Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
  • Annunci

    • Reficul

      Aggiornamento   15/10/2017

      Oggi inizia l'aggiornamento del forum v2018. Potrebbero verificarsi problemi e il forum potrebbe rimanere per pochi minuti non raggiungibile.
      Comunicherò successivamente con un topic in sezione news tutte le novità.  
Accedi per seguire questo  
giancarlone

GRANDI LAVORI IN ITALIA E NEL MONDO

Risposte migliori

giancarlone

post-13397-0-36707600-1356690663_thumb.j

1941-1947 DIGA DI SAURIS alta m.136 nel territorio del comune di SAURIS e di AMPEZZO, provincia di UDINE. Sbarramento del fiume LUMIEI per lo sfruttamento di energia idroelettrica.

Iniziata nel 41 negli anni della Seconda guerra Mondiale e terminata nel 47-48. Per la scarsità di operai nel primo periodo vennero impiegati anche 300 prigionieri neozelandesi.

altro lato: 1947-1949 DIGA DI PIEVE DI CADORE provincia di Belluno. Sbarramento che va a formare il lago di CENTRO CADORE, ai piedi del paese di PIEVE DI CADORE. Altezza della diga da m. 55 a 112 metri.

Impresa costruttrice SOC. TORNO PEROCCO e C. - MILANO

BRONZO, mm.75 - Autore EMILIO MONTI - STAB. JOHNSON

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

giancarlone

post-13397-0-68363900-1356692599_thumb.j

1955-1956 DIGA DEL PANTANO D'AVIO situata il VAL D'AVIO, laterale della VALLE CAMONICA Pr. di BRESCIA, sotto il tetto dell'ADAMELLO e posta a 2378 metri di quota, altezza della diga m. 59 e lunga 400 metri.

Impianto idroelettrico della SOC. EDISONVOLTA costruita da IMPRESA S.A.L.C.I. consociata del gruppo.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

giancarlone

post-13397-0-97840000-1356694159_thumb.j

1957 DIGA DI SPECCHERI IMPIANTO IDROELETTRICO DEL LENO ( Comune VALLARSA Pr. di TRENTO ) altezza metri 157 e larghezza della sommità m. 180

Concessionaria AZIENDA GENERALE SERVIZI MUNICIPALIZZATI DI VERONA.

Impresa costruttrice G. TORNO & C.

Bronzo, mm. 59 - Stab. JOHNSON

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

sandokan
Supporter

Una nuova e interessante tematica. Ne hai anche altre del genere ? Recentemente ne è apparsa una nel sito, attinente ad un traforo ferroviario in una località dell'Irtaliua settentrionale, non so se la ricordi.

Belle medaglie, complimenti !

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

eracle62

Complimentoni Giancarlone, questa tematica non affatto comune, viene arricchita ulteriormente dalle pregevoli e suggestive vedute paesaggistiche realizzate dagli incisori, non c'è che dire di grande effetto.

Grazie ancora per l'ennesimo contributo donatoci.

Eros

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

giancarlone

Grazie sandokan, sono parecchie da condividere, dopo i lavori fatti in Italia passiamo al lavoro ITALIANO nel mondo.

Grazie anche a eros ci vediamo domenica, ti porto qualche medaglia grossa in visione.

post-13397-0-08179400-1356737192_thumb.j

1956-1960 LA DIGA DI KARIBA sul fiume ZAMBESI in RHODESIA.

Lavoro realizzato tra il 1956 e il 1960 dalla IMPRESIT KARIBA di Milano, la diga da costruire alta 119 metri del tipo ad arco a doppia curvatura.

Bronzo, mm. 60,5 - Stab. JOHNSON

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

giancarlone

Foto della DIGA DI KARIBA, dalla rivista MEDAGLIA n. 7 pag. 80 - EDIZIONI S. JOHNSON MILANO

post-13397-0-39033000-1356739197_thumb.j

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

giancarlone

post-13397-0-39944900-1356739627_thumb.j

1960 LA DIGA DI KOKA ETIOPIA

Dalla rivista MEDAGLIA n. 7 - EDIZIONI S. JOHNSON MILANO pag. 81:

Dopo la fine della guerra il Governo Italiano, in base al trattato di pace, aveva dovuto regolare i propri obblighi verso il Governo Etiopico con un accordo, definito nel 1956, mettendo a disposizione di quel paese dei fondi in conto riparazioni danni di guerra ed offrendo una collaborazione economica.

Il Governo Etiopico decideva di utilizzare subito buona parte di quei fondi, per la costruzione di un impianto idroelettrico sul corso del fiume Awash........

Il 18 novembre 1957 il Governo Etiopico affidava alla " Imprese Italiane all'Estero - Impresit - S.p.A" di Milano il contratto d'appalto per l'impianto idroelettrico denominato di Koka ed il trasporto dell'energia prodotta alla capitale ( Addis Abeba ) ed a Dire Dawa.

L'Impresit si avvaleva della collaborazione della Impresa Recchi di Torino per le opere di ingegneria civile, del GIE di Milano per la centrale idroelettrica e la sottostazione di trasformazione, mentre le linee di trasporto per l'energia venivano affidate alla S.A.E. di Milano......

La diga in calcestruzzo è del tipo a contrafforti a gravità lunga 410 metri ed incorpora lo sfioratore delle piene.

L'impianto di Koka venne inaugurato dall'Imperatore Ailè Selassiè nel maggio del 1960.

Bronzo, mm. 60,5 - Autore EMILIO MONTI - Stab. JOHNSON

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

giancarlone

1963 INAUGURAZIONE DELLA DIGA DI DEZ IN IRAN

post-13397-0-89310000-1356813586_thumb.j

L'impianto idroelettrico sul Dez in IRAN fu eseguito tra il 1960 e il 1963 dalla Impresit Girola Lodigiani (Impregilo) S.p.A. di Milano per conto del governo dell'Iran.

La diga del tipo ad arco a doppia curvatura ha un'altezza di 203,50 metri.

L'impianto fu inaugurato il 14 marzo dallo Scià Reza Pahlavi.

La medaglia al diritto presenta la diga a lavoro terminato con il lago.

Al rovescio il complesso degli impianti per la produzione del calcestruzzo a cascata sul lato della montagna.

Bronzo, mm. 60 - Autore EMILIO MONTI - Rif. Rivista MEDAGLIA EDIZIONI S. JOHNSON MILANO n.7 pag.87

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

numismaticadott

Davvero molto belle,

complimenti!

Dario :good:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

beppe61

...direi che gli Italiani hanno lasciato il segno...grazie per le foto delle tue bellissime medaglie e per le spiegazioni caro Giancarlo !

...le medaglie che hai portato in Cordusio questa mattina SPETTACOLO !!!!!!!!!!!!!!...fortunati chi ha potuto ammirarle....grazie ancora e buon anno Giancarlo :drinks:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

giancarlone

Hai ragione sono in ritardo per un appuntamento, riprendo questa sera

Modificato da giancarlone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

beppe61

...non vedo la foto.....Giancarlo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

giancarlone

Caro beppe61, certo gli Italiani hanno lasciato il segno, lo scopo di questa mia discussione è proprio di mettere in evidenza il lavoro nel mondo e i sacrifici delle maestranze fuori dal nostro territorio, perché i dipendenti non erano sempre locali ma molti Italiani seguivano le imprese.

post-13397-0-24402400-1356909316_thumb.j

1966 DIGA DI AKOSOMBO IN GHANA

La diga di Akosombo costruita dalla Impresit Girola Lodigiani (Impregilo) S.p.A. in associazione con l' Impresa E. Recchi di Torino. Altezza della diga 132 metri e lunghezza 660 metri. L'invaso ha creato un lago tra i più grandi realizzati dall'uomo, interessando una zona densamente popolata, si dovettero spostare 80.000 indigeni in 52 villaggi costruiti sulle rive del lago.

La medaglia al diritto presenta l'impianto finito, al rovescio in primo piano la centrale e dietro i tralicci delle linee ad alta tensione.

Bronzo, mm. 60 - Autore EMILIO MONTI - Stab. S. JOHNSON - Rif. RIVISTA MEDAGLIA EDIZIONI S. JOHNSON n.7 pag.82

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

giancarlone

Foto della diga di AKOSOMBO da rivista MEDAGLIA pag. 83.

post-13397-0-25890600-1356911126_thumb.j

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dabbene
Supporter

Una tematica nuova e affascinante, questa mi è poi particolarmente cara perchè ricorda il lavoro degli italiani nel mondo, certo che ormai io osservo,anzi osserviamo e non ho più aggettivi per elogiarti, li ho finiti !

Mario

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

beppe61

...grazie Giancarlo con le tue stupende medaglie ci aiuti a non dimenticare......

a presto buon anno a te e a tutta la tua famiglia.

beppe & eva

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

giancarlone

2013 BUON ANNO A TUTTI !!!!!!

1966 LA DIGA DI ROSEIRES IN SUDAN

post-13397-0-48251800-1357062955_thumb.j

...da rivista MEDAGLIA EDIZIONI S. JOHNON MILANO n.7 pag.85

Il Governo Sudanese, dopo un accordo con quello Egiziano ed un opportuno finanziamento estero, decise di realizzare lo sbarramento di Roseires. Progetto e Direzione Lavori vennero affidati allo stesso gruppo anglo-francese di Kariba. Questa diga veniva predisposta per un successivo innalzamento di 10 metri, così alla fine Sennar e Roseires permettessero l'irrigazione di un milione e quattrocentomila ettari.

Nel luglio del 1961 il lavoro veniva affidato alla Impresit Girola Lodigiani (Impregilo) S.p.A. di Milano. Lo sbarramento del tipo misto con una parte centrale in calcestruzzo a speroni comprendente opere di deviazione e scarico delle acque, la centralina di servizio nonché prese e fondazioni di una futura centrale idroelettrica. Questa parte è lunga 1100 metri ed alta da 30 a 68 metri .......

Numerose erano le difficoltà, i materiali dovevano affluire da Port Sudan collegato al cantiere con una ferrovia di 1000 Km., gli uomini per mancanza di piste adeguate potevano raggiungere il cantiere soltanto in aereo da Khartoum. Durante la stagione delle piogge il fiume allagava tutto il proprio letto interssando la zona della diga, per cui il lavoro doveva venire sospeso da fine luglio a fine settembre.

Bronzo, mm. 60 - Autore EMILIO MONTI - Stab. S. JOHNSON

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

giancarlone

Vista della diga di ROSEIRES a volo d'uccello con lo sfondo del lago.

post-13397-0-28219900-1357065703_thumb.j

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

giancarlone

1969 IL MONDO SALVA ABU SIMBEL EGITTO http://it.wikipedia.org/wiki/Abu_Simbel

Nel 1960 il Presidente Nasser ha iniziato i lavori per la gigantesca diga di ASSUAN sul Nilo. L'UNESCO per salvare i monumenti che sarebbero stati sommersi, decise una grande operazione Internazionale coinvolgendo 113 Paesi pronti ad aiutare l'Egitto con uomini e tecnologia. Il progetto richiedeva di smontare il tempio di ABU SIMBEL pezzo per pezzo numerarlo e ricostruirlo più in alto. Duemila uomini lavorarono per cinque anni, il contributo Italiano viene da CARRARA specialisti nelle tecniche di estrazione del marmo. http://www.carraranelmondo.com/

post-13397-0-63470800-1357167314_thumb.j

D/ Nel campo è raffigurato l'ultimo atto del rimontaggio delle statue colossali di Ramses II, antistanti il tempio di ABU SIMBEL, l'applicazione cioè della parte anteriore del volto all'ultima delle statue.

R/ IL MONDO SALVA ABU SIMBEL. / 1965-1968

Bronzo, mm. 60 - Autore EMILIO MONTI - Stab. S. JOHNSON

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

giancarlone

1969 Nigeria DIGA DI CAINJI

post-13397-0-15176800-1357295094_thumb.j

La diga di tipo misto, ha una parte centrale di 546 metri in calcestruzzo e due ali in terra laterali, per una lunghezza totale di 4200 metri.

Nel 1963 fu indetta la gara di appalto che fu vinta dal gruppo Impresit-Girola-Lodigiani (IMPREGILO) di Milano.

Bronzo dorato, mm. 60 - Autore EMILIO MONTI - Rif. Rivista MEDAGLIA EDIZIONI S. JOHNSON Milano n. 8 pag.57.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

giancarlone

1972 COSTA D'AVORIO DIGA DI KOSSOU

post-13397-0-20597100-1357296469_thumb.j

Il fiume Bandama a Kossu, 300 km a nord di Abidjan, fu scelto perché di maggior capacità, dopo attenti studi e controlli ai quali partecipò anche la Kairer Enginners Americana. Affidato al Kaiser l'incarico di finalizzare lo studio e la direzione dei lavori, venne indetta una gara internazionale di appalto e, nel luglio del 1968 fu assegnato alla IMPREGILO di Milano. Il finanziamento del lavoro fu coperto dalla Eximbank americana per un 18 per cento, un altro 44 per cento fu garantito dal gruppo italiano Impregilo e dal G.I.E. che curò la fornitura delle attrezzature elettromeccaniche e delle linee di trasmissione, mentre il resto venne coperto dal Governo Ivoriano.

La diga ha una altezza di 57 metri e una lunghezza al coronamento di 1500 metri.

Bronzo, mm. 61 - Autore EMILIO MONTI - Rif. rivista MEDAGLIA EDIZIONI S. JOHNSON Milano

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

giancarlone

1968 SADELMI S.p.A. MILANO

IMPIANTISTICA LINEE DI TRASMISSIONE E TRASPORTO ENERGIA ELETTRICA IN OLANDA

post-13397-0-01130000-1357299620_thumb.j

Bronzo, mm.50 - Autore EMILIO MONTI - Stab. S. JOHNSON

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

giancarlone

LAVORO ITALIANO NEL MONDO

1968-1972 ARGENTINA DIGA DI ELCOCON - IMPREGILO Milano / SOLLAZZO S.A.

post-13397-0-52312400-1357491353_thumb.j

Bronzo dorato, mm.59 - Aut. MONTI EMILIO - Stab. S. JOHNSON - Rif. Rivista MEDAGLIA n. 9

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

giancarlone

LAVORO ITALIANO NEL MONDO

1966-1973 PERU' DIGA IDROELETTRICA DEL MANTARO

post-13397-0-51589100-1357491960_thumb.j

Bronzo, mm. 60 - Aut. EMILIO MONTI - Stab. S. JOHNSON - Rif. Rivista MEDAGLIA n.8

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×