Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
renato

approfondimento
Vitt Em III - 20 lire 1936 "impero"

108 risposte in questa discussione

Inviato (modificato)

Potessi farmeli io questi regalini...... :rolleyes:

Complimenti, molto bella (come al solito) il alta conservazione: qFDC......

Lorenzo

P.S: devi aver speso un bel po' di quattrini a Verona..... :D

Modificato da Ghera

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

Segni di usura non mi sembra di vederne, quindi direi qFDC(dritto)/FDC per la presenza di alcuni segnetti. Considerando però che già sono minimi con foto così ingrandite, ad occhio nudo saranno praticamente impercettibili. Complimenti quindi per il magnifico esemplare.

....altro regalino preso a verona....da una brava persona....

Chissà ora come sarà contenta questa brava persona!! :lol: :lol:

P.S. E anche parecchio più ricca!! :lol:

Modificato da mikigenius92

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La foto secondo me non da abbastanza merito alla moneta, la luce è troppo incidente e l'effetto è "harsh"... non so come funziona l'illuminazione sullo Janus ma dovresti cercare di rendere l'illuminazione più soft

la moneta secondo me è FDC con segnetti di contatto non dovuti alla circolazione

ciao

R

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

L'ingrandimento, purtroppo, fa sempre risaltare i minimi difettucci. Non vedo nulla di particolarmente serio se non minimi segnetti da contatto. Per me è prossimo al FDC (non mi stupirei se il venditore te l'abbia venduta come FDC: la moneta, magari dal vivo, lo meriterebbe)

Carlo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

...l'effetto è "harsh"...

Mamma mia :o ! Mi si è bloccata la mascella nel tentativo di dire questa parolaccia? In cosa identifica l'effetto harsh?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ciao Renato

devi lavorare sulla taratura del bianco

stesso mio problema di molti mesi fa

su una digitale io non riuiscivo

con la reflex sono stato "guidato"!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Complimenti per la moneta, giudicherei qFDC al dritto, FDC al rovescio,

ma senz'altro i segnettini appena percettibili e ingranditi al D, a occhio nudo

saranno quasi invisibili.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Renato, i miei complimenti: veramente un'ottima conservazione.

Strano nessun altro amico ti abbia già chiesto. Forse la risposta è data per scontata, ma invece non è necessariamente così. Cosa ci dici a proposito dei dentelli relativi alla rigatura sul contorno? Primo o secondo tipo? Ossia: denti spaziati da zona piana o da una zona del tipo "negativo del dentello"?

Un salutone,

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

...

...contorno.... :unsure: :unsure: ....

renato

Ciao Renato,

ottime immagini!

Come avevo intravisto dalle foto delle facce, mi sembra si tratti della variante relativa al secondo tipo di dentellatura del contorno: i denti sono spaziati da una zona che ha la forma del "negativo" del dentello stesso.

Il primo tipo di dentellatura è il seguente:

20lirequadrigalenta_1936_14956.jpgDentelli spaziati con base piana

Un salutone a tutti,

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

...

...contorno.... :unsure: :unsure: ....

renato

Ciao Renato,

ottime immagini!

Come avevo intravisto dalle foto delle facce, mi sembra si tratti della variante relativa al secondo tipo di dentellatura del contorno: i denti sono spaziati da una zona che ha la forma del "negativo" del dentello stesso.

Il primo tipo di dentellatura è il seguente:

20lirequadrigalenta_1936_14956.jpgDentelli spaziati con base piana

Un salutone a tutti,

confermo

contorno del secondo tipo...sui prossimi cataloghi probabilmente R2

massimo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

...

Allora, una cosa intanto si può anticipare: nella Collezione Reale è presente solamente la moneta da lire 20 in argento con dentelli a base piana........

Ciao Pier,

questa a me è sembrata essere una vera e propria notizia (non soltanto un pensiero...). Una notizia che mi ha fatto pensare (questo sì...).

Perché siamo nel 1936 e (perciò) non riesco ad immaginare facilmente quale necessità ci possa essere stata di coniare una moneta celebrativa su tondelli d'argento differenti per la rigatura sul contorno. Infine, ammesso che sia avvenuto (non per necessità, quindi, ma per volontà esplicita di farlo), mi chiedo perché il re numismatico non avrebbe "registrato in collezione" un evento variante che a me non sembra così tanto trascurabile (neanche quantitativamente...).

Considerando anche la ricchezza della collezione reale...

Un salutone,

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

....mi sono accecato per mezz'ora per poter capire quale tipologia di contorno ha la mia....sembra facile da individuare...e invece mi sto rendendo conto che non è così semplice...forse...sono incapace io.. :lol: :lol: ...nel dubbio sto mandando due righe a Tevere se è disponibile a fare lui la perizia e stabilire se la moneta è realmente del '36...o contorno del 2° tipo e quindi...riconio del '57.... :angry: :angry: ....

renato

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

...

...nel dubbio sto mandando due righe a Tevere se è disponibile a fare lui la perizia e stabilire se la moneta è realmente del '36...o contorno del 2° tipo e quindi...riconio del '57.... :angry: :angry: ....

renato

Ciao Renato,

ti auguro che non sia così come mi sembra dalle immagini, ma Tevere non avrà nessunissima difficoltà a periziarti la moneta come variante "contorno del secondo tipo".

In tal caso, sapendo che non esiste l'esemplare in collezione reale, ho già espresso i miei forti dubbi. Ma non credo che -oggi come oggi- si possa andare oltre con certezze sulla data e sull'origine di quella variante. Certezze del tipo di quelle che hai invece appena espresso tu...

Un salutone,

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?