Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
gpittini

Aureliano come Claudio.

Inviato (modificato)

DE GREGE EPICURI Si sa che Aureliano, nelle prime emissioni di Roma, Milano e Siscia, è raffigurato con un ritratto che ricorda moltissimo Claudio il Gotico, imperatore molto apprezzato ed ammirato. Dai documenti non sono riuscito a capire se questa rassomiglianza (che non era affatto rispondente al vero) fosse stata "commissionata" intenzionalmente da Aureliano, oppure fosse dovuta al fatto che la fisionomia del nuovo imperatore era ancora sconosciuta agli incisori. Di fatto, nelle emissioni successive l'aspetto cambia radicalmente: al volto magro, allungato e un po' sofferto di Claudio si sostituisce un Aureliano con la mascella decisa, a volte quadrata, e con un collo che può essere esageratamente grosso e tozzo. Questo antoniniano (3,9 g. e 20 mm) è appunto del 1° periodo, e la rassomiglianza con Claudio è impressionante. La legenda del D purtroppo è solo in parte leggibile (...AURELIANUS AUG), e questo impedisce una precisa classificazione; ma dovrebbe essere preceduto da IMP C.

Al R: CONC-ORDIA.., credo seguita la MILI, che non si legge; due figure femminili (le Concordie) hanno fra loro uno stendardo, ed altri due ai lati. Il esergo si intravvede una S, ma non si può capire se è seguita da altra lettera. Sono incerto quindi fra RIC 107 (Mediolanum), e una emissione di Siscia, che ne dite?

post-4948-0-41908100-1324585991_thumb.jp

Modificato da gpittini

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Rovescio.

post-4948-0-07679400-1324586055_thumb.jp

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Gianfranco,

per la legenda al dritto, in base allo spazio presente direi IMP C AVRELIANVS AVG.

Ciò esclude Mediolanum: IMP AVRELIANVS AVG.

La legenda con CONCORDIA MILI o MILIT e S in exergo la farebbe attribuire come Siscia, RIC 199.

Nell'incertezza data dalla parte iniziale della legenda del dritto una spinta per Siscia me la dà particolarità della "S" di AVRELIANVS, che è più bassa delle altre nelle monete iniziali da questa zecca (perchè? casuale? S come Siscia? propendo per la prima ipotesi...).

Alcuni esempi li trovi qui:

http://www.coins2.com/imgsearch/s/76/3b59c4f78c6420cd04b769792551e33c/Aurelian-270-275-AD-AE-antoninianus-Siscia-272-Two-Concordia-s.html

http://tomross.ancients.info/Emperor%20Images/Aurelian/siscia%20mint.htm

Per confronti con le altre zecche:

http://tomross.ancients.info/Emperor%20Images/Aurelian/aurelian%20main%20page.htm

Ciao

Illyricum

BUON NATALE !!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

premetto che non sono un esperto delle monete di Aureliano, concordo però con Illyricum poiché le caratteristiche del busto dell'imperatore sono molto più "sisciane" che "milanesi".

sull'altro aspetto, era già successo che le prime monete dell'Imperatore "succedente" oltre a ricalcare i rovesci delle ultime monete delle serie dell'Imperatore precedente ne riportasse in qualche modo anche l'aspetto, questo ad esempio succedeva già sui primi denari di Vespasiano dove la fisionomia era molto simile a quella di Galba, ma per restare nel periodo in discussione anche nelle prime monete di Claudio II per Siscia (quindi per questa zecca sembra una prassi) il suo aspetto era molto simile a quello di Gallieno. Credo quindi che la ragione sia quella da te ipotizzata Gianfranco e cioè che il volto del nuovo Imperatore era ancora sconosciuto agli incisori.

Allego ad esempio una moneta trovata in rete con acsearch provenienza FAC (con busto molto simile a quello da te postato) che viene attribuito a Claudio II, ma come si può vedere dalla legenda è di Aureliano per Siscia.

Questa la descrizione errata:

Description

Claudius II Gothicus, September 268 - August or September 270 A.D.

25452. Bronze antoninianus, unattributed to type, 2.743g, 20.5mm, 180

e questa la moneta

post-7909-0-50284700-1324677952_thumb.jp

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

allego inoltre una delle prime monete (I serie - I officina) di Claudio II per Siscia, come si può vedere il busto è moto somigliante al predecessore Gallieno, moneta not in Ric, altri riferimenti Markl NZ 16 Pag.427, Cunetio Hoard 2270, La Venera Hoard 9413

d/ IMP CLAVDIVS CAES AVG r/ AEQVITAS AVG busto: radiato, drappeggiato, corazzato, visto da 3/4 dietro

e...mi associo a Illiricum: Buone Feste e uno strepitoso 2012 a tutti!!!!!!!!!!!!

post-7909-0-74594100-1324678405_thumb.jp

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?