

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×