Jump to content
IGNORED

BdN n. 35 - Monete arabe


demonetis
 Share

Recommended Posts

Grazie per la segnalazione

se sono le monete arabe della collezione VE III non possono che essere le monete siciliane coniate sotto la dominazione araba , che non erano mai state pubblicate in precedenza perché il volume del Corpus sulla Sicilia non venne mai completato. 

L'opera che sta portando avanti, faticosamente ma indubbiamente con grande costanza, il Museo Nazionale Romano e ' senza dubbio meritoria se finalmente esce materiale del genere. Le critiche rivolte a tale istituzione, anche da queste pagine, andrebbero aggiornate e riviste. 

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites


Grazie per la segnalazione. ..approfitto per un quesito : mi ritrovo a sistemare una notevole mole di monete raccolte nei decenni in modo del tutto casuale da mio nonno prima e da mio padre poi (molto ampia sia nel tempo che nello spazio), tra cui ho rinvenuto diverse decine di monete (tutte in bronzo, tranne un paio che mi sembrano essere in ottone, e una quindicina piccolissime in sottilissima lamina d'argento) che ipotizzo essere arabe...se per quelle più recenti potrei aiutarmi con il Krause , per quelle che, sempre ad intuito (per fattura e forma del tondello) ipotizzo essere medioevali come posso procedere per una corretta identificazione?
Grazie a chiunque sappia indicarmi un sentiero per uscire dal fitto del bosco in cui brancolo al buio circa questa affascinante monetazione. ..
Appena posso, pubblicherò qualche fotografia delle monete in questione...
Grazie mille e buon anno a tutti!

Link to comment
Share on other sites


2 ore fa, amoilconio dice:

Grazie per la segnalazione. ..approfitto per un quesito : mi ritrovo a sistemare una notevole mole di monete raccolte nei decenni in modo del tutto casuale da mio nonno prima e da mio padre poi (molto ampia sia nel tempo che nello spazio), tra cui ho rinvenuto diverse decine di monete (tutte in bronzo, tranne un paio che mi sembrano essere in ottone, e una quindicina piccolissime in sottilissima lamina d'argento) che ipotizzo essere arabe...se per quelle più recenti potrei aiutarmi con il Krause , per quelle che, sempre ad intuito (per fattura e forma del tondello) ipotizzo essere medioevali come posso procedere per una corretta identificazione?
Grazie a chiunque sappia indicarmi un sentiero per uscire dal fitto del bosco in cui brancolo al buio circa questa affascinante monetazione. ..
Appena posso, pubblicherò qualche fotografia delle monete in questione...
Grazie mille e buon anno a tutti!
 

Per identificarle, puoi sempre provare a postarle sul sito nella sezione identificazioni: foto di entrambe le facce, ben messe a fuoco, corredate da peso e diametro. 

Per il resto, molto interessante questa nuova pubblicazione. Che voi sappiate, questa e le altre presenti al link indicato, sono disponibili solo in PDF o si possono acquistare anche in cartaceo da qualche parte?

Link to comment
Share on other sites


7 ore fa, Afranio_Burro dice:

Per identificarle, puoi sempre provare a postarle sul sito nella sezione identificazioni: foto di entrambe le facce, ben messe a fuoco, corredate da peso e diametro. 

Per il resto, molto interessante questa nuova pubblicazione. Che voi sappiate, questa e le altre presenti al link indicato, sono disponibili solo in PDF o si possono acquistare anche in cartaceo da qualche parte?

Purtroppo la collana "Materiali" è dispomibile soltanto in PDF.

 

Link to comment
Share on other sites


Supporter

DE GREGE EPICURI

@amoilconio: dipende da dove abiti; se non sei troppo lontano da Milano, puoi venire al sabato pomeriggio (ma spesso è aperta dalla tarda mattinata: tel. 02-94391024) alla biblioteca della Società Numismatica Italiana, ove ora sono disponibili non pochi cataloghi di monete arabe. E' in via Orti 3.

Edited by gpittini
Link to comment
Share on other sites


@gpittini grazie per la segnalazione. ..purtroppo sono in provincia di Roma e qui le biblioteche le abbiamo su come buttare i rifiuti e bruciare i copertoni in mezzo ai campi...oppure su come avviare redditizie attività di spaccio e prostituzione. ..

Link to comment
Share on other sites


Il 31/12/2016 at 13:14, Liutprand dice:

 

Solo PDF 

esiste un cartaceo in edizione limitatissima Riservato solo a biblioteche ed istituzioni 

sto portando avanti, silenziosamente ma ostinatamente , la battaglia per avere delle tirature cartacee disponibili per il grande pubblico. 

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites


 

@amoilconio, Roma è indubbiamente mal gestita, ma le biblioteche ci sono. C' è un portale apposito, di cui ora non ricordo il link (te lo cerco appena accendo il pc), in cui basta inserire un testo e ti vengono indicate tutte le biblioteche che lo possiedono. Se poi vai alla Nazionale dubito che non lo troverai :) 

Link to comment
Share on other sites


@Afranio_Burro , grazie. ..il link è cosa gradita...il problema è che le Biblioteche sono a Roma e per chi vive in quella che un tempo era la meravigliosa campagna romana e che ora è Caltagironia / Casamonic Kingdom non è così semplice fruire di quel che resta di un tempo sempre più remoto, tanto da sembrare sempre più il rimasuglio di un sogno infranto, tempo in cui si immaginava tutt'altro futuro per la Città che si credette eterna...per fortuna (e per sfortuna ) esiste il web ...


Link to comment
Share on other sites


@demonetis È lui, mille grazie! 

@amoilconio, purtroppo conosco fin troppo bene la situazione.. Tu pensa che 10 giorni fa ci ho messo 2:30h per percorrere la Roma-Fiumicino..... Nulla rispetto alle 5:15h che impiegai una volta per fare i 21km che mi separavano dall' Olimpico... Però hai visto mai.. Magari una volta ti prendi una giornata per andare a vedere il medagliere di Palazzo Massimo (e il museo!) e già che sei li passi in Nazionale :)

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


  • 2 weeks later...

Salve a tutti, si confermo che sono le monete "siciliane" che dovevano essere incluse nel volume sulla Sicilia del CNI e che non erano mai state pubblicate sino ad ora. È prevista una tiratura purtroppo molto (troppo) limitata di esemplari a stampa e sarebbe bello se si riuscisse a farne stampare di più.

E se siete interessati alle collezioni romane di monete arabe e siete bloccati nel traffico vi posso anche suggerire una visita al Medagliere dei Musei Capitolini. Nelle vetrine sono esibiti diversi esemplari arabi della Collezione Stanzani.

 

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Arianna buonasera

Mi scuso per l'intrusione nella discussione dedicata al Bollettino n. 35, ma approfittiamo delle sue conoscenze dell'arabo per verificare se per la moneta qui sotto che ci è stata sottoposta le legende sono in arabo e sono plausibili ? In caso affermativo, il simbolo al centro potrebbe essere ricondotto a qualche monogramma/simbolo particolare ?

Infine la presenza della croce in legenda suggerirebbe (sempre se la moneta fosse plausibile ed autentica) una possibile emissione di dinar arabo-crociato, che ne pensa ?

Grazie in anticipo per un suo parere.

 

 

 

 

IMG-20170111-WA0001.jpg

Link to comment
Share on other sites


Salve a tutti, si confermo che sono le monete "siciliane" che dovevano essere incluse nel volume sulla Sicilia del CNI e che non erano mai state pubblicate sino ad ora. È prevista una tiratura purtroppo molto (troppo) limitata di esemplari a stampa e sarebbe bello se si riuscisse a farne stampare di più.

E se siete interessati alle collezioni romane di monete arabe e siete bloccati nel traffico vi posso anche suggerire una visita al Medagliere dei Musei Capitolini. Nelle vetrine sono esibiti diversi esemplari arabi della Collezione Stanzani.

 

Link to comment
Share on other sites


Caro numa numa, 

Sarò lieta di aiutarla la settimana prossima ma le chiederei di inviarmi, per cortesia, via email (la trova sito della facoltà)  le foto delle due facce e se l'ha anche quanto è stato proposto come lettura delle leggende (ma non è fondamentale) .

Un saluto e a presto,

Arianna

Edited by AriannaD
Link to comment
Share on other sites


Gentile Arianna

grazie mille per il riscontro. Le ho mandato un MP (messaggio privato) che non sono certo pero' le arrivi in quanto lei è ancora aspirante utente (categoria che ha qualche limitazione di interazione con gli altri utenti).

 

Link to comment
Share on other sites


20 ore fa, AriannaD dice:

Salve a tutti, si confermo che sono le monete "siciliane" che dovevano essere incluse nel volume sulla Sicilia del CNI e che non erano mai state pubblicate sino ad ora. È prevista una tiratura purtroppo molto (troppo) limitata di esemplari a stampa e sarebbe bello se si riuscisse a farne stampare di più.

E se siete interessati alle collezioni romane di monete arabe e siete bloccati nel traffico vi posso anche suggerire una visita al Medagliere dei Musei Capitolini. Nelle vetrine sono esibiti diversi esemplari arabi della Collezione Stanzani.

 

L' ultima volta in cui visitai i Musei, 5-6 anni fa, il medagliere era chiuso... Ci tornerò...

Edited by Afranio_Burro
Link to comment
Share on other sites


Il ‎31‎/‎12‎/‎2016 at 03:42, numa numa dice:

Grazie per la segnalazione

se sono le monete arabe della collezione VE III non possono che essere le monete siciliane coniate sotto la dominazione araba , che non erano mai state pubblicate in precedenza perché il volume del Corpus sulla Sicilia non venne mai completato. 

L'opera che sta portando avanti, faticosamente ma indubbiamente con grande costanza, il Museo Nazionale Romano e ' senza dubbio meritoria se finalmente esce materiale del genere. Le critiche rivolte a tale istituzione, anche da queste pagine, andrebbero aggiornate e riviste. 

Nessuno toglie i meriti a questa opera di divulgazione...meglio tardi che mai. Certo, ci si poteva pensare un po' prima. ben vengano le critiche se poi portano a serie riflessioni e a questi risultati. Ma la strada è ancora lunga...e piena di tirannosauri.

Link to comment
Share on other sites


Si 

ma i tirannosauri - che fanno tanta paura - alla fine si estinguono. L'Uomo - nel bene e purtroppo ( anche) nel male - è' ancora lì..

 

scherzi a parte te di cose se ne sono smosse in questi ultimi 6-7 anni. Certamente La strada è' ancora lunga ma siamo anche in una posizione decisamente più' avanzata rispetto a qualche anno fa e di materiale - prima sconosciuto o noto solo parzialmente - se ne è condiviso parecchio...

Link to comment
Share on other sites


1 ora fa, numa numa dice:

Si 

ma i tirannosauri - che fanno tanta paura - alla fine si estinguono. L'Uomo - nel bene e purtroppo ( anche) nel male - è' ancora lì..

 

scherzi a parte te di cose se ne sono smosse in questi ultimi 6-7 anni. Certamente La strada è' ancora lunga ma siamo anche in una posizione decisamente più' avanzata rispetto a qualche anno fa e di materiale - prima sconosciuto o noto solo parzialmente - se ne è condiviso parecchio...

Che sia stata presa una strada positiva non ci piove, ma diciamo che era doverosa, direi quasi obbligatoria: non si tiene un patrimonio come la Collezione Reale chiusa al riparo da occhi indiscreti ma non da potenziali mani rapaci. La pubblicazione è una garanzia che gli "oggetti" ci sono e godono di ottima salute.

I tirannosauri a cui mi riferisco io purtroppo godono e godranno sempre di ottima salute: siamo noi che li alimentiamo, nella maggior parte dei casi in maniera inconsapevole. Basta guardare la corruzione  che investe tutti gli strati della società: per quanti casi vengono scoperti con l'arresto degli autori, ci sono già pronti nuovi tirannosauri pronti a prendere il loro posto.

Deve cambiare la mentalità...gestire davvero la cosa pubblica nell'interesse dei cittadini. Fino ad oggi purtroppo la storia ci insegna che troppo spesso si gestisce la cosa pubblica per fini personali, per smania di potere e per tutelare interessi propri e quelli dei propri "clientes"....insomma, cambiano i suonatori ma la musica è sempre la stessa.

In ogni caso, godiamoci queste migliorie nel campo numismatico, anche se la strada è davvero lunga ed irta di insidie.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


La strada sarà' stata obbligatoria però intanto per 60 anni non era successo nulla.

Grandi dichiarazioni d'intenti ( Panvini Rosati, Balbi de Caro etc) , convegni etc. cui seguivano evidenze pratiche pari a zero . Poi finalmente il progetto dei BdN , che pur imperfetti, pur a circolazione cartacea limitatissima ( ma pur sempre disponibili per tutti on-line) ha dato una smossa al dinosauro immobile da secoli. 

Ci metto anche un po' di pressing esercitato opportunamente ed intelligentemente che ha funzionato da stimolo e ci metto la collaborazione gratuita di volontariato culturale ( vista da alcuni come fumo negli occhi) che pero' ha funzionato a dovere e che si è' rivelata un atout per il progetto... E alla fine il risultato e' arrivato. Oggi questi dati/ foto/ informazioni sono finalmente disponibili - gratuitamente - e sono un grosso aiuto alla ricerca per le zecche che coprono ( salvo chi non le vuole consultate/citare come ad esempio mi sono accorto e' successo per il MEC XII)..

Edited by numa numa
  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Personalmente ho trovato una grande e rara disponibilità presso il medagliere del MNR.

Cosa che non potrei dire di altri medaglieri romani dove i conservatori di fatto scoraggiano la catalogazione dei tanti materiali arabi inediti. Eppure sono collezioni pubbliche e, personalmente, non chiedo altro che l' accesso ai dati (numeri di inventario, peso, etc). Si arriva talora a situazioni paradossali purtroppo...

Un saluto a tutti!

 

Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.