Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
leonardo carrisi

Imperatore Alletto?

Risposte migliori

leonardo carrisi

Chi mi può cortesemente aiutare ad identificare questa moneta, che è di bronzo/rame, pesa 6 grammi, ha un diametro di 17-18 millimetri, nel retro ha divinità femminile con cornucopia e, forse, con un pileo ed il segno E, forse un segno di zecca?

post-26896-0-38375400-1318417118_thumb.j

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

profausto
Supporter

Il ritratto sembra di Gallieno, ti conviene postare anche il verso per una corretta identificazione

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cometronio

Il ritratto sembra di Gallieno, ti conviene postare anche il verso per una corretta identificazione

Concordo per Gallieno, come già suggerito posta la foto del R\.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

grigioviola

escludo assolutamente alletto.

al 99.9% gallieno.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Arka

Mia curiosità... perchè pensare ad Alletto?

Arka

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Caio Ottavio

Salve.

Come già ti hanno detto, per una completa e più sicura classificazione dovresti postare anche la foto del Rovescio. Comunque dalla tua descrizione mi sono fatto un'idea di cosa potrebbe essere:

AE Antoniniano dell'Imperatore Publio Licinio Egnazio Gallieno della zecca di Roma, emesso duranete il suo regno da solo, dopo la cattura del padre (260-268 d.C.)

Al D/ GALLIENVS AVG., busto radiato a destra.

Al R/ VBERITAS AVG, la Personificazione dell'Uberitas stante a sinistra regge una cornucopia e un borsa. Nel campo, una :Greek_epsilon:

Rif.: Göbl 0583a; Cunetio hoard 1200; Normanby hoard 209; Minster hoard 44; Appleshaw hoard 49; Kirkby hoard 11; Cohen 1009; RIC 287v (field mark).

Moneta comune ( C ).

Ecco un'immagine della stessa tratta dal web per un confronto.

post-24898-0-04112300-1318420819_thumb.j

Modificato da Caio Ottavio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

leonardo carrisi

Grazie, Conte; grazie, Barone Importante. Ecco il retro della moneta. Sapreste indicarmi anche le legende?

post-26896-0-43065500-1318424236_thumb.j

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Caio Ottavio

Credo proprio sia la moneta che ti ho già indicato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

leonardo carrisi

Grazie a tutti per la cortesia e per la rapidità con la quale avete risposto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

leonardo carrisi

Egregio Caio Ottavio, continuo ad osservare delle differenze: la borsa di Uberitas è più lunga e grande, la corona dell'Imperatore è diversa nella parte iniziale, la E è meno inclinata. Infine, sono riuscito a leggere soltanto la lettera A del diritto. Cordiali saluti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Caio Ottavio

Le differenze che hai notato sono praticamente normali: difficilmente si trovano due monete romane, anche dello stesso tipo, identiche fin nel minimo particolare. Questa caratteristica è una peculiarità delle monete molto più moderne. Non possiamo applicare i nostri criteri di giudizio che sono moderni su monete che risalgono a circa duemila anni fa: sarebbe la cosa più sbagliata da fare in queste occasioni. La stessa cosa vale per la storia e la storiografia. Continuo a ribadire che la moneta da te postata è già stata classificata nel mio post # 6.

Se sei ancora scettico al riguardo, attendiamo il parere di altre autorevoli personalità.

Modificato da Caio Ottavio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Caio Ottavio

Mia curiosità... perchè pensare ad Alletto?

Arka

Salve Arka.

Forse perchè, come dice lo stesso leonardo carrisi, al D/ riesce a leggere solamente una A, quella che lui ha erroneamente interpretato come A(llectus).

Modificato da Caio Ottavio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cometronio

Le differenze che hai notato sono praticamente normali: difficilmente si trovano due monete romane, anche dello stesso tipo, identiche fin nel minimo particolare. Questa caratteristica è una peculiarità delle monete molto più moderne. Non possiamo applicare i nostri criteri di giudizio che sono moderni su monete che risalgono a circa duemila anni fa: sarebbe la cosa più sbagliata da fare in queste occasioni. La stessa cosa vale per la storia e la storiografia. Continuo a ribadire che la moneta da te postata è già stata classificata nel mio post # 6.

Se sei ancora scettico al riguardo, attendiamo il parere di altre autorevoli personalità.

Concordo con Caio Ottavio: all' epoca i conii erano incisi manualmente e quindi erano diversi fra loro, ognuno aveva caratteristiche stilistiche diverse; la tua moneta e quella postata da Caio quindi probabilmente provengono da coni diversi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

leonardo carrisi

Grazie per le vostre approfondite e soddisfacenti risposte. Cordiali saluti a tutti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×