Jump to content
IGNORED

Tremissi di Ravenna del VI-VII sec.


Arka
 Share

Recommended Posts

Ho notato che molto spesso le case d'asta chiamano barbarici la maggior parte dei tremissi che vanno da Giustino II a Eraclio e che hanno una fattura ''italica''. Rarissime sono le volte in cui tali tremissi vengono attribuiti alla zecca di Ravenna.

E' una questione che si ripete con altre persone appassionate di questo periodo, dove continuo a sentire pareri contrastanti fra i fautori della produzione di Ravenna e coloro che sostengono la tesi barbarica.

Volevo sapere se qualcuno di voi aveva un metodo per distinguere con una certa sicurezza i tremissi coniati a Ravenna dalle coeve imitazioni barbariche.

Arka

Link to comment
Share on other sites


Sicuramente attribuibili a Ravenna sono i tremissi di Astolfo (744-756), con ritratto oltre ai bellissimi follis. Si distinguono anche perche hanno una raffigurazione del sovrano longobardo simile alla ritrattistica bizantina del periodo.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Grazie Numa Numa. Ci sono alcune monete sicuramente attribuibili a Ravenna e quelle di Astolfo sono tra queste. Il mio (e forso non solo mio) problema sono i tremissi coniati a Ravenna dopo la riconquista dei bizantini che furono sicuramente presi a modello dalle popolazioni barbariche (Longobardi in primis) per le loro monete. Ora spesso, a mio avviso, vengono confusi i modelli con le imitazioni. Un po' per la difficoltà di distinzione, un po' perchè ci si marcia sopra (spesso la possibilità che sia barbarica aumenta il valore della moneta).

Un esperto collezionista mi diede un suggerimento. I tremissi ricchi di pallini (anche nel finale degli elementi incisi) sono sicuramente Longobardi. Mi chiedevo se questo possa essere considerato un criterio di distinzione sicuro...

E se ce ne sono altri.

Arka

Edited by Arka
Link to comment
Share on other sites


  • 7 months later...

Un esperto collezionista mi diede un suggerimento. I tremissi ricchi di pallini (anche nel finale degli elementi incisi) sono sicuramente Longobardi. Mi chiedevo se questo possa essere considerato un criterio di distinzione sicuro...

Perché un tremisse ricco di bisanti dovrebbe essere attribuibile ai Longobardi ??? O.o

Link to comment
Share on other sites

Awards

da quel poco che so anche piu` a est ci son gli stessi problemi con l attribuzione tra bizantine e arabo bizantine

purtroppo la qualita` delle emissioni di quel periodo e` cosi` scarsa che non penso si sia ancora arrivati ad una classificazione certa

Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.