Jump to content
IGNORED

S. CARLO BORROMEO


giancarlone

Recommended Posts

Ciao Mario, andemm subit sul Sancarlun d'Arona

post-13397-0-18713900-1307643479_thumb.j

Questa medaglia credo della metà del 19° secolo, dice tutto da sola.

D/ COLOSSO DI S. CARLO SUL MONTE DI ARONA - Il colosso

R/ IL COLOSSO / ERETTO DAL 1636 AL 1690 / COLLA SPESE DI MILANESI / LIRE 1.100.000. / PER DECRETO / DEL CARD. FEDERICO BORROMEO / SUL DISEGNO / DI G.B. CRESPI DA CERANO / LA STATUA / ALTA METRI 23,40 / IL PIEDESTALLO / METRI 11,70 / -- ARONA

Metallo bianco argentato, diametro mm 47

Link to comment
Share on other sites


Altra grossa medaglia del barocco Lombardo

post-13397-0-12649200-1307829373_thumb.j

Bronzo, diametro mm 65 - autore GIUSEPPE VISMARA ( dal 1679 al 1702 )

Edited by giancarlone
Link to comment
Share on other sites


Grossa medaglia, a ricordo del 3° centenario della canonizzazione di S. CARLO del 1910

post-13397-0-83983200-1308212596_thumb.j

D/ mezzo busto di S. CARLO a sinistra

R/ S. CARLO accolto nella gloria del Cielo

Argento, diametro mm 67 - Angelo Cappuccio incise produzione S. JOHNSON

Link to comment
Share on other sites


1910 - Altra grossa medaglia, con il busto del Santo, nel rovescio l'interno del Duomo di Milano, con l'ingresso allo Scurolo posto sotto l'Altare Maggiore, dove è posta l'urna, Sepolcro del Santo.

post-13397-0-66981300-1308213657_thumb.j

D/ S . CAROLUS BORROMAEVS CARD. ARCHIEP. MEDIOL. AN. M.CM.X . SAEC. AB EIVS CANONIZAT. TERTIO

R/ Interno del Duomo. In esergo SEPULCRUM EIUS GLORIOSUM

Bronzo argentato, diametro mm 77 - G. DEL SOLDATO incise, Prodotta da: Stabilimento A. DONZELLI - MILANO

Link to comment
Share on other sites


Interessante medaglia che ricorda il IV centenario dalla morte con al diritto S. CARLO IN GLORIA da un dipinto di G. B. Crespi detto il Cerano.

Mentre il rovescio ricorda l'incontro con EMANUELE FILIBERTO Duca di Savoia e S. CARLO a Torino.

post-13397-0-53473500-1308422204_thumb.j

Emanuele Filiberto appena seppe che S. Carlo intendeva andare in pellegrinaggio a Chambery a vedere LA SACRA SINDONE ossia il sudario in cui fu avvolto per tre giorni il corpo di Gesù, pensò abbreviargli il cammino, fece trasportare la Sacra Reliquia da Chambery che era pure un suo ducato, a Torino, mandando al tempo stesso un suo segretario per offrire al Cardinal Borromeo la sua ospitalità. S. Carlo riconoscente intraprese il pellegrinaggio tutto a piedi, impiegò quattro giorni, viaggiando a volte anche di notte e con piogge torrenziali. A due miglia della città fu accolto dallo stesso Emanuele Filiberto e dal principe ereditario Carlo Emanuele, e appena entrarono in città le artiglierie del castello ne annunciavano l'arrivo. San Carlo rimase a Torino otto giorni, e tutti i giorni celebrò la Messa davanti alla Sacra Sindone, la portò in processione con gran giubilo di tutti i Torinesi. San Carlo tornò altre due volte a Torino a venerare la Sindone nel 1582 e 1584.

Argento, diametro mm 60 - autore TERUGGI - stabilimento JOHNSON

Cliccare sulla foto per vederla ingrandita.

Edited by giancarlone
  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Voglio aiutarti Giancarlo , una l'ho beccata anch'io ,non so come : assomiglia a una postata da te precedentemente , ma questa ha un diametro inferiore mm. 30 , sul dritto busto del Santo con aureola , con data 1699, sul rovescio stemma di famiglia con Humilitas ,lo stemma di questa mi sembra più circostanziato

post-18626-0-81775600-1308507096_thumb.j

Link to comment
Share on other sites


Caro Mario,

molto bella e interessante in quanto datata, non la conoscevo. Portala venerdì sera che mi interessa vederla, io ti porterò i gettoni Cova.

Salutoni Giancarlone

Link to comment
Share on other sites


post-13397-0-27812900-1308678502_thumb.j

Molte sono le medaglie con la Madonna di Loreto abbinata a S. CARLO.

Infatti S. Carlo visitò molti santuari della Vergine ma fra tutti preferiva quello di Loreto e il Nostro Santo Pellegrinò tre volte. Nel marzo del 1566 in occasione della sua venuta definitiva da Roma a Milano, dopo l'elezione di Pio V; Vi ritornò nel 1572 dopo il conclave per l'elezione di Gregorio XIII, e nel 1579 di ritorno da Roma facendo gran parte del viaggio a piedi come da pellegrinaggio rigoroso.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


post-13397-0-80505600-1308913949_thumb.j

Questa medaglia cuoriforme del XVII secolo, al rovescio ricorda la Reliquia del S. CHIODO portato da S. CARLO in processione per impetrare la fine della peste che funestava in quel tempo a Milano. Già Sant'Ambrogio fu il primo a testimoniare la presenza della Reliquia, ed è conservata in Duomo sopra l'altare maggiore, sotto la volta a una altezza di 42 metri. Interessante l'apparato scenografico detto NIVOLA , mezzo di sollevamento per portare in basso la Reliquia (una volta all'anno) per la devozione dei fedeli. La tradizione vuole che LEONARDO sia l'inventore dell'argano tipo ascensore azionato da funi e carrucole, ora elettrificato con motore.

D/ Busto di S. CARLO davanti al Crocifisso.

R/ In giro S. CHIOD. IN . MILA. - al centro Reliquia del S. CHIODO a forma di morso.

Link to comment
Share on other sites


Supporter

Buon pomeriggio

Dopo questa pregevole galleria di medaglie raffiguranti San Carlo (giancarlone, .....sei un punto di riferimento per la storia di Milano raccontata dalle medaglie e dalle monete), permettetemi un anedotto sul nostro Santo.

Che Carlo Borromeo fosse uno zelantissimo pastore, lo rileviamo da tutti gli scritti che parlano di Lui e delle sue enconiabili iniziative pastorali. Non fu sempre così, come ci racconta Alvise Zorzi nel libro "San Marco per sempre" Le Scie - Mondadori.

La sua visita apostolica a Bergamo nel 1575 era stata accolta dalla Repubblica con poco entusiasmo, quando poi il sant'uomo aveva fatto togliere dalla cappella Colleoni i vessilli di Bartolomeo, il condottiero venerato come gloria cittadina, l'indignazione dei bergamaschi era esplosa, c'erano stati tumulti in piazza Vecchia e, addirittura, moti popolari "importanti".

L'ambasciatore di Venezia aveva protestato energicamente a Roma e Roma aveva fatto sapere a Carlo Borromeo, rientrato nel frattempo a Milano, che non era il caso che mandasse qualcuno, come aveva pensato, a vedere se quella e altre misure impopolari da lui imposte erano state eseguite.

Saluti

Luciano

Link to comment
Share on other sites


Medaglia emessa dalla Diocesi e dal Comune di Pavia, per la visita di S. S. GIOVANNI PAOLO II, il 3 Novembre 1984.

post-13397-0-37810400-1309255777_thumb.j

D/ Due monumentali figure stilizzate di GIOVANNI PAOLO II e di S. CARLO BORROMEO in atto di incontrarsi, in esergo il Ponte Vecchio sul Ticino.

R/ In alto a rappresentare la diocesi è la figura di S. SIRO. Sotto a rappresentare il comune la statua del Regisole rifatta da Francesco Messina, in quanto l'antica statua equestre romana è andata distrutta. In giro circolarmente GIOVANNI PAOLO II SULLE ORME DI S. CARLO

Bronzo, mm 61 - Autore GRILLI

Link to comment
Share on other sites


  • 2 weeks later...

Seconda medaglia del trittico per la visita di GIOVANNI PAOLO II a Pavia.

Medaglia emessa dall'Università di Pavia

post-13397-0-11875600-1310031874_thumb.j

Autore ANGELO GRILLI

Link to comment
Share on other sites


1984 - Medaglia emessa per le onoranze del IV Centenario dalla morte di S. CARLO a Milano

post-13397-0-65245200-1310073543_thumb.j

D/ S. CARLO inginocchiato in preghiera, sullo sfondo il duomo di Milano

R/ Rappresentazione di CRISTO come buon pastore

Bronzo, mm 60 - autore ENRICO MANFRINI - stabilimento JOHNSON

Link to comment
Share on other sites


1984 - GIOVANNI PAOLO II SULLE ORME DI S. CARLO. ONORANZE PER IL IV CENTENARIO DALLA MORTE.

post-13397-0-92058500-1310201275_thumb.j

GIOVANNI PAOLO II in ginocchio davanti l'urna con le spoglie di S. CARLO, all'interno del Duomo di Milano.

Argento, mm 60 - autore ENRICO MANFRINI

Link to comment
Share on other sites


1984 - GIOVANNI PAOLO II SULLE ORME DI S. CARLO - ONORANZE PER IL IV CENTENARIO DALLA MORTE

Medaglia emessa dalla Parrocchia di Varallo

post-13397-0-76675700-1310244887_thumb.j

D/ BUSTO DI S. CARLO IN PREGHIERA

R/ FIGURA DI GIOVANNI PAOLO II CON PARAMENTI SVOLAZZANTI, SULLO SFONDO VISTA DELLA COLLEGIATA DI S. GAUDENZIO E DEL SACRO MONTE DI VARALLO.

Bronzo mm 60, - autore ENRICO MANFRINI, STABILIMENTO JOHNSON

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.