Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Sign in to follow this  
dabbene

La più bella della sez. monete moderne 2015

Recommended Posts

eliodoro
Supporter

Ciao a tutti,

Caro Mario @@dabbene, non colleziono moderne....

Giusto qualche Cavallo..

Ecco Federico III ribattuto, su cavallo di Carlo VIII..

La caratteristica, oltre alla ribattitura, è il maestro di zecca..la lettera L, da quello che ricordo ancora non è stata attribuita..chissà che non indichi una zecca..

Scusate per la pochezza della moneta...

Saluti Eliodoro

post-6393-0-62652100-1449582452.jpg

post-6393-0-21249100-1449582457.jpg

  • Like 4

Share this post


Link to post
Share on other sites

Contento
nando12

Francescone 1767 Pietro Leopoldo di Lorena 1765-1790 

 

Secondo figlio maschio di Francesco Stefano di Lorena (imperatore Francesco I) e di Maria Teresa d’Asburgo, il 18 agosto del 1765 alla morte del padre divenne granduca di Toscana, mentre la corona imperiale passò al fratello maggiore Giuseppe II.

Fu un “sovrano illuminato”, al passo con i tempi e con le nuove correnti di pensiero, anche se incline a una politica pragmatica piuttosto che mossa da motivazioni teoriche. A differenza di suo padre Francesco Stefano, suo predecessore sul trono toscano, Pietro Leopoldo volle trasferirsi a Firenze, dove avviò un programma di riforme molto articolato e di ampio respiro, in campo economico, giudiziario e civile. Avvalendosi della collaborazione di importanti funzionari come Giulio Rucellai, Pompeo Neri, Francesco Maria Gianni, Angelo Tavanti, Pietro Leopoldo non solo di risanò il dissesto finanziario provocato dagli ultimi Medici, ma anche trasformò profondamente lo stato toscano dandogli un’impronta di modernità ed efficienza, che lo resero un modello di riformismo illuminato in tutta Europa.

Riformò le amministrazioni locali e il sistema tributario, eliminando privilegi e rendendo pubblico il bilancio dello Stato. Promosse una politica liberista, chiudendo le corporazioni di origine medievale e abolendo le leggi sulle manomorte e i fidecommessi. Dette così forte impulso all’economia, all’agricoltura, al commercio e all’industria. Avviò la bonifica di grandi aree della Maremma e della Val di Chiana. Fece costruire un moderno sistema di comunicazioni stradali e svariate opere pubbliche, ampliò e riorganizzò i servizi.

Ordinò la soppressione dei conventi, degli ordini e degli enti religiosi, riducendone notevolmente il numero e alienando loro beni mobili e immobili. Il patrimonio edilizio così acquisito permise la creazione di nuovi ospedali, ospizi, scuole, istituti, università. Promosse la cultura e gli studi, fondando e sviluppando accademie, musei, biblioteche. Nel 1784 istituì l’Accademia di Belle Arti che poneva fine al sistema delle botteghe artistiche di origine medievale.

Il cambiamento più importante introdotto da Pietro Leopoldo fu in campo legislativo con la Riforma criminale toscana o Leopoldina, il nuovo codice penale del 1786 che prevedeva l’abolizione del reato di lesa maestà, la confisca dei beni, l’interrogatorio per tortura e soprattutto la pena di morte. Così la Toscana fu il primo stato in Europa a seguire e attuare i principi teorizzato da Cesare Beccaria ne Dei delitti e delle pene. Inoltre fece introdurre il principio di uguaglianza di tutti i figli nella successione ereditaria paterna.

Prossimo alle idee gianseniste professate dal vescovo di Pistoia, Scipione de’ Ricci, appoggiò la convocazione di un sinodo a Pistoia nel 1786, per riorganizzare gli apparati, la liturgia e la disciplina ecclesiastici in un tentativo di riforma che però risultò vano per la forte opposizione di papa Pio V. Riuscì però ad abolire l’Inquisizione e allontanò i gesuiti.

Pietro Leopoldo affidò a Pompeo Neri, presidente del Consiglio di Stato, l’incarico di raccogliere, definire e ordinare le leggi in vigore nel Granducato di Toscana in un nuovo codice, che però non vide mai la luce per la morte del Neri e la partenza di Pietro Leopoldo per Vienna.

Infatti, nel 1790 alla morte del fratello Giuseppe II, Pietro Leopoldo lasciò Firenze per ricevere la corona imperiale col nome di Leopoldo II. Gli successe sul trono granducale di Toscana il figlio secondogenito Ferdinando III.

Come imperatore, Leopoldo II attuò una politica tendente alla pacificazione generale dell’Impero con l’apertura al dialogo, compromessi e concessioni mirate. Placò insurrezioni da parte di ungheresi, boemi, fiamminghi. Ben più arduo fu fronteggiare l’avanzata della Rivoluzione francese e le sue conseguenze in Europa. Dopo gli inutili tentativi diplomatici per evitare l’uccisione di re Luigi XVI e della regina Maria Antonietta, sua sorella (1793), l’imperatore invitò gli altri monarchi di Europa a prendere provvedimenti affinché la rivoluzione non si propagasse fuori dai confini francesi, a costo anche di entrare in guerra. Nel frattempo però dovette trovare un accordo con Inghilterra, Paesi Bassi e Prussia per frenare gli ambiziosi progetti di annessione e di conquista di Caterina II zarina di Russia.

Il 15 novembre del 1790 fu incoronato re d’Ungheria a Presburgo. Il 6 settembre del 1791 venne investito del titolo di re di Boemia a Praga.

Morì nel marzo del 1792 a Vienna, dopo una breve malattia mai diagnosticata. Gli successe il figlio Francesco Giuseppe col nome di Francesco II

post-41934-0-03740900-1449582528_thumb.j

post-41934-0-61402400-1449582565_thumb.j

  • Like 6

Share this post


Link to post
Share on other sites

dabbene
Supporter

Io direi di si anche le straniere del 1500 - 1800, e' un bacino di appassionati che c'è....

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Cinna74

@@fofo, @@foti.l. I, @@dizzeta, @@magellano83, @@Parpajola, @@magellano83, @piergiOO, @@magdi @@Marfir, @@Cinna74,@@Cippiri' tanto per citare qualcuno come inizio....che ne pensate ?

Tempo fino al 10 gennaio direi...,diamo tempo...

Ottima iniziativa seguirò con interesse anche se del periodo non ho molto. A presto. Buona giornata
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Lafayette

Io direi di si anche le straniere del 1500 - 1800, e' un bacino di appassionati che c'è....

Presente!!appena arrivo a casa mi metto al lavoro...

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

dabbene
Supporter

Moneta molto importante dal punto di vista simbolico per Milano, a volte anche le monete povere e svilite come queste dicono molto, qui siamo indubbiamente sul messaggio da trasmettere al popolo, dimostrazione che ogni moneta ha comunque fascino e storia....idem per il cavallo postato sopra.....

Edited by dabbene

Share this post


Link to post
Share on other sites

Fratelupo

Ciao Mario, in effetti avevo in mente di proporre la stessa cosa nella sezione moderne straniere...

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Brios

Sono soggettivo. La mia opinione. Queste delle immagini più belle San Giorgio e drago.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Stanco
matteo95

Buonasera.

Adesso mi sento obbligato a condividere la bellezza.

Bellissima complimenti ! Non è che potresti presentarcela brevemente ? :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

dabbene
Supporter

@@Fratelupo ma io direi di far postare anche le straniere qui....,si potrebbe dare al limite una menzione speciale per zecca straniera che avesse ottenuto più mi piace che ne pensi ?

Share this post


Link to post
Share on other sites

dabbene
Supporter

Credo di dover dire qualcosa in più ora, il perché di questa iniziativa nella sezione generalista di sole monete moderne, per vari motivi, man mano li vedremo....

E' questa una sezione che indubbiamente raccoglie monetazioni di zecche importanti, ma è anche la sezione generalista di questo periodo, credo che se ci debba essere una iniziativa debba partire da qui in abbinata a quelle delle monete straniere.

Ho vissuto e visto nascere le due monete più belle generaliste del forum, belle entrambe, una naïf la prima con molto entusiasmo e coraggio, tutti insieme appassionatamente era il motto, nella seconda edizione vi fu una organizzazione che senza l'apporto di Fabio oggi e' impossibile e impensabile replicare, c'erano inoltre le categorie, tante , per periodo e tipologia.

Ci fu qualche altro problemino, forse la cosa divenne anche troppo grande e qualcuno se ne approfitto' , in realtà deve essere semplicemente una iniziativa simbolica, che fa vedere che i collezionisti ci sono, divulgano, spiegano, il vincitore e' l'ultimo dei problemi , ci saranno ma conterà la condivisione e un rilancio della passione.

So che diversi, anche del forum non amano molto questo tipo di iniziative, con alcuni ho parlato anche personalmente, io credo che invece possano essere proficue e virtuose, siamo un forum che ha anche qualità ma che indubbiamente deve far incuriosire, divulgare, cercare di far appassionare, e la più bella può essere una idea, di certo non siamo in un'aula universitaria, al più un grande circolo, il più grande virtuale.

Ho ripreso questo format per due motivi perché nella sezione moderne, le belle monete ci sono, e poi mi sembrava giusto ripartire da dove c'eravamo fermati.

Il prossimo step che mi piacerebbe proporre magari l'anno prossimo e' " raccontami la storia della tua moneta ...", qui cercherei di fare un passo in avanti, moneta e storia, ma al momento vedrei di fermarmi qui e provare a vedere se il forum risponde a ripostare monete e a divulgare.....

E sono partito da qui dalla mia sezione e lo farei volentieri con le zecche straniere ma non ho voluto andare oltre perché l'organizzazione poteva diventare estremamente impegnativa e gravosa , io da solo posso fare solo questo, il naïf come ora, ma forse la spontaneità, semplicità poi pagano..,,

Mettiamoci che molti di altre sezioni non amano il tutto e allora lanciamo questa proposta qui....spero che anche le sezioni speciali aderiscano, come credo sia giusto farlo da parte loro e alcuni con grande piacere ho già visto postare....

Il forum e' la qualità dei cataloghi, del portale, di grandi discussioni, dei 52 articoli che spero siano rilinkati ed evidenziati, ma e' anche leggerezza, condivisione amabile, vediamoci e godiamoci insieme durante le feste qualche gran bella moneta....anche questo e' un ruolo e un compito che il collezionismo italiano deve avere ....condurre e indurre..., giovani, meno giovani, bravi e meno bravi...,

Edited by dabbene
  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

Brios

Bellissima complimenti ! Non è che potresti presentarcela brevemente ? :)

Vincenzo I Gonzaga 4 duca di Mantova e2 duca del Monferrato

Ducatone 1589 

:hi:

Un mondo insolito, guasi onirico, traspare dalle monete gonzaghesche. E un tratto che non si riscontra nessun altra signoria italiana ne in altra stati. Quest aura peciliare si manifesta, senza soluzione di continuta,pressoche in tutte le monete del Gonzaga.

Edited by Brios
  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Fratelupo

@@Fratelupo ma io direi di far postare anche le straniere qui....,si potrebbe dare al limite una menzione speciale per zecca straniera che avesse ottenuto più mi piace che ne pensi ?

Ok Mario, posto un avviso nella mia sezione dando il link a questa discussione.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

dabbene
Supporter

Ovviamente " partecipare " non è solo postare una moneta e descriverla, " partecipare " può anche essere solo leggere e votare quella preferita mettendo un mi piace o più mi piace, possono piacere anche più monete anzi direi meglio, ma è anche condividere come sempre anche con un commento l'iniziativa ed esserci insieme agli altri, qualunque sia la zecca di vostra preferenza italiana o straniera che sia, l'importante è sempre il periodo 1500 - 1800.....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Contento
nando12

Scusatemi ma ho sbagliato.

Edited by nando12

Share this post


Link to post
Share on other sites

anto R

Complimenti Mario, ne avevo visto uno in Cordusio un paio di settimane fa...è lo stesso?

Share this post


Link to post
Share on other sites

dabbene
Supporter

No , Antonio qui siamo nelle mani di un buon NIP, ma sul Cordusio più avanti mi esprimerò per dimostrare che con 5 euro da una ciotola trovi una gran moneta, come spendere poco e avere il massimo, collezionare può costare certamente ma non necessariamente....

Share this post


Link to post
Share on other sites

anto R

Ottimo...diciamo che ci stavo facendo un pensierino natalizio...

Direi che sta uscendo una bella galleria di chicche!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Contento
nando12

GENOVA DOGI BIENNALI - III fase (1637-1797) Scudo stretto 1676 sigle ILM.

post-41934-0-79643500-1449659898_thumb.j

post-41934-0-58657700-1449659927_thumb.j

  • Like 6

Share this post


Link to post
Share on other sites

giancarlone

Posto solo la prima parte della moneta, questa sera metto la moneta. Vediamo se nel frattempo qualcuno la riconosce.

 

post-13397-0-78611300-1449672678_thumb.j

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.