Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Sign in to follow this  
fabione191

I collezionisti io li vedo cosí.

Recommended Posts

fabione191

Sono diversi mesi ormai che pratico questo ambiente, cioè quello numismatico. Ho letto tanti post e articoli scritti da persone con cui ho la fortuna di condividere questa passione.

Leggendo cerco sempre di farmi un idea della persona che ha scritto, inoltre dai vari articoli vengono fuori episodi che mi portano a riflettere il suo carattere numismatico.

Evitando di essere colui che giudica, ma solo che osserva, volevo condividere queste riflessioni con voi, per discuterne la eventuale veridicità

Ho suddiviso il collezionista in 8 fasce:

Esiste il collezionista "disinteressato".

Questi sono i collezionisti con una fascia di reddito molto elevato. Loro non acquistano per conoscere la storia che quella moneta può offrire, ma lo fanno solo come fonte di investimento.

La possono riutilizzare per ricavarci sopra dopo un determinato tempo, o per fare regali a persone che potrebbero essere utili.

Il grande collezionista

Da questi uomini scaturisce sempre il meglio che la parola "numismatica" possa offrire. Nelle collezioni in loro possesso si può attraversare il periodo storico che esso ha deciso di raccontare.

Il grande collezionista é in grado di raccontare ognuna delle monete che tiene in collezione aggiungendo, nel caso ci fossero, ogni tipo di variante e anche qualche aneddoto riguardante i falsi. Ovviamente conosce peso misura e la quantità di puro che contiene la moneta. Lui é uno storico numismatico che ha fatto della sua vita un motivo di studio adottando abnegazione e sacrificio.

La provenienza di una moneta da quella collezione fa' si che essa diventi un oggetto ancora più ricercato, perché l'acquirente sà che oltre la moneta potrà vantarsi di dire "proveniente dalla collezione del Signor ..."

Ve ne sono pochi, é quei pochi che ci sono, sanno che hanno un posto riservato nell' olimpo numismatico.

Il commerciante

E come si farebbe senza di lui? Lui é colui che ognuno di noi cerca di farselo amico per poi magari chiedere uno sconticino :-) Ma, loro, furbi, te lo fanno, tanto il prezzo e maggiorato, e si aggraziano il cliente .

Uomo preparato conosce a memoria tutte le monete contenute nel cavò. Pronto sempre ad accontentare le richieste di un cliente. Non si affeziona alle monete perché sà che al momento giusto lui le cederà.

Il ricercatore

Non si vedono spesso nei mercatini, perché se il mercatino apre il mattino alle otto, loro sono già lì alle sette, l'hanno girato tutto, aiutando persino ,nel caso giovasse, il montaggio della bancarella.

Le mogli ed i mariti di queste persone negli ultimi dieci anni sono diminuiti drasticamente, la causa è un virus che ha bloccato il proprio consorte. Non a letto! Il virus in questione si chiama Internet che li porta a BLOCCARSI davanti al monitor tutto il tempo possibile con buona pace della coniugazione familiare.

Ma cosa cerca? Lui cerca l'Affare che gli cambierà la vita, e che gli permetterà di fare un plus di 10000%.

Vi sono diverse sotto categorie di ricercatori. Ci sono gli studiosi, lo sprovveduto, il ragazzino, ma tutti hanno sicuramente in comune le patacche che malauguratamente si sono portati a casa. A volte però riescono ad ottenere ciò che cercano ed é lì che la loro fama ne viene accresciuta.

il cacciatore

Come un cacciatore lui ha il fiuto per le prede, capisce subito che in quella moneta vi è un ottimo affare . Per ottenere ciò che vuole è capace di utilizzare ogni espediente leale, o sleale , l' importante e raggiungere lo scopo.

La conoscenza della sua preda, nel nostro caso la moneta, è di fondamentale importanza, cosi come il suo habitat .

Non è la persona a cui confidare che sta scadendo un'asta di un pezzo raro con un misspelling ( errore di battitura ).

Lo studioso.

Possedere una moneta per lui non è più importante che studiare la storia che in essa è racchiusa. I volumi posseduti da lui sulla numismatica fanno invidia pure alla Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze. È contento quando può dividere la sua conoscenza con gli altri, e per questo motivo se si ha la fortuna di conoscere uno studioso e si è appassionati, non lo si deve far scappare.

Collezionista puro

Se l'amore per la numismatica si potesse regalare dovreste portarla a lui. Lui la ama! Colleziona tutto ciò che è moneta, senza guardare il valore intrinseco, ma elusivamente lei. Non conosce il numero dei pezzi della sua collezione, ma è contento quando ne può aggiungere un'altra. Di questa fascia fanno parte tutte le nonnine che mettono la moneta portata dal nipote che vive in America nello scrigno che tengono nella credenza.

L'appassionato

Il volubile. Appassionato... ma quanto ? La passione può svanire in un giorno, un mese, un anno, o forse mai.

Normalmente la passione inizia da un ritrovamento con relativa prima ricerca, quando questa porta ad un responso positivo i più furbi mettono da parte oppure aumentano la collezione. Gli altri se ne disfaggono con esiti a volte catastrofici.

Queste persone hanno bisogno aiuto per capire se la numismatica fa' al caso loro.

Come avete potuto leggere, ho cercato di caricare i vari aspetti da me notati in modo un po' esagerato, essendo consapevole di essere la persona meno adatta a tracciare profili caratteriali, leggetela con semplicità, come se doveste chiedere ad un bambino cosa pensa della mamma, se vuole bene più alla mamma od al papa oppure cosa fa la mamma quando il papà non è in casa ( grande la Milo quella volta!! ).

Grazie Gio

Edited by fabione191
  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

dabbene
Supporter

Ciao,

mi sento un mix di questi profili, a volte mi sento cacciatore, a volte prevale maggiormente lo studioso,a volte entra il collezionista che sceglie la moneta che ama , che gli piace,alla fine il collezionista racchiude molti di questi aspetti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

bavastro

la passione per le monete è come una pietra preziosa che ha tante sfaccettature...

Share this post


Link to post
Share on other sites

quasar

Potresti farne un sondaggio con opzioni multiple.Penso che cacciatori lo siamo tutti,anche quelli che muovono grosse cifre non avendo problemi di conciliare la passione col portafogli.

Share this post


Link to post
Share on other sites

fabione191

Ciao.

Ma come in tutte le cose non c'e solo bianco o nero esiste anche il griggio cioé la via di mezzo.

Io sono un appassionato ricercatore

questi profili, a volte mi sento cacciatore,
.

Comunque non ti facevo "cacciatore" ma piú uno studioso

Share this post


Link to post
Share on other sites

azaad

qualche mese fa, mentre ero impegnato a cercare di ottenere sconticini su alcune monete che mi interessavano arriva un anziano signore, vestito in maniera un pò retrò e con lo sguardo perso nel suo mondo. Tira fuori un catalogo ( non ricordo qual'era ) e osservo che comincia a girare le pagine.

arrivato alla pagina d'interesse indica il pezzo al venditore, una piastra toscana ad occhio del 1600-1700 , poi gira altre pagine, cerca gli esemplari che mancano alla sua collezione (che suppongo essere di scudi ).... ed ad un suo cenno altri scudoni cominciano ad uscire, uno dietro l'altro, dai vari raccoglitori del venditore, a molte delle richieste dell'anziano signore il venditore deve alzare le spalle . Arrivato alla fine del catalogo, il signore paga il prezzo richiesto, mette le monete nelle borsa, guardandole distrattamente... e se ne va, con lo sguardo di nuovo perso nel vuoto.

:o :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o

E questo a quale categoria appartiene.... ???

P.s. non vi dico l'invidia per tutte quelle belle monetone che vedevo passare vicino al mio naso.

Share this post


Link to post
Share on other sites

fabione191

qualche mese fa, mentre ero impegnato a cercare di ottenere sconticini su alcune monete che mi interessavano arriva un anziano signore, vestito in maniera un pò retrò e con lo sguardo perso nel suo mondo. Tira fuori un catalogo ( non ricordo qual'era ) e osservo che comincia a girare le pagine.

arrivato alla pagina d'interesse indica il pezzo al venditore, una piastra toscana ad occhio del 1600-1700 , poi gira altre pagine, cerca gli esemplari che mancano alla sua collezione (che suppongo essere di scudi ).... ed ad un suo cenno altri scudoni cominciano ad uscire, uno dietro l'altro, dai vari raccoglitori del venditore, a molte delle richieste dell'anziano signore il venditore deve alzare le spalle . Arrivato alla fine del catalogo, il signore paga il prezzo richiesto, mette le monete nelle borsa, guardandole distrattamente... e se ne va, con lo sguardo di nuovo perso nel vuoto.

:o :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o

E questo a quale categoria appartiene.... ???

P.s. non vi dico l'invidia per tutte quelle belle monetone che vedevo passare vicino al mio naso.

Ad una prima analisi( facciamo finta che ne capisca ) potrebbe sembrare un Disinteressato, la lo sguardo che hai visto secondo me era di un ricercatore( lo sguardo non é perso ma in trance ;) ), oramai stanco visto l'eta, ma sempre alla ricerca.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Utente.Anonimo3245

Come avete potuto leggere, ho cercato di caricare i vari aspetti da me notati in modo un po' esagerato, essendo consapevole di essere la persona meno adatta a tracciare profili caratteriali, leggetela con semplicità, come se doveste chiedere ad un bambino cosa pensa della mamma, se vuole bene più alla mamma od al papa oppure cosa fa la mamma quando il papà non è in casa ( grande la Milo quella volta!! ).

Grazie Gio

Grazie a te Fabione per questa bellissima discussione, non mi sembra che tu sia poco adatto a disegnare i vari aspetti dei collezionisti, li hai analizzati bene.

Visto che mi hai scritto che ormai mi conosci un po', e penso proprio che sia così, sono curiosa di sapere in quale categoria mi metti, tra quelle che hai elencato naturalmente. :D :D

Vediamo che ritratto ne esce...grazie, Giò :) :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

fabione191
Grazie a te Fabione per questa bellissima discussione, non mi sembra che tu sia poco adatto a disegnare i vari aspetti dei collezionisti, li hai analizzati bene.

Visto che mi hai scritto che ormai mi conosci un po', e penso proprio che sia così, sono curiosa di sapere in quale categoria mi metti, tra quelle che hai elencato naturalmente. :D :D

Vediamo che ritratto ne esce...grazie, Giò :) :)

Ciao giovanna Secondo me sei una studiosa commerciante spero di prendenci.

magdi

Sei giovane molto preparato e studi la numismatica con piacere. Secondo me tutte le carte in regola per diventare un grande collezionista.

ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites

quasar

Mi sembra più un commerciante quello descritto da Azaad.Uno che lo fa per inerzia,si rifornisce da uno fidato,quasi non le guarda.Non riesco ad immaginare un collezionista o un ricercatore così impassibile e preso da altri pensieri.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Utente.Anonimo3245

Ciao giovanna Secondo me sei una studiosa commerciante spero di prenderci.

Ciao, beh, questa definizione non mi dispiace... :D :D . In effetti è vero, sono tutte e due le cose, mi piace studiare ed anche commerciare, ed una cosa aiuta l'altra...perchè è grazie anche alle monete che vendo se riesco ad acquisire un po' di esperienza.

Averle tra le mani acuisce la mia curiosità...come non andare a studiare la loro storia...impossibile direi, almeno per una curiosa come me :P :lol: :lol:

Grazie Fabione, a presto. Giò :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

lgmoris

Io pure sono un cocktail dei vari aspetti con una lieve maggioranza del Collezionista Puro.:)

Share this post


Link to post
Share on other sites

dabbene
Supporter

Ciao.

Ma come in tutte le cose non c'e solo bianco o nero esiste anche il griggio cioé la via di mezzo.

Io sono un appassionato ricercatore

questi profili, a volte mi sento cacciatore,
.

Comunque non ti facevo "cacciatore" ma piú uno studioso

Per studiare, studio, ma caccio....caccio, te lo assicuro,come molti qui d'altronde

Share this post


Link to post
Share on other sites

magdi

magdi

Sei giovane molto preparato e studi la numismatica con piacere. Secondo me tutte le carte in regola per diventare un grande collezionista.

ciao

ahahahah :D Fabione, troppi complimenti in un post solo :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

odysseos

Buon giorno a tutti, molto divertente Fabione, io credo di appartenere alla categoria dei cacciatori, anche se credo che la base di partenza sia l'amore per la storia, quindi piu' ci si avvicina al contesto e piu' si vuole conoscere di piu' ecc., non sono molto d'accordo sulle finalita' del grande collezionista, in quanto credo di averne conosciuto qualcuno, cioe' chi incarica dell'acquisto un intermediario, perche' non ha tempo. Alle aste importanti partecipano per lo piu' intermediari di case d'aste e di grandi collezionisti i quali decidono il prezzo da spendere per quel pezzo, pero' hanno contatto con la moneta dopo l'acquisto, e l'acquisto e' quasi sempre un FDC, o una rarita', ecc. Mentre secondo me il grande collezionista e' quello che studia le monete a prescindere dalla conservazione, e cerca di dare una risposta alle monete " misteriose" o rarissime e cerca di inserirle nel contesto storico cercando di arricchirci tutti del nuovo arrivo o della sbagliata interpretazione precedente, e partecipa a tutte le aste dove ha visto il pezzo interessante.

Non sono d'accordo anche per il commerciante, il quale ha come base prima di tutto gli stessi impulsi del grande collezionista inteso come studioso, e' lui stesso un collezionista, anche se predilige un settore, si deve necessariamente occupare di tutti gli altri e quindi diventa quasi un "tuttologo", (permettetemi il termine) che spazia nei vari campi della storia. E' normale che cerchi di incrementare il proprio investimento, quindi si priva, e questo secondo me molto a malincuore, e piu' e' alto il prezzo piu' significa che soffre, anche dei pezzi migliori per i quali noi ci faremmo "ammazzare" pur di non cederli. Il bravo commerciante ha anche la capacita' di individuare l'affare, con il solo colpo d'occhio, " perche' la moneta bella ti chiama" questo mi disse un grande commerciante straniero qualche anno prima di morire. Ciao a tutti e grazie per questi piacevoli passatempi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

odysseos

Scusatemi, non ho letto bene, concordo con la definizione di grande collezionista, io volevo criticare il collezionista disinteressato.

Share this post


Link to post
Share on other sites

renato.ber

Ciao a tutti

Fabione hai buona mira, solo per il commerciante farei una considerazione.

Giusto pensare che il commerciante ceda le monete con un certo rammarico ma non potrebbe essere che invece proprio lui sia un grande collezionista che a casa abbia una collezione di tutto rispetto ?? i pezzi minori vanno venduti e così si unisce l'utile al dilettevole.

renato.ber

Share this post


Link to post
Share on other sites

uncledear

Ciao a tutti

Fabione hai buona mira, solo per il commerciante farei una considerazione.

Giusto pensare che il commerciante ceda le monete con un certo rammarico ma non potrebbe essere che invece proprio lui sia un grande collezionista che a casa abbia una collezione di tutto rispetto ?? i pezzi minori vanno venduti e così si unisce l'utile al dilettevole.

renato.ber

Molti commercianti, non tutti,i tengono qualcosa per loro...ma non si può dire che vendano solo i pezzi di minor importanza, altrimenti non rispetterebbero la propria clientela.

Può capitare che si ceda qualcosa a "malincuore"...nel senso che la vendita può essere remunerativa ma si é consci che difficilmente si rivedrà un esemplare di tale qualità o, in caso di eccezionale rarità, una moneta della medesima tipologia.

Ogni moneta é comunque un ricordo, un' esperienza, una storia che prima o poi finirà per emozionare un'altra persona.

Resta comunque il fatto che la definizione data da Fabione é in assoluto la più simpatica che mi sia capitato di leggere.

Complimenti! :)

Davide

Edited by uncledear

Share this post


Link to post
Share on other sites

renato.ber

Ciao Davide

Non ho citato il rispetto dell'acquirente da parte del commerciante in quanto lo ritengo ovvio.

Mi spiace solo di aver usato, ingenuamente, la definizione ...pezzi minori... veramente non adatta a quanto volevo esporre.

Conosco ottimi commercianti e non ho mai messo in dubbio la loro onestà in tal senso.

renato.ber

Share this post


Link to post
Share on other sites

uncledear

Ciao Davide

Non ho citato il rispetto dell'acquirente da parte del commerciante in quanto lo ritengo ovvio.

Mi spiace solo di aver usato, ingenuamente, la definizione ...pezzi minori... veramente non adatta a quanto volevo esporre.

Conosco ottimi commercianti e non ho mai messo in dubbio la loro onestà in tal senso.

renato.ber

No no Renato...fermi tutti! :)

Non era per niente quello il senso del concetto che volevo esprimere...né tantomeno le tue parole le ho interpretate come un attacco.

Ho usato inavvertitamente l'espressione "non si può dire", che scritta può sembrare un categorico diniego ma era solo un modo di dire...si può dire tutto e ci mancherebbe altro! :D

Ci riprovo...:)

Intendevo dire che se un commerciante tiene solo il meglio per sé e il resto lo riserva per la sua clientela...non é che gli voglia così bene a questi collezionisti!

Il bello del fare il commerciante é in fondo anche avere la possibilità di regalare un sogno...piccolo o grande che sia.

Per me é stimolante vedere professionisti che fanno questo lavoro da 40 anni sgranare gli occhi ed emozionarsi di fronte a certe monete.

Vorrà dire in fondo, ma neanche troppo, che di questo "duro lavoro"...non ci si stancherà mai...

Davide

Share this post


Link to post
Share on other sites

fabione191

Salve.

Come ho giá precisato precedentemente il carattere di un collezionista é spesso , anzi spessissimo ,un intreccio di questi profili.

l mio intento é quello di traccire le caratteristiche che uno di noi puó avere.

Nessuno vieta ad un grande collezionista di vendere le monete di conservazione peggiore é di tenersi per se quelle in Fdc. Ma, secondo il mio modesto parere, "il grande collezionista" non puó essere un commerciante, perché mai si separerebbe da una moneta rara, per lui sarebbe come perdere un "pezze è corè", mentre un commerciante, visto che é il suo lavoro lo fà.

Ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites

trampolo92

Per ora commerciante/ricercatore ma spero di diventare un giorno un buon collezionista storico :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

ggpp The Top

Beh, come molti mi sento un mix, anche se qualche punto, forse, non mi comprende :lol:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.