Jump to content
IGNORED

Vendo tutta la mia collezione. Prezzo : 1 Sogno.


Recommended Posts

NoNmi4PPLICO

Quanto vale 1 sogno? Decidi tu. Dimmi il tuo sogno, e la collezione e tua. La mia moneta di scambio sono i sogni. Perché la vuoi (la mia collezione) , cosa ti piace, cosa ti attira? Ma diamine!! Hai o no, un cavolo di sogno!? Una storia?! Possibile!? 

Possibile che tu mi chieda solo: quant'è?! Cos'è un etto di prosciutto? 

Ho deciso di vendere la mia collezione di monete  " da VEIII ad oggi" (non contattatemi per i riferimenti, non rispondo,  e non è il tema del post) e ho visto lo sbigottimento negli occhi, quando, al posto di comunicargli il prezzo,  chiedo di raccontarmi il sogno personale. Le persone, non sanno che quello era ed è il reale valore di una collezione. 

La porzione di distanza tra il prezzo di vendita e di acquisto viene colmata totalmente (nel mio personale caso) dal sogno, se Tu non ne hai, è tutto finito.

Quando vai a trattare una collezione, non portare gli euro, porta i sogni, e la collezione sarà tua.

Link to post
Share on other sites

  • Replies 56
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

  • FFF

    8

  • giulira

    5

  • Jagher

    4

  • Orodicarta

    3

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Evitiamo di monetizzare tout court il valore di qualcosa, quasi non riuscissimo più a capire che il valore di una raccolta (o di un amore, di una pietanza, di un viaggio, di un rapporto umano) non sta

Grazie a tutti per gli spunti, grazie a chi a intuito il senso del messaggio e grazie anche a chi è scettico. Ho scritto il post anche per me, mi serve capire, e come spesso capita, mi serve capire ch

Veramente un bel tema di discussione! Già solamente poter partecipare ad una discussione di questo tipo e livello nel forum di quella che è diventata la mia passione travolgente nell'ultimo anno e mez

giulira
Supporter

WOW, se dovessi dire che capisco il senso della tua discussione direi una vera bugia. Pero' mi sembra un buono spunto per un'opera letteraria o filosofica.

Link to post
Share on other sites

dabbene

Suppongo che il nostro amico preferisca venderla ad un appassionato che apprezza e che vada a finire in buone mani per lui, gli sconti o le condizioni possono venire dopo questo requisito per lui fondamentale...

Link to post
Share on other sites

Arditiroma

Bellissima l' idea del sogno, del perseguire un sogni numismatico di collezione che ci porta ad essere curiosi, a cercare nuovi pezzi a studiare le monete che abbiamo o che vogliamo acquistare, ma poi il sogno deve necessariamente fare i conti con la realtà e sfido chiunque anche il piu grande sognatore, ad oggi di pagare  oltre il valore di mercato qualsiasi oggetto..

Link to post
Share on other sites

luxsunrise
1 ora fa, NoNmi4PPLICO dice:

Quanto vale 1 sogno? Decidi tu. Dimmi il tuo sogno, e la collezione e tua. La mia moneta di scambio sono i sogni. Perché la vuoi (la mia collezione) , cosa ti piace, cosa ti attira? Ma diamine!! Hai o no, un cavolo di sogno!? Una storia?! Possibile!? 

Possibile che tu mi chieda solo: quant'è?! Cos'è un etto di prosciutto? 

Ho deciso di vendere la mia collezione di monete  " da VEIII ad oggi" (non contattatemi per i riferimenti, non rispondo,  e non è il tema del post) e ho visto lo sbigottimento negli occhi, quando, al posto di comunicargli il prezzo,  chiedo di raccontarmi il sogno personale. Le persone, non sanno che quello era ed è il reale valore di una collezione. 

La porzione di distanza tra il prezzo di vendita e di acquisto viene colmata totalmente (nel mio personale caso) dal sogno, se Tu non ne hai, è tutto finito.

Quando vai a trattare una collezione, non portare gli euro, porta i sogni, e la collezione sarà tua.

Mi piacerebbe tramandare alle generazioni futura tutta la bellezza della monetazione italiana in oggetto e lasciare in primis, ai figli, un ricordo indelebile della nostra amata lira e Italia. 

Link to post
Share on other sites

FFF
1 ora fa, NoNmi4PPLICO dice:

Quanto vale 1 sogno? Decidi tu. Dimmi il tuo sogno, e la collezione e tua. La mia moneta di scambio sono i sogni. Perché la vuoi (la mia collezione) , cosa ti piace, cosa ti attira? Ma diamine!! Hai o no, un cavolo di sogno!? Una storia?! Possibile!? 

Possibile che tu mi chieda solo: quant'è?! Cos'è un etto di prosciutto? 

Ho deciso di vendere la mia collezione di monete  " da VEIII ad oggi" (non contattatemi per i riferimenti, non rispondo,  e non è il tema del post) e ho visto lo sbigottimento negli occhi, quando, al posto di comunicargli il prezzo,  chiedo di raccontarmi il sogno personale. Le persone, non sanno che quello era ed è il reale valore di una collezione. 

La porzione di distanza tra il prezzo di vendita e di acquisto viene colmata totalmente (nel mio personale caso) dal sogno, se Tu non ne hai, è tutto finito.

Quando vai a trattare una collezione, non portare gli euro, porta i sogni, e la collezione sarà tua.

Dimentichi una cosa importante: non puoi avere la certezza che il sogno che verrà descritto da chi vuol "partecipare", sia veramente tale... e non una metodica pensata per "accapparrarsi" la tua collezione di monete.

Forse il mio ragionamento, ad alcuni potrà sembrare un cin estremo, ma le mie parole si fondano sul fatto di come le persone si atteggiano a seconda del bisogno. Come purtroppo io stesso ho constatato anni che furono in ambito di volontariato... e che mi portarono a fare la scelta radicale di dedicarmi agli animali rispetto che alle persone. Gli animali, ciò che vedi sono. E non è raro che ti diano un affetto più sincero rispetto ai nostri "simili".

Questi ultimi, io le valuto per ciò che fanno. E non per ciò che dicono.

Detto questo, tuo libero arbitrio decidere della tua collezione e dei tuoi sacrifici come ritieni più opportuno.

Ogni bene.

Link to post
Share on other sites

sdy82

Evitiamo di monetizzare tout court il valore di qualcosa, quasi non riuscissimo più a capire che il valore di una raccolta (o di un amore, di una pietanza, di un viaggio, di un rapporto umano) non sta in ultima istanza nel valore nominale o intrinseco o speculativamente parlando collezionistico. Dobbiamo sognare. Vuoi la mia collezione? Dimmi qual è il tuo sogno. Non ne hai? E come pensi di gestire una collezione senza sogni? Vuoi il mio amore? Dimmi qual è il tuo sogno. Non ne hai? E come pensi di gestire il nostro amore senza sogni?


La provocazione surrealista di @NoNmi4PPLICO

ci sbatte in faccia il fatto che forse ci siamo disabituati ai sogni. Non riusciamo più a formularne.

P.s.

Che poi NoNmi4PPLICO stia o meno liquidando la sua raccolta... non credo sia importante.

Link to post
Share on other sites

uzifox

Penso che tutti abbiamo un sogno/obiettivo quando iniziamo a collezionare e che muove la nostra passione.

Il mio più grande sogno collezionistico sarebbe avere una colleziona completa per data e tipologia di tutte le monete, prove, progetti, gettoni, pesi monetali, falsi d'epoca e banconote del valore di  "1 lira" emesse nella Storia da qualsiasi governo, Stato o soggetto vario e vederle tutte insieme nei miei raccoglitori.

In questo modo avrei davanti una formidabile macchina del tempo degli ultimi 200 anni e passa.

Saluti

Simone

PS E proprio sognando in grande potendo ci includerei dentro pure i francobolli e simili! :D

 

 

 

Edited by uzifox
Link to post
Share on other sites

QuintoSertorio

Veramente un bel tema di discussione! Già solamente poter partecipare ad una discussione di questo tipo e livello nel forum di quella che è diventata la mia passione travolgente nell'ultimo anno e mezzo mi fa capire, se ce ne fosse bisogno, di aver fatto la scelta giusta.

Ho già espresso in un paio di discussioni precedenti il mio punto di vista sul concetto filosofico, l'idea platonica, di collezione. Per me collezionare vuol dire opporsi, senza nessuna speranza di successo, alla dissoluzione entropica del tempo, è una lotta tra ordine e disordine. Aggiungere una moneta di una serie nel mio monetiere mi fa sentire come un difensore di Fort Alamo che ha appena respinto l'ennesimo attacco. Quello che mi motiva è il dubbio (o sogno), effettivamente molto remoto, che quando poserò l'ultima moneta sul monetiere, quando sarà finalmente ricongiunta con tutte le sue sorelle, possa accadere qualcosa di magico.

Saluti!

Link to post
Share on other sites

FFF
7 ore fa, sdy82 dice:

Evitiamo di monetizzare tout court il valore di qualcosa, quasi non riuscissimo più a capire che il valore di una raccolta (o di un amore, di una pietanza, di un viaggio, di un rapporto umano) non sta in ultima istanza nel valore nominale o intrinseco o speculativamente parlando collezionistico. Dobbiamo sognare. Vuoi la mia collezione? Dimmi qual è il tuo sogno. Non ne hai? E come pensi di gestire una collezione senza sogni? Vuoi il mio amore? Dimmi qual è il tuo sogno. Non ne hai? E come pensi di gestire il nostro amore senza sogni?


La provocazione surrealista di @NoNmi4PPLICO

ci sbatte in faccia il fatto che forse ci siamo disabituati ai sogni. Non riusciamo più a formularne.

P.s.

Che poi NoNmi4PPLICO stia o meno liquidando la sua raccolta... non credo sia importante.

Ma se una provocazione non dovesse essere, com'è possibile che nessuno tra familiari e amici non sia risultato all"altezza"?!

E se così fosse, fattibile creare una fondazione che raccolga le collezioni di monete (in questo specifico caso), di coloro che non vogliono o non se la sentono di tramandarla al parentame?

Link to post
Share on other sites

Jagher
Supporter
10 ore fa, NoNmi4PPLICO dice:

Quanto vale 1 sogno? Decidi tu. Dimmi il tuo sogno, e la collezione e tua. La mia moneta di scambio sono i sogni. Perché la vuoi (la mia collezione) , cosa ti piace, cosa ti attira? Ma diamine!! Hai o no, un cavolo di sogno!? Una storia?! Possibile!? 

Possibile che tu mi chieda solo: quant'è?! Cos'è un etto di prosciutto? 

Ho deciso di vendere la mia collezione di monete  " da VEIII ad oggi" (non contattatemi per i riferimenti, non rispondo,  e non è il tema del post) e ho visto lo sbigottimento negli occhi, quando, al posto di comunicargli il prezzo,  chiedo di raccontarmi il sogno personale. Le persone, non sanno che quello era ed è il reale valore di una collezione. 

La porzione di distanza tra il prezzo di vendita e di acquisto viene colmata totalmente (nel mio personale caso) dal sogno, se Tu non ne hai, è tutto finito.

Quando vai a trattare una collezione, non portare gli euro, porta i sogni, e la collezione sarà tua.

Credo di capire il senso del tuo discorso...o non hai eredi oppure sai che si disferebbero delle tue monete per quattro soldi .allora io ti do la soluzione perché non le metti in asta qui nel forum e con i soldi che ricavi li dai a una associazione che ritieni più meritevole?

Link to post
Share on other sites

Jagher
Supporter
Adesso, Jagher dice:

Credo di capire il senso del tuo discorso...o non hai eredi oppure sai che si disferebbero delle tue monete per quattro soldi .allora io ti do la soluzione perché non le metti in asta qui nel forum e con i soldi che ricavi li dai a una associazione che ritieni più meritevole?

Sarebbe troppo semplice dirti dalli a me....ma tu sai se è questo il mio sogno o voglio solo monetizzare ?

ciao a te la scelta in fondo sono tue.

Link to post
Share on other sites

Stanco
Scudo1901
45 minuti fa, QuintoSertorio dice:

Veramente un bel tema di discussione! Già solamente poter partecipare ad una discussione di questo tipo e livello nel forum di quella che è diventata la mia passione travolgente nell'ultimo anno e mezzo mi fa capire, se ce ne fosse bisogno, di aver fatto la scelta giusta.

Ho già espresso in un paio di discussioni precedenti il mio punto di vista sul concetto filosofico, l'idea platonica, di collezione. Per me collezionare vuol dire opporsi, senza nessuna speranza di successo, alla dissoluzione entropica del tempo, è una lotta tra ordine e disordine. Aggiungere una moneta di una serie nel mio monetiere mi fa sentire come un difensore di Fort Alamo che ha appena respinto l'ennesimo attacco. Quello che mi motiva è il dubbio (o sogno), effettivamente molto remoto, che quando poserò l'ultima moneta sul monetiere, quando sarà finalmente ricongiunta con tutte le sue sorelle, possa accadere qualcosa di magico.

Saluti!

Molto condivisibile secondo me, tranne la motivazione, in quanto non saprei concepire una “ultima moneta sul monetiere”. Qualora così fosse significherebbe, per me, essere morto, o molto prossimo all’ultimo viaggio 😳

Link to post
Share on other sites

Jagher
Supporter
12 minuti fa, Scudo1901 dice:

Molto condivisibile secondo me, tranne la motivazione, in quanto non saprei concepire una “ultima moneta sul monetiere”. Qualora così fosse significherebbe, per me, essere morto, o molto prossimo all’ultimo viaggio 😳

Su questo concordo in pieno,penso che fino all’ultimo momento proverò a riempire la casella mancante,

ma sarei curioso cosa ne pensa la persona interessata .

forse non ne ha più voglia allora è giusto passare  la mano prima del fattaccio.👋👋

Edited by Jagher
Errore grafico
Link to post
Share on other sites

QuintoSertorio
11 minuti fa, Scudo1901 dice:

Molto condivisibile secondo me, tranne la motivazione, in quanto non saprei concepire una “ultima moneta sul monetiere”. Qualora così fosse significherebbe, per me, essere morto, o molto prossimo all’ultimo viaggio 😳

Hai colto perfettamente nel segno! Ci pensavo anche io mentre la scrivevo. La motivazione che mi sono dato per scriverla comunque è ancora più astratta del messaggio stesso. In logica matematica, qualsiasi implicazione la cui premessa è falsa risulta vera. Quindi il fatto che non esista l'ultima moneta implica che qualsiasi magia possa essere vera.

Link to post
Share on other sites

QuintoSertorio
26 minuti fa, Jagher dice:

perché non le metti in asta qui nel forum

Non so quanto l'obiettivo della discussione fosse quello di trovare soluzioni pratiche al problema, ammesso che sia anche reale, quanto piuttosto un semplice spunto di riflessione. In ogni caso, volendo parlare di praticità, penso che l'asta sia l'incubo, altro che sogno, di ogni collezionista. L'asta comporterebbe la completa dispersione di tutto quello che si è faticato a mettere insieme per decenni magari. Se mai dovessi mettere all'asta quello che avrò raccolto, mi imputerò per avere la prima asta mono-lotto di una collezione :)

Link to post
Share on other sites

niko

Il sogno è ciò che ci porta al collezionismo in fondo, sognare una moneta, avere uno scopo o un obiettivo, è ciò che ci fa proseguire. Il sogno sarà sempre quel che non riusciamo o abbiamo ancora raggiunto. Sia esso in numismatica o in un altro ambito. 

(Che poi una collezione potrebbe non avere un riscontro in termini economici, magari l’asta è addirittura controproducente)

N.

Link to post
Share on other sites

Stanco
Scudo1901
6 minuti fa, QuintoSertorio dice:

Non so quanto l'obiettivo della discussione fosse quello di trovare soluzioni pratiche al problema, ammesso che sia anche reale, quanto piuttosto un semplice spunto di riflessione. In ogni caso, volendo parlare di praticità, penso che l'asta sia l'incubo, altro che sogno, di ogni collezionista. L'asta comporterebbe la completa dispersione di tutto quello che si è faticato a mettere insieme per decenni magari. Se mai dovessi mettere all'asta quello che avrò raccolto, mi imputerò per avere la prima asta mono-lotto di una collezione :)

Vero, ma le situazioni cambiano, e purtroppo può capitare di dover realizzare per ragioni di necessità economiche e finanziarie, e in questo caso l’asta è uno strumento formidabile per ottenere questo obiettivo 

Link to post
Share on other sites

Stanco
Scudo1901
3 minuti fa, niko dice:

Il sogno è ciò che ci porta al collezionismo in fondo, sognare una moneta, avere uno scopo o un obiettivo, è ciò che ci fa proseguire. Il sogno sarà sempre quel che non riusciamo o abbiamo ancora raggiunto. Sia esso in numismatica o in un altro ambito. 

(Che poi una collezione potrebbe non avere un riscontro in termini economici, magari l’asta è addirittura controproducente)

N.

Parole sante, infatti mica a caso il mio nickname del Forum corrisponde a un sogno che tale rimarrà per sempre, ma che è bello immaginare che un giorno possa divenire realtà 😄😄😄

Link to post
Share on other sites

Jagher
Supporter

È quello che intendevo anch’io tutto il lotto.Uno fatica una vita per mettere assieme i pezzi è poi smembrare la collezione ,per me non esiste .

Rifletta pure con calma magari potrebbe fare del bene a qualche bambino con qualche malattia .

Comunque la mia era solo un idea forse capendo anche troppo bene la situazione .

Comunque io non sono nessuno per prendere decisioni di questo genere.

Caso mai dovrebbe chiedere ai responsabili del forum .Fare del bene al prossimo è una cosa bella e buona .👋👋

Link to post
Share on other sites

Der Kaiser

Tutta bella la parte filosofica, ma ci avrei pensato due volte prima di regalarle, o come dici tu, vendere per un sogno. Probabilmente è un altro collezionista a te caro, fortunato lui :D se tutti e due siete soddisfatti, non c'è da ribattere.

Qui nel forum tutti abbiamo un sogno, avresti potuto aprire un thread e scegliere quello piu' affascinante 😇

A me una cosa del genere non mi passa nemmeno per la testa, fino all'ultimo dei miei giorni :D quindi congratulazioni al fortunato

Link to post
Share on other sites

lorluke
Supporter

Sinceramente, trovo questa discussione molto stimolante sotto diversi aspetti. Premetto che il mio sogno non è possedere le monete di @NoNmi4PPLICO ma costruirmi pezzo dopo pezzo, col sudore della fronte, la mia collezione. Il mio obiettivo non è arrivare a possedere più monete di tutti o completare una determinata raccolta ma assaporare il piacere di ogni singolo acquisto, studiare e capire ciò che sto per comprare, desiderarlo ardentemente e, solo quando riesco a trovare l’esemplare giusto, procedere con l’acquisto. È ovvio che se ricevessi in dono la collezione di qualcun altro, tutto questo finirebbe col mancare. Probabilmente non saprei nemmeno apprezzare pienamente un regalo del genere, soprattutto considerando tutti gli sforzi fatti dal precedente possessore per costruire quella collezione. 
Forse è un discorso che a molti potrà sembrare bizzarro ma essendo nato in una famiglia dove nessuno colleziona monete, ho sempre guardato alla numismatica come un qualcosa di estremamente personale, una passione da portare avanti unicamente sulle mie spalle. 

Tornando alla discussione in corso, francamente non ho ancora capito se si tratti di una provocazione filosofica o di un’iniziativa seria (ma forse è anche questo che rende la faccenda intrigante). Personalmente, preferisco comunque rimanere col dubbio.
Ad ogni modo, è un qualcosa che fa riflettere.
Se fosse un’iniziativa seria, sarebbe bello riuscire a trovare un collezionista serio, capace di apprezzare fino in fondo un dono di questo livello e, magari, in grado di portare avanti il progetto in memoria del precedente possessore. Viceversa, se si trattasse di una provocazione, bisogna ammettere che ci porta a chiederci nel profondo: per quale motivo colleziono? A cosa aspiro?
Qual è lo scopo finale di tutto ciò? Interrogativi che ci portano ad un’autoanalisi profonda.
Abbiamo ancora dei sogni o basiamo ogni nostra azione sulla convenienza economica che possiamo trarne? 

Edited by lorluke
Link to post
Share on other sites

ART
14 ore fa, NoNmi4PPLICO dice:

Quanto vale 1 sogno?

Vale tantissimo, come ho cominciato a capire realmente solo da circa una decina d'anni. I sogni sono come una batteria supplementare che dà la corrente necessaria a fare qualcosa in più che muoversi e mangiare, infatti quando ero ancora in grado di sognare pesavo molti kg in meno ed ero molto più attivo, avevo più energia addosso. Quindi la tua collezione non sarà mai mia, perchè io non ho più nessun sogno. Mi rimane solo qualche frammento di sogno che ancora irradia giuzzi d'energia, troppo poca per essere come prima. Collezionare è una delle passioni che mi sono rimaste ancora vive, finchè forse non si spegnerà anche quella come se ne stanno spegnendo altre. Collezionare monete e banconote di quel mondo intero che studiavo con tanto interesse da tanti punti di vista, e in parte studio ancora finchè durerà. 

Edited by ART
Link to post
Share on other sites

ciccio 62

Quanto vale un sogno ? Tutto e niente 

tutto per il sognatore e niente per chi non sogna 

" Siamo fatti della sostanza di cui sono fatti i sogni"

"che succede al sognatore quando muore il sogno"

Forse la soluzione migliore sarebbe donarla ad un museo o la creazione di una fondazione per la conservazione e la diffusione della cultura numismatica ( ho visto realizzato qualcosa  di simile per la letteratura popolare).

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.