Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
gpittini

Quadrante con stella.

Risposte migliori

gpittini

DE GREGE EPICURI

Il quadrante di oggi (5,0 g. e 18,5 mm) mi pare non sia sfocato come l'altro. Al R vedo solo una stella ad 8 raggi. Ho cercato nelle serie del Belloni (unico volume cartaceo che ho in casa), e mi pare che questa moneta nella Collezione di Milano manchi. Dovrebbe collocarsi nella serie i cui assi pesano (nella collezione descritta da Belloni) 22,70 g. (n. 282) e 14,80 g. (n. 283), periodo di riduzione unciale. Voi che ne pensate?

post-4948-0-40759400-1309375792_thumb.jp

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

stich71

Anonymous. 169-158 BC. Æ Quadrans Rome mint.

Head of Hercules right, wearing lion-skin headdress; ••• (mark of value) behind. Rev. Prow right; star before, ••• (mark of value) below.

Crawford 196/4; Sydenham 264d.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

g.aulisio

Foto impeccabili! :)

Il Crawford per le monete (argento e bronzo) con la stella isola due serie (personalmente, quanto meno per gli assi, ritengo siano invece 3).

La prima serie del Cr., la 113, è datata al 206-195, basata su un asse di 36 g., il cui quadrante è normalmente caratterizzato dalla posizione dei tre globetti davanti alla prua (la stella è sopra).

La seconda, la 196, datata tra il 169 ed il 158, basata su di un asse di 22,5 g., e caratterizzata dai tre globetti sotto la prora, e la stella è davanti, come nell'esemplare postato.

Della prima serie c'è un solo quadrante ad Hannover, del peso di 6,71 g. (un po' leggerino).

Della seconda ad Hannover i pezzi sono 5, compresi tra 5,48 e 3,08 g., e 3 pezzi a Londra tra i 5,54 e i 3,43 g. Il Grueber nota come, a suo avviso, il peso dei quadranti risulti eccezionalmenmente leggero rispetto agli altri nominali della serie.

In sintesi: sì, è unciale, e nel Belloni non c'è.

A complemento personalmente ritengo che l'asse 283 di Milano (e i suoi fratelli) non siano riconducibili alla 196 del Crawford. Ma è un'altra storia, e non c'entra col quadrante.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rws2009

Andrew McCabe e io abbiamo scritto un articolo sui AE con Stella chi va apparire nel

Numismatic Chronicle il prossimo anno. Brevemente, noi pensiamo che il vostro quadrans

appartiene al gruppo grande dei AE produtti circa 100-25 A.C.; il nostro articolo dice perchè.

Questi AE non sono ufficiali e portano molto di simboli e leggende. Si tratta per la maggiore

parte dei semisses di circa 6g. e quadranti di circa 3g. Vedere il articolo da Crawford nel

Istituto Italiano di Numismatica, Annali 29(1982), p.139-164. E importante leggere quest'articolo

per identificare bene gli AE Repubblicani.

I quadranti ufficiali con Stella sono rari, ambidue Cr113 e 196.

Dick Schaefer

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gpittini

DE GREGE EPICURI

Grazie molte per l'intervento, che leggo soltanto oggi. Appena rientro a Milano in settembre vedrò di leggere l'articolo di Crawford, che non conoscevo; e, appena esce, il prossimo numero di Num. Chronicle.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×