Jump to content
IGNORED

Nuovi Stati! Nuovi Euro


francescoschittone
 Share

Recommended Posts

svezia? mi manca ancora la serie dei centesimi rossi... poi stop... :-)

ma nel caso la gran bretagna entrasse (???) nel'euro, i paesi del commonwealt come si potrebbero comportare ??

-

La Tua domanda è MOLTO INTERESSANTE...

Avevo Letto qualcosa Su WIKIPEDIA IN INglese (credo Tu possa trovare la voce sotto United Kingdom and Euro oppure England and Euro...ora non ricordo più...)

I problemi sono Molteplici nel caso il Regno Unito Entrasse nell'Eurozona, e per riassumerli brevissimamente (poichè Non ho molto tempo) si creerebbero i seguenti disguidi:

1) le BANCHE CENTRALI degli STATI facenti parte il Regno Unito, NON POTREBBERO STAMPARE BANCONOTE con Le proprie effigi di riconoscimento (Per esempio la BANCA DI SCOZIA, che ora emette una serie di sterline "differenti" e marchiate Bank of Scotland) e già questo sarebbe un GROSSO PROBLEMA...

2) I Paesi legati all'Inghilterra come si comporterebbero?

- ci sono GRANDI DISTINZIONI in merito, il COMMONWELTH è come dicevamo prima è comunque una LIBERA ASSOCIAZIONE, che però non condiziona PER FORZA LA MONETA. Questa invece è legata alle banche centrali degli stati (il commonwelt, a differenza della CEMAC Francese, non gestisce DIRETTAMENTE LE MONETE DEI DIVERSI PAESI, queste sono gestite a volte dalla GB, ma altre volte dalle proprie banche centrali. Ci sono però differenze in merito, poichè alcuni stati appartenenti al Commonwelth, hanno per statuto DIVERSI GRADI DI INDIPENDENZA (anche monetaria) DALLA GB.

Ci sono Le colonie (es. Gibilterra) i Territori Associati (es. Anguilla) i Territori NON INCORPORATI (es. Turks & Caicos sempre neii Caraibi) i Territori (Territorio Britannico dell'Oceano Indiano) le Dipendenze della Corona (le Falkland/Malvinas che però hanno status conteso...) gli STATI ASSOCIATI (L'Isola di MAN) i BALIATI (che, con un Retaggio Medievale, sono per semplificare e intenderci chiaramente ciò che resta del sistema Feudale dei VASSALLI: Le ISOLE DEL CANALE o CHANNEL ISLANDS, o ISOLE ANGLO-NORMANNE) e altro ancora...

Ora: tutti questi paesi hanno STATUS differenti, sia a livello GIURIDICO, sia a livello MONETARIO. Presumo che, a differenza delle COLONIE (che devono accettare ciò che dice e fa la "CASA MADRE") Tutti gli altri Territori, in caso di Adesione della GB all'Euro, potrebbero SCEGLIERE, se mantenere la propria VECCHIA MONETA (La sterlina) che però avrebbe un cambiO FISSO con l'Euro, O coniare delle Monete con Effigi Proprie (per quanto la BCE non farebbe i "salti di gioia", sarebbe IMPENSABILE NON PERMETTERE a Paesi che avevano proprie VALUTE (quindi un forte retaggio di Sovranità) con EFFIGI differenti dalla Madrepatria, di NON PERMETTERE PIU' LORO DI CONIARE MONETE con I PROPRI SEGNI DISTINTIVI...

(ah, dimenticavo una cosa fondamentale: molte delle ISOLE Britanniche d'oltremare...NON FANNO NEMMENO PARTE DELL'UNIONE EUROPEA...quindi...=)

Concludo dicendo però, che vedo ancora MOOOLTO LUNGA la Strada per arrivare all'Euro oltre MANICA.

Più probabilmente nel breve periodo, avremo la DANIMARCA, che, se entrasse nella moneta Unica, porterebbe con sè anche due "paesi" differenti: GROENLANDIA e FAER OER. (che immagino avrebbero TUTTI I DIRITTI di coniare l'euro, poichè ATTUALMENTE, hanno già diritto di coniare la valuta danese con Proprie effigi distintive).

ciao.

S.B.

Anhce qui aualche precisazione. Secondo una prima macrodistinzione,i territori britannici andrebbero distinti in 4 gruppi:

Isola di Man e Isole del canale (che hanno status di colonie della corona);

Gibilterra (cui è stato affibiato uno status di Dominion, con un grado differente da quelli di altre ex-colonie, tipo Canada)

gli altri territori abitati

i territori per i quali non esiste una popolazione stabile (Territorio britannico dell'Oceano indiano; Territorio Antartico Britannico; Georgia del Sud e Shetland Australi).

La distinzione, forse, più importante, però, è quella fra i paesi che adottano una moneta legata alla sterlina britannica (Gibilterra, Falkland, etc); quelli che hanno una valuta propria (es. dollaro dei Caraibi Orientali); quelli che adottano valute di altri paesi (Pitcairn; Isole Vergini). Probabilmente si dovrebbero adottare soluzioni differenti.

per le ex-colonie, che sono tutte dotate di propria valuta, non vedo grosi problemi, invece.

Qualche problema, invece, lo vedo per la Groenlandia danese, che è uscita ufficialmente dalle (allora) comunità europee, nel 1985.

Link to comment
Share on other sites


Sarò da considerarsi un PIGNOLO, (perciò chiedo venia a Tutti, e spero mi accettiate comunque con i miei difetti..=) Gibilterra però non è un TERRITORIO Britannico, o meglio, E' UN TERRITORIO BRITANNICO solo in senso LATO (nel senso che è Terra dove comanda Sua Maestà Elisabetta II°) lo status correttoinfatti è COLONIA DI GIBILTERRA (ha ancora Oggi lo Status di Colonia!) ed è vero che già Vota nell'Unione, ma i Suoi Voti NON SONO VINCOLANTI Per lo UK (!) ...Le particolarità INGLESI...

Per quanto Riguarda la DANIMARCA, SONO SICURO AL 100 % che le Isole Faer Oer (che però NON APPARTENGONO all'Unione...) Coniino Monete con Effigi Proprie (addirittura le BANCONOTE hanno proprie immagini) ma il Valore di cambio è 1 a 1 con quelle DANESI. La Groenlandia Invece (che ha DECISO tramite Referendum di USCIRE dall'UE, perchè ricordo che un tempo Ve ne faceva Parte...) Utilizza attualmente la Moneta Danese, ma godendo di AMPISSIME "LIBERTA'" concesse dalla Danimarca (ricordo che tra qualche anno la Groenlandia si Staccherà Ufficialmente dalla Danimarca e diventerà Stato Autonomo - l'Iter Infatti è già Iniziato - Pur Mantenendo La Danimarca la responsabilità della Difesa (quindi esercito e delle Finanze, oltre allo SFruttamento Privilegiato delle Riserve Petrolifere scoperte nel sottosuolo della terra INUIT) godendo di queste libertà, NULLA OSTEREBBE ad Utilizzare propri segni distintivi sulle MONETE emesse che, (potrebbero!?) essere in Euro nel Futuro...

ciao

S.B.

Per quanto riguarda Gibilterra, la tua non è pignoleria, ma precisione. :) nel 2000, UK e Spagna hanno esteso ai cittadini di Gibilterra il trattamento riservato ai comunitari ma, in effetti, il territorio non fa paerte ufficialmente della UE.

Mi sai dire qualcosa in più, riguardo alle monete delle Faer Oer? Io avevo trovato solo le emissioni del 1941 (coniate a Londra) ma per il resto assolutamente nulla. Mi piacerebbe aggiungere qualcosa all'elenco, ma non mi risulta niente.

http://www.lamonetapedia.it/index.php/F%C3..._-_collegamenti

Link to comment
Share on other sites


ENtrambe, lasciando libere le colonie, cercarono di mantenere ECONOMICAMENTE dei FORTI VANTAGGI, la prima creando i Vari Mercati della CEMAC (o BEAOC) e CFP , la seconda Mantenedo il Commonwelth.

Questi Mercati, (nei quali le antiche potenze coloniali gestiscono ancor Oggi: MONETA e MERCATO DEGLI SCAMBI COMMERCIALI) sono sì "libere associazioni" ma solo di FACCIATA, poichè ci sono dei documenti che sanciscono SANZIONI ECONOMICHE, POLITICHE e DIPLOMATICHE DA PARTE DELLA MADREPATRIA (coloniale) nel qual caso i paesi ormai LIBERI, decidano di ABBANDONARE tali Associazioni.

VOlete un esempio? la zona CEMAC (Communauté Economique et Monetaire de l'Afrique Central) è un mercato in cui i FRANCESI hanno la possibilità di ESPORTARE TUTTI I PROPRI PRODOTTI senza dazi (o con dazi doganali bassissimi) mentre TUTTI GLI ALTRI PAESI praticamente Possono ESPORTAVI pochissima Merce, a causa di DAZI DOGANALI ALTISSIMI e a causa di TRattati Interazionali che Legano i Paesi EX COLONIE, a Chiedere Sempre alla vecchia "MADREPATRIA" addirittura Il permesso per emettere bandi di concorso per Opere Pubbliche (SU CUI LE AZIENDE DELLA MADREPATRIA avranno la via PRIVILEGIATA per la partecipazione!) - ovviamente se un acquedotto costruito in CETRAFRICA costa (dai Francesi) 100, i Cinesi potrebbero costruirlo per 50, ma il Governo centrafricano è Obbligato a prenderlo a 100 dalla FRANCIA; altrimeti la stessa, lo sanzionerebbe rompendo eventualmente i fragili equilibri diplomatici.

Stessa cosa fa il Regno Unito con il COMMONWELTH (a detta di un Funzionario Governativo del paese di "Sua Maestà Elisabetta II°)...

Quindi da ciò, possiamo evincere chiaramente che, il NEOCOLONIALISMO, imperi ancora e il VECCHIO COLONIALISMO non sia ancora terminato (ricordo che GIBILTERRA, è l'ultimo lembo di terra in EUROPA, che ha ancora lo STATUS GIURIDICO di "COLONIA").

Lo so, le rispettive "madrepatrie" (specialmente la Francia) mantengono consistenti privilegi commerciali con le ex-colonie, ma questi vantaggi non fanno tutta la grandezza economica delle ex-potenze colonizzatrici. Voglio dire, non è che oggi la ricchezza e la prosperità di Francia e UK si basano solo o soprattutto su questa situazione.

Edited by ART
Link to comment
Share on other sites


La Groenlandia Invece (che ha DECISO tramite Referendum di USCIRE dall'UE, perchè ricordo che un tempo Ve ne faceva Parte...) Utilizza attualmente la Moneta Danese, ma godendo di AMPISSIME "LIBERTA'" concesse dalla Danimarca (ricordo che tra qualche anno la Groenlandia si Staccherà Ufficialmente dalla Danimarca e diventerà Stato Autonomo - l'Iter Infatti è già Iniziato - Pur Mantenendo La Danimarca la responsabilità della Difesa (quindi esercito e delle Finanze, oltre allo SFruttamento Privilegiato delle Riserve Petrolifere scoperte nel sottosuolo della terra INUIT) godendo di queste libertà, NULLA OSTEREBBE ad Utilizzare propri segni distintivi sulle MONETE emesse che, (potrebbero!?) essere in Euro nel Futuro...

Sulla situazione della Groenlandia i media hanno fatto parecchia confusione.

In realtà l'indipendenza vera e propria della Groenlandia, la sua nascita come paese sovrano, è ancora al di là da venire (si parla del 2020 o qualcosa del genere) mentre l'ultimo referendum assegna la maggiore autonomia che hai descritto pur lasciando la Groenlandia sotto sovranità danese.

La Groaenlandia aveva già emesso in passato valuta distinta, perchè con il livello di autonomia di cui godeva fin'ora poteva già farlo, e la parentesi di adozione della corona danese standard è finita proprio quest'anno: da quest'anno (non so esattamente se da gennaio o altro) tornerà ad avere la sua versione distinta della corona danese in banconota, in moneta non so.

Edited by ART
Link to comment
Share on other sites


Lo so, le rispettive "madrepatrie" (specialmente la Francia) mantengono consistenti privilegi commerciali con le ex-colonie, ma questi vantaggi non fanno tutta la grandezza economica delle ex-potenze colonizzatrici. Voglio dire, non è che oggi la ricchezza e la prosperità di Francia e UK si basano solo o soprattutto su questa situazione.

Più che vero. Anche se, come dici, la situazione di Francia e UK è abbastanza diversa. Il paese transalpino mantiene forme di larvati protettorati politico-finanziari-militari su diversi paesi africani; cosa che, sinceramente, è poco attribuibile alla Gran Bretagna.

A partire dall'annunciata dismissione di tutte le basi militari ad est di Suez ("dimenticando" quella di Diego Garcia, ma qui c'entrano anche accordi con gli USA) il Regno Unito ha abbandonato/perso anche altri privilegi politico-economici (anche se forse, ora, sta tentando di recuperarli).

Al di là di tutto, però, per nessuno dei due paesi, si può pensare che la forza economica si basi sulle ex-colonie.

Link to comment
Share on other sites


La definizione di Gibilterra quale colonia (anche se con grado di autonomia ben maggiore di altre passate colonie e della stessa Hong Kong ante Dichiarazione Congiunta Sino-Britannica del 1984) credo sia calzante. L'avevo infatti definita territorio "britannico" ponendo le virgolette per sola semplicità.

Qualche riserva ce l'ho invece sul fatto che non appartenga de jure all'Unione Europea, siappur con qualche concessione circa l'applicazione dei trattati e delle normative. Sul sito governativo di Gibilterra ( www.gibraltar.gov.gi/gov_depts/finance/gib_const_legal_services.htm ) infatti è indicato "Whilst Gibraltar under Article 227(4) of the EEC Treaty is within the European Union by virtue of being a European territory for whose external relations Britain is responsible, Article 28 of the 1971 UK Assession Treaty relieves Gibraltar from the common customs tariff, the common agricultural policy and the harmonisation of turnover taxes, in particular VAT". Mi sembra di capire che faccia parte dell'UE e dello spazio economico europeo siappur è esentata dagli effetti dell'unione doganale, della politica comune agricola e della politica di armonizzazione fiscale e dell'IVA.

Peraltro il fatto che votino alle elezioni parlamentari europee mi pare a sostegno della tesi.

Su, superbubu, che tra pignoletti ci divertiamo! :)

Piuttosto mi incuriosisce capire come e come mai "i Suoi Voti NON SONO VINCOLANTI Per lo UK!". Non sono riportati i suoi voti nel collegio elettorale del South West England?

Quanto alle monete (attuali) delle isole Faroe, son per la verità ben curioso di vederle, visto che on-line non mi pare di trovare riferimenti.

Insomma c'è ancora un po' di carne al fuoco da cuocere in questa discussione... :)

Link to comment
Share on other sites


La definizione di Gibilterra quale colonia (anche se con grado di autonomia ben maggiore di altre passate colonie e della stessa Hong Kong ante Dichiarazione Congiunta Sino-Britannica del 1984) credo sia calzante. L'avevo infatti definita territorio "britannico" ponendo le virgolette per sola semplicità.

Io, invece, intendevo distinguere lo status attuale da quello delle colonie di una volta...

Mi sembra di capire che faccia parte dell'UE e dello spazio economico europeo siappur è esentata dagli effetti dell'unione doganale, della politica comune agricola e della politica di armonizzazione fiscale e dell'IVA.

hai detto niente :lol:

Su, superbubu, che tra pignoletti ci divertiamo! :)

Vero :D

Quanto alle monete (attuali) delle isole Faroe, son per la verità ben curioso di vederle, visto che on-line non mi pare di trovare riferimenti.

Infatti. Se le troviamo le aggiungo all'elenco, ma non mi apre che ci siano.

Insomma c'è ancora un po' di carne al fuoco da cuocere in questa discussione... :)

Bene :)

Non sapendo come quotare parti diverse :( , ho messo in grassetto quanto ho scritto io :D

Link to comment
Share on other sites


Già che ci siamo divertiamoci anche con un po' di pignoleria cartografica: in questa vacchia mappa ufficiale dell'UE pre-allargamento (è la più grande che ho rintracciato su Google), Gibilterra è pitturata in giallo :lol:

Link to comment
Share on other sites


Già che ci siamo divertiamoci anche con un po' di pignoleria cartografica: in questa vacchia mappa ufficiale dell'UE pre-allargamento (è la più grande che ho rintracciato su Google), Gibilterra è pitturata in giallo :lol:

Beh, magari ricorderai anche la famosa cartina della Svizzera, mostrata alla CNN, che girava su internet: era compresa fra Polonia, Slovacchia, Austria e Germania( :lol: ) con sotto la seguente dicitura: "Ma se pensano che la Svizzera sia qui, la domanda è: chi stanno bombardando adesso?" <_<

Link to comment
Share on other sites


Intanto Ciao a Tutti e scusate se rispondo solo ora, ma tra un'influenza (mia e morosa) e casini vari di "lavoro"...non ho proprio avuto tempo per connettermi.

CHIEDO SCUSA E VENIA PER L'INFORMAZIOE ERRATA!

in effetti le Faer Oer NON CONIANO attualmente monete ma soltanto BANCONOTE con le proprie effigi mi informerò comunque meglio sulla possibilità o meno di coniare MONETE (quantomeno sulla CARTA)

Ritengo infatti che, se possan coniare BANCONOTE con CAMBIO 1 a 1, NULLA DOVREBBE OSTARE al conio di monete (eventualmente in EURO).

Vi farò SAPERE

ah, scrivo qui, sperando che SKATERGHOST lo legga: Ho ricevuto una mail oggi dalla TV Francese TF1 che praticamente NON HA RISPOSTO alla mia domanda sulla possibilità di avere un filmato riguardante la produzione e il controllo delle monete in Euro da parte della MONNAIE de PARIS.

Mi han risposto dicendo di inviare la mia domanda ad un'altro indirizzo MAIL, ma che, però, per motivi di Tempo, probabilmente dovrebbe già essere stata ARCHIVIATA nella CINETECA della TV di stato di Parigi e quindi si potrebbe avere solo con particolari Concessioni.

Io ho inviato la richista all'altro indirizzo mail...VEDREMO!...

ciao e torno a Letto!..=)

S.B.

Link to comment
Share on other sites


ah, scrivo qui, sperando che SKATERGHOST lo legga: Ho ricevuto una mail oggi dalla TV Francese TF1 che praticamente NON HA RISPOSTO alla mia domanda sulla possibilità di avere un filmato riguardante la produzione e il controllo delle monete in Euro da parte della MONNAIE de PARIS.

Mi han risposto dicendo di inviare la mia domanda ad un'altro indirizzo MAIL, ma che, però, per motivi di Tempo, probabilmente dovrebbe già essere stata ARCHIVIATA nella CINETECA della TV di stato di Parigi e quindi si potrebbe avere solo con particolari Concessioni.

Io ho inviato la richista all'altro indirizzo mail...VEDREMO!...

ciao e torno a Letto!..=)

S.B.

Ricevuto forte e chiaro.

N.B. Non pensare troppo al video io posso farne a meno, curati ........ :D

Link to comment
Share on other sites


http://www.nationalbanken.dk/DNUK/NotesAnd...33;OpenDocument

ecco, per vedersi il sito della banca di Danimarca, e vedersi le immagini delle banconote. (non ho tempo di guardare, ma forse si parla anche di monete della Faer Oer.

ciao e alla prossima.

S.B.

Qui c'è tuto quello che ho trovato sulle Faer Oer (banconote e monete di guerra incluse)

http://www.lamonetapedia.it/index.php/F%C3..._-_collegamenti

Link to comment
Share on other sites


Già che ci siamo divertiamoci anche con un po' di pignoleria cartografica: in questa vacchia mappa ufficiale dell'UE pre-allargamento (è la più grande che ho rintracciato su Google), Gibilterra è pitturata in giallo :lol:

E in questa aggiornatissima mappa della Commissione europea, http://ec.europa.eu/economy_finance/the_eu...euro6482_it.htm si sono ricordati di Guadalupa e Martinica ma si sono proprio dimenticati di Gibilterra. Troppo piccola?

Link to comment
Share on other sites


Già che ci siamo divertiamoci anche con un po' di pignoleria cartografica: in questa vacchia mappa ufficiale dell'UE pre-allargamento (è la più grande che ho rintracciato su Google), Gibilterra è pitturata in giallo :lol:

E in questa aggiornatissima mappa della Commissione europea, http://ec.europa.eu/economy_finance/the_eu...euro6482_it.htm si sono ricordati di Guadalupa e Martinica ma si sono proprio dimenticati di Gibilterra. Troppo piccola?

I DOM-TOM francesi sono parte integrante della repubblica francese (con qualche particolarità per l'Oceania, se non sbaglio). I territori esterni del UK hanno status differenti, quindi, non credo che Gibilterra faccia parte de-jure dell'UE.

Link to comment
Share on other sites


Già che ci siamo divertiamoci anche con un po' di pignoleria cartografica: in questa vacchia mappa ufficiale dell'UE pre-allargamento (è la più grande che ho rintracciato su Google), Gibilterra è pitturata in giallo :lol:

E in questa aggiornatissima mappa della Commissione europea, http://ec.europa.eu/economy_finance/the_eu...euro6482_it.htm si sono ricordati di Guadalupa e Martinica ma si sono proprio dimenticati di Gibilterra. Troppo piccola?

I DOM-TOM francesi sono parte integrante della repubblica francese (con qualche particolarità per l'Oceania, se non sbaglio). I territori esterni del UK hanno status differenti, quindi, non credo che Gibilterra faccia parte de-jure dell'UE.

Non volevo dire che Gibilterra faccia parte della UE ma semplicemente che, se avessero pubblicato una mappa più dettaglata, avrebbero potuto inserirla, magari colorata di bianco.

Link to comment
Share on other sites


Già che ci siamo divertiamoci anche con un po' di pignoleria cartografica: in questa vacchia mappa ufficiale dell'UE pre-allargamento (è la più grande che ho rintracciato su Google), Gibilterra è pitturata in giallo :lol:

E in questa aggiornatissima mappa della Commissione europea, http://ec.europa.eu/economy_finance/the_eu...euro6482_it.htm si sono ricordati di Guadalupa e Martinica ma si sono proprio dimenticati di Gibilterra. Troppo piccola?

I DOM-TOM francesi sono parte integrante della repubblica francese (con qualche particolarità per l'Oceania, se non sbaglio). I territori esterni del UK hanno status differenti, quindi, non credo che Gibilterra faccia parte de-jure dell'UE.

Non volevo dire che Gibilterra faccia parte della UE ma semplicemente che, se avessero pubblicato una mappa più dettaglata, avrebbero potuto inserirla, magari colorata di bianco.

Non mi sono spiegato bene, temo. Il tuo discorso era chiaro, io ho solo "alzato un po' il tiro" :D

Link to comment
Share on other sites


  • 1 month later...
Facendo dei calcoli ho espresso che i nuovi stati ad entrare in eurolandia saranno:

2009 Slovacchia

2010 Danimarca,Lituania e Bulgaria

2011 Estonia e forse Lettonia

ora spiego il perchè, la slovacchia com ben tutti sappiamo entrarà il 1# gennaio del 2009 ma da sola, nel frattempo ci sarà il referendum in danimarca a dai sondaggi sembra che vogliono proprio gli euro nelle loro tasche e quindi entrarebbe di giusta regola il 1 gennaio del 2010 con lituania e bulgaria che alla fine di quest'anno dovrebbe entrare nell'erm ii. Per estonia e lituania è solo una supposizione. Qualcuno e d'accordo con me?

salve a tutti, qualcuno di voi ha degli aggiornamenti a questa discussione?

nel 2010 si prevede l'adozione dell'Euro di qualche stato?

ciao e grazie

Link to comment
Share on other sites


Mmmm... in Estonia si parla di adesione all'Euro a Luglio 2010 ma è tutto da vedere!

Speriamo... :rolleyes:

Link to comment
Share on other sites


Mmmm... in Estonia si parla di adesione all'Euro a Luglio 2010 ma è tutto da vedere!

Scusate la domanda....ma è possibile entrare nell'euro ad anno in corso??

Mi spiego meglio....

Slovenia, Cipro, Malta e Slovacchia sono entrate nell'euro il primo Gennaio....come puo' l'Estonia farlo a Luglio?? :huh:

Link to comment
Share on other sites


Mmmm... in Estonia si parla di adesione all'Euro a Luglio 2010 ma è tutto da vedere!

Scusate la domanda....ma è possibile entrare nell'euro ad anno in corso??

Mi spiego meglio....

Slovenia, Cipro, Malta e Slovacchia sono entrate nell'euro il primo Gennaio....come puo' l'Estonia farlo a Luglio?? :huh:

Domanda interessante: non ci avevo proprio fatto caso!

Link to comment
Share on other sites


Mmmm... in Estonia si parla di adesione all'Euro a Luglio 2010 ma è tutto da vedere!

Scusate la domanda....ma è possibile entrare nell'euro ad anno in corso??

Mi spiego meglio....

Slovenia, Cipro, Malta e Slovacchia sono entrate nell'euro il primo Gennaio....come puo' l'Estonia farlo a Luglio?? :huh:

Domanda interessante: non ci avevo proprio fatto caso!

in effetti è un pò strano..xkè l'estonia sì e gli altri no?? mah.. :unsure:

Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share


×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.