Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
gpittini

Aquilius Florus?

Risposte migliori

gpittini

DE GREGE EPICURI

Ho questo bronzetto da molti anni, ma non sono mai riuscito a classificarlo (forse non mi sono sforzato più che tanto...) L'ho sempre considerato una imitazione antica (o una falsificazione) di un denario o di un aureo del periodo augusteo, ma forse non è così. Il R richiama sicuramente delle monete auree o argentee a nome dei triumviri (del 20 a.C) Petronius Turpilianus e Caninius Gallus. Al D una testa radiata, che fa pensare alla divinità solare ed è presente in varie monete bronzee provinciali della Sicilia Romana (es. Entella). La moneta pesa 3,3 g. e misura 18 mm. Al D attorno alla testa radiata: a sinistra III VIR, a destra forse ...ILIUS FLORUS (AQUILIUS FLORUS), anche lui triumviro nel 20 a.C. Al R: barbaro in ginocchio verso dx, offerente un vessillo; le scritte purtroppo sono illeggibili. Qualunque ipotesi è benvenuta!

post-4948-0-09898900-1309030478_thumb.jp

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gpittini

Rovescio. Forse si legge (ore 20) ..RESTI...

post-4948-0-81892800-1309030532_thumb.jp

Modificato da gpittini

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gpittini

DE GREGE EPICURI

Grazie a Tacrolimus, penso di averla individuata. Corrisponde al denario di Augusto C358 e RIC 304, raro. Il monetiere è in effetti proprio AQUILIUS FLORUS, il cui nome compare integralmente (anno 19 a.C.) Il mio esemplare, che è di puro rame, potrebbe essere il nucleo di un suberato che ha completamente perduto l'Ag. Comparsa in asta: http://www.acsearch.info/record.html?id=58716

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

grigioviola

al rovescio si legge anche [...] GN R [...] ESAR [...]

le tre lettere gnr sono all'esergo.

sicuramente si rifà al denaro di Augusto. non ho mai visto un nucleo di suberato "puro", senza il rivestimento argenteo (non è troppo "perfetto" per essere un nucleo di suberato?)... non ho idea quindi se possa essere effettivamente ciò che rimane di un suberato oppure un tentativo di falsificazione-riproduzione antica (quanto antica?), dalla foto parrebbe coniato e quindi propendo per una qualche ipotesi coeva all'esistenza del tipo originale.

sicuramente è un esemplare interssante!!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×