Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
Liutprand

RIVISTE Monete Antiche novembre-dicembre 2018

Risposte migliori

Liutprand

Segnalo l'uscita del n. 102 di Monete Antiche

questo l'indice

Applique, Sileni e monete. Da un ritrovamento archeologico fortuito a un excursus mitologico e iconografico.
 (Federico Filiè) [3-11].
 · I denari di L. CENSOR con simboli/lettere (RRC 363/1a-c).
 (Pierluigi Debernardi, Alberto Campana, Roberto Lippi e Mark Passehl) [12-34]
 · 80.000 monete d'oro.
 (Alberto Campana e Giovanni Santelli) [35-40].
· ANASTATICA, inserto di letteratura numismatica.
Choix de monnaies et médailles du Cabinet de France. Monnaies grecques d'Italie et de Sicile, chez C. Rollin et Feuardent, Paris 1913.
 (a cura di Luca Lombardi) [1-8]

MA 102.jpg

  • Mi piace 4

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

acraf

Non vorrei essere fanatico, ma suggerirei di dare un'occhiata all'articolo di Debernardi et al., che esamina in dettaglio una serie prodotta dal triumvirato monetale con L. Censorinus, P. Crepusius e C. M. Limetanus, in particolare la serie di L. Censorinus con segni di controllo (RRC 363/1a-c), che è un Corpus di quella emissione. Il triumvirato è stato datato dal Crawford all'82 a.C., ma qui si propone una nuova datazione, all'83 a.C., segnata dai grandi preparativi per il soldo da dare ai nuovi soldati arruolati nell'esercito mariano (ca. 100.000 uomini) e anche da un grave incendio sul Campidoglio, scoppiato il 6 luglio 83 a.C., che sicuramente dovette provocare gravi danni alla zecca romana (un evento stranamente trascurato dal Crawford).

Mi sembra molto innovativo l'approccio per ridefinire la sequenza e l'aspetto quantitativo della vasta produzione di quel triumvirato.

  • Mi piace 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

King John
Supporter

E poi leggi l'articolo di Debernardi, Campana ( @acraf), Lippi e Passehl e realizzi come ormai la Numismatica stia diventando sempre più una scienza esatta...

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dabbene
Supporter

Arrivata oggi, l'impressione è che la rivista stia diventando sempre più qualitativa nel tempo, credo che abbia poco da invidiare ad altre più conosciute e blasonate.

Ho visto con molto piacere accluso anche il Notiziario dell'Associazione Culturale Italia Numismatica, di cui sono onorato farne parte, che leggo da 12 anni era stata sospeso, quindi un piacere rileggere notizie importanti anche sull'attività associativa.

Non ultimo sempre un piacere leggere, anche se ormai passato, sia sulla rivista che sul notiziario notizie e promo sul Workshop del 10 novembre a Milano organizzato da Quelli del Cordusio. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

acraf

Ringrazio per l'apprezzamento sugli articoli apparsi sulla rivista. In effetti sono stat fatti notevoli sforzi per elevare il livello qualitativo degli studi pubblicati. Purtroppo la gente scrive sempre meno in campo numismatico e sempre più difficilmente si reperiscono studi innovativi ed esaustivi. Spesso sono solo rassegne con immagini copiate da internet e senza dire nulla di nuovo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Poemenius
7 ore fa, acraf dice:

Purtroppo la gente scrive sempre meno in campo numismatico e sempre più difficilmente si reperiscono studi innovativi ed esaustivi. Spesso sono solo rassegne con immagini copiate da internet e senza dire nulla di nuovo.

quanto è vero!!!!!!!!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Poemenius
Il ‎16‎/‎11‎/‎2018 alle 18:57, acraf dice:

Non vorrei essere fanatico, ma suggerirei di dare un'occhiata all'articolo di Debernardi et al., che esamina in dettaglio una serie prodotta dal triumvirato monetale con L. Censorinus, P. Crepusius e C. M. Limetanus, in particolare la serie di L. Censorinus con segni di controllo (RRC 363/1a-c), che è un Corpus di quella emissione. Il triumvirato è stato datato dal Crawford all'82 a.C., ma qui si propone una nuova datazione, all'83 a.C., segnata dai grandi preparativi per il soldo da dare ai nuovi soldati arruolati nell'esercito mariano (ca. 100.000 uomini) e anche da un grave incendio sul Campidoglio, scoppiato il 6 luglio 83 a.C., che sicuramente dovette provocare gravi danni alla zecca romana (un evento stranamente trascurato dal Crawford).

Mi sembra molto innovativo l'approccio per ridefinire la sequenza e l'aspetto quantitativo della vasta produzione di quel triumvirato.

ho letto ora

sono sempre stupito di quanto un articolo scritto bene, in modo chiaro e con  contenuti interessanti, nuovi e professionalmente motivati possa appassionarmi profondamente anche a una monetazione così lontana dai miei interessi principali...

da leggere... lo dico a tutti... se non altro, mi permetto....per capire come si scrive un articolo ....

complimenti a tutti gli autori

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×