Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
gpittini

CESARE SUBERATO

:huh: DE GREGE EPICURI

Questo denario di Cesare dovrebbe essere stato coniato in Spagna nel 46 o 45 a.C. Crawford lo classifica 468/1, e mi risulta che dovrebbe pesare 3,60-3,80 g.

Al D. testa di Venere, se la moneta è bella dietro si vede anche un piccolo Cupido; al R. due Galli (maschio e femmina) seduti ai piedi di un trofeo, CAESAR in ex.

Il mio esemplare è palesemente suberato, seppure con un po' di argento in superficie qua e là; pesa solo 2,3 g. e misura 15-18 mm (è molto ovale). Il quesito è: suberato antico o falso moderno? Ma, allargando la domanda, credete che i suberatio siano sempre o quasi sempre originali, o vi risulta che ne vengano "costruiti" anche oggi ? e non è facilissimo, credo! Sarebbe interessante se qualcuno potesse postare dei suberati-falsi-moderni. Ecco il D.

post-4948-1207994200_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ecco il R.

post-4948-1207994271_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

a me sembra suberata in antico... <_< ....non i è mai capitato di vedere suberati falsi... :unsure:.....poi penso che non converrebbe più di tanto fare denari suberati falsi...non deprezzano molto se suberati? <_< .... :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao,

pure a me sembra antica.

Per quanto mi risulta non esistono falsi moderni suberati per due motivi.

Il primo di natura economica, conviene di più farli in argento.

Il secondo motivo è di natura tecnologica, è molto difficile riprodurre una moneta con la camicia d'argento alla maniera dei suberati antichi.

Per Apul

chi ti ha detto che deprezzano così tanto, dipende sempre dalla conservazione.

Saluti

Numitoria

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Forse sbaglio ..ma non mi sembra un suberato.

E' sicuramente un denario dell'epoca forse con argento scarso nell'anima e migliore in superfice. La dfferenza di peso oltre che per il contenuto di argento dipende da carosature e uso.

E' mio parere che questo denario, riferito al grande Cesare, è stato imitato e falsificato sia in antico che nel nostro tempo.

Allego, per il confronto, un vero "suberato" della stessa moneta.

post-42-1208044948_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Riguardo al suberato indicatao da Gpittini: mi sono posto anch'io il problema del peso, chè è basso rispetto alla media del denario originale. Mancando dei dati statistici sul peso dei suberati, non se ne viene fuori. E' anche inutile lambiccarsi il cervello e ragionare sul peso specifico dell'argento, che è superiore a quello del rame / bronzo; in primo luogo perché è difficilissimo, se non impossibile, calcolare il volume del tondello (che è irregolare)... Inoltre basterebbe produrre un tondello "leggermente" più grosso per attenere un suberato di peso uguale a un denario originale. Il mio pare (avendo anche fatto studi artistici) e che un falsario sta attento soprattutto all'aspetto esteriore, soprattutto un falsario romano. Dove lo "spacci" un denario falso? Al mercato, dove c'è tanta gente... non lo dai a un gioielliere. (Ringrazio, fra le righe, il mio "professore" di numismatica...). Un saluto a tutti, è la prima volta che scrivo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Riguardo al suberato indicatao da Gpittini: mi sono posto anch'io il problema del peso, chè è basso rispetto alla media del denario originale. Mancando dei dati statistici sul peso dei suberati, non se ne viene fuori. E' anche inutile lambiccarsi il cervello e ragionare sul peso specifico dell'argento, che è superiore a quello del rame / bronzo; in primo luogo perché è difficilissimo, se non impossibile, calcolare il volume del tondello (che è irregolare)... Inoltre basterebbe produrre un tondello "leggermente" più grosso per attenere un suberato di peso uguale a un denario originale. Il mio pare (avendo anche fatto studi artistici) e che un falsario sta attento soprattutto all'aspetto esteriore, soprattutto un falsario romano. Dove lo "spacci" un denario falso? Al mercato, dove c'è tanta gente... non lo dai a un gioielliere. (Ringrazio, fra le righe, il mio "professore" di numismatica...). Un saluto a tutti, è la prima volta che scrivo.

Benvenuto nel forum :)

Calcolare il volume del tondello è difficile sì, ma non impossibile, Sugli ultimi due numeri di Panorama Numismatico è pubblicato un articolo a firma di Pierluigi Debernardi che descrive un semplice e ingegnoso metodo per ottenere proprio questo risultato, basandosi sul principio di Archimede. La tecnica è finalizzata a calcolare il contenuto di fino della moneta quindi la questione è meno oziosa di quanto potrebbe sembrare a prima vista ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

benvenuto nel forum ad AE1 :)

Per quanto riguarda i subereati, io mi sono chiesto la stessa cosa almeno un altro paio di volte (andrò a cercare le discussioni) e devo dire che mi sono fatto l'idea che i subereati sono solo antichi. Attendo ancora di vedere un denario subereato di origine certamente moderna.

Nello specifico, la moneta di Gpittini a rovescio, sul secondo scudo, ha proprio una scrostatura sotto cui si vede del rame nero, per cui mi sembrerebbe subereato e ricoperto d'argento di bassa lega. Tenuto conto della discrepanza di peso, inammissibile da una zecca romana ufficiale, propendo per un subereato/falso prodotto in età antica, contemporaneamente alle emissioni originali.

Caius

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non mi pare sia moderna ma di sicuro è antica.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?