Jump to content
IGNORED

Uso del metaldetector


Recommended Posts

in spiaggia ne ho visti molti ma non mi sembrano per niente tombaroli anzi...anziani e giovani che trascorrono una giornata all aria aperta.... secondo me si sta mettendo in cattiva luce uno strumento che può far molto anche in archeologia.. giustamente direi chi ne fà un uso sbagliato và punito è qui non ci piove .

Edited by pegaso79
Link to post
Share on other sites

  • Replies 190
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

  • Dega.81

    20

  • superbubu

    17

  • allarmerosso

    15

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Forse sei rimasto un po’ indietro la svizzera e’ stata uno dei paesi che per primo ha aderito alla Convenzione Unesco nel 2003 sulla regolamentazione dei beni culturali. Da allora il commercio -

Ma dai ... siamo numismatici e limitiamoci qui a parlare di Numismatica. Metaldetector ? ........ purtroppo la legge italiana a riguardo è miope. Amen.... difficile possa cambiare. Aste ? Qu

Strano, io per vendere monete antiche a un commerciante ho dovuto dare tutti i documenti che ne attestassero la provenienza. Vabbè, sarò il solo italiano che compra legalmente che ha trovato il s

allarmerosso

però se uno ci finisce dentro in buonafede, visto che in Italia è tutto segnalato perfettamente e tutto chiaro (ovviamente sono ironico)....

Poi, i tombaroli usano anche uno strumento per entrare nel terreno, un bastone (non so come si chiami esattaemente), conoscendo le FDO italiane, se uno gira per sbaglio in area archeologica con quei bastoni da passeggio (quelli tipo racchette da sci), rischia di essere scambiato per un tombarolo.....

Link to post
Share on other sites

l uso del metal detector in area archeologica è già vietato , anche la ricerca storica lo è ..ma la detenzione e l uso NO. non facciamo i soliti allarmismi innutili..ci sono già i giornalisti che storpiano le notizie...

leggeremo poi la legge e ne trarremo le giuste valutazioni in effetti è inutile stare a parlare di articoli di giornale...

mi fa specie però da cosa nasce questo inasprimento delle pene ...

una persona con disturbi mentali ( almeno così ho letto sempre sui giornali) da due martellate ad un monumento e scatta la legge con inaspimento delle pene...

potrà invocare il martellatore la semi infermità mentale ?? in questo caso l'inasprimento sarà stato inutile...o no??

ironia della sorte o smania di fare conferenze stampa ??

Link to post
Share on other sites

Guest utente3487

in spiaggia ne ho visti molti ma non mi sembrano per niente tombaroli anzi...anziani e giovani che trascorrono una giornata all aria aperta....

La tua visione romantica è però falsata dalla ricerca...si cerca qualcosa che dia un tornaconto...diverso sarebbe se vai nei boschi con la macchina fotografica per immortalare gli animali....

Link to post
Share on other sites
luke_idk

Ora chiunque verrà trovato in un'area archeologica in possesso, per fare un esempio, di un metal detector rischia l'arresto fino a due anni

Non è che prima in analoga situazione ti davamo una medaglia... ;)

sic

Link to post
Share on other sites

aspettate..io non voglio prendere le difese di nessuno, però mi sembra che consideriate il metal detector come un strumento diabolico che porta a delinquere..io lo considero solo uno strumento ,un cerca metalli , viene usato dalla polizia negli areoporti nelle feste ecc ecc...in diversi modi lo si utilizza, perciò considero solo l uso più o meno lecito ..nel caso di ricerca archeologica lo considero un aggravante...perchè come ben sapete a uno del mestiere( tombarolo)poco serve un cercametalli..

Edited by pegaso79
Link to post
Share on other sites

in spiaggia ne ho visti molti ma non mi sembrano per niente tombaroli anzi...anziani e giovani che trascorrono una giornata all aria aperta....

La tua visione romantica è però falsata dalla ricerca...si cerca qualcosa che dia un tornaconto...diverso sarebbe se vai nei boschi con la macchina fotografica per immortalare gli animali....

lo stesso potrebbe dire un archeologo perchè collezzioni monete potresti solo fotografarle....perchè più sono rare e preziose e più sono belle??qualunque azione ha un tornaconto anche andare a funghi o a tartufi ciò non significa che sia inllegale

Link to post
Share on other sites

Bòh!?

Siamo alle solite.

Si gioca a girotondo...cioè facciamo finta di nulla.

L'MD...questo elettrodomestico...che è finito nella buriana.

La maggior parte dei pezzi d'arte di buon valore e sopra tutto di ottimo interesse e conservazione...non circolano, vengono alla luce ogni morte di papa.:(

Chi li possiede li coccola con grande cura e molto amore. Per solito è gente facoltosa che può permetterseli...e che li trasmette e li peprpetua nella famiglia. Il collezionista che compra trenta/quaranta...anche cinquanta pezzetti e poi si stufa e li restituisce al mercato... è una figura di gran moda...ma non incide nella questione di fondo: le cose belle non è detto che siano rarissime...ma molti che le posseggono: le tesaurizzano, le amano...se le tengono.

Solo negli ultimi tre anni, la crisi dei mercati finanziari e le varie ricadute sul nostro capo, hanno veicolato in asta una certa quantità di belle cose.

Sa ci avete fatto caso...stanno già diminuendo...almeno al momento.

Uno dice: a Piakos...che barba co' sti' pistolotti...me fai venì sonno...ma che voi dì!!!?

Emmò te lo dico!

:D

Voglio dire che, da sempre, il mercato delle belle cose d'arte non può girare e/o incrementare...solo sulle cose legalmente detenute dai collezionisti e con tanto di ricevute...fatture...foto e folto pedigrì.

Ne consegue che oggetti freschi continuano ad essere immessi nel mercato in barba a tutto ed a tutti.

Poichè non è più facile come anni addietro...andare in giro a trovarli...l'uso di strumentazione tecnica e sofisticata torna buona alla bisogna.

Queste cose sono talmente risapute che le sa anche il ministro.:)

Figurarsi altri...

:D

Ergo, si cerca giustamente di porre rimedio...e di far si che, chi cerca l'affare e/o l'affartuccio...rischia sempre di più.

A chi tocca non s'engrugna...come dice sempre la nota conduttrice televisiva.

Come finisce!?:o

Finisce che le belle cose saranno sempre di più esclusivo appannaggio di chi può e vuole spendere sul mercato ufficiale che può fornire documentazione legale.

Ergo...i prezzi salgono e saliranno.:huh:

Cosa si può fare!

Si dovrebbe convincere lo Stato italioano di ciò che è palese, cioè che il modello sempre più in auge negli altri paesi è quello giusto ed intelligente.

Irrisolvente dare la caccia alle streghe con dei poveri appassionati nella veste di incettatori di tesori.

Ma quali?

Ci sono i tesori, ma non nei cassetti del normale appassionato che magari non cambia la macchina per comprare delle monete...nemmeno troppo belle o importanti...dal numismatico professionista con partita iva.

Sopra tutto: iInutile riempire i magazzini dei BB.CC. di oggetti non importanti storicamente e scientificamente o di triploni e decuploni e centuploni...specificamente le monete che, da sempre e salvo poche eccezioni, rispetto alle decine di migliaia di pezzi pervenuti, sono comunque oggetti seriali.

Peraltro Il bilancio nazionale ne trarrebbe beneficio...tanto per cercare di ridurre il debito pubblico.

Ed allora?

Allora direi al buon Comandante ed all'illustre Collega, entrambi co-curatori...ma il tavolo di lavoro per promuovere un dialogo costruttivo con le autorità? O vogliamo limitarci in queste pur interessanti e divulgative discussioni?

Ho finito...non è che ci sia molto altro da dire e da girarci intorno.

:)

Link to post
Share on other sites

Guest utente3487

Chi li possiede li coccola con grande cura e molto amore. Per solito è gente facoltosa che può permetterseli...e che li trasmette e li peprpetua nella famiglia

Anche tu sei un sognatore....hai presente il traffico che c'è con l'estero...non metto in dubbio che ci sia anche chi conserva, sia pure illecitamente, ma purtroppo il grosso del materiale, specie quello più appetibile (monili in oro, crateri, ecc.) prende la via del commercio clandestino, altro che coccole e cure. Tra l'altro, una volta che l'oggetto è fuori, all'estero, ripulirlo e dotarlo di documenti adeguati è gioco da ragazzi.

Link to post
Share on other sites
bizerba62

Ciao Renzo.

"Allora direi al buon Comandante ed all'illustre Collega, entrambi co-curatori...ma il tavolo di lavoro per promuovere un dialogo costruttivo con le autorità? O vogliamo limitarci in queste pur interessanti e divulgative discussioni?"

I "soldati" saebbero anche pronti. Sono i "Generali" che evidentemente non giudicano opportuno agire adesso. E se la pensano così avranno anche le loro buone ragioni.

Fuor di metafora, abbiamo già espresso la massima disponibilità a radunarci intorno al "tavolo" e abbiamo raccolto qui sul forum anche qualche adesione "tecnica", esterna all'ambiente puramente collezionistcoi (vedi, ad esempio la disponibilità manifestata da monbalda in altra discussione).

Ma credo siamo anche tutti concordi nel dire che una tale iniziativa comporti necessariamente l'approvazione e la "copertura" di almeno un'importante Associazione numismatica, che deve "legittimarla" innanzitutto e poi darle la giusta autorevolezza.

Solo in questo contesto il tentativo di proporre dei correttivi all'attuale normativa può avere qualche chances di riuscita; in caso contrario, il "tavolo" è meglio utilizzarlo per la sua più naturale funzione, ovvero come desco, apparecchiandolo per un incontro conviviale fra di noi..... ;)

Altre iniziative isolate o, peggio, organizzate senza neppure avere la consapevolezza di quali siano i problemi tecnici da affrontare, ma giusto per dire "noi ci abbiamo provato", dal mio punto di vista non servono a niente e anzi sono inutimente dispendiose di tempo ed energie.

Quindi, sic stantibus rebus, al momento sediamoci pure intorno al tavolo.....ma come commensali...... ;)

Per quanto riguarda la conclusiva domanda retorica del Tuo precedente intervento:

"O vogliamo limitarci in queste pur interessanti e divulgative discussioni?"

concordo con Te che su questa proposta del "tavolo", ciò che c'era da scrivere sul forum è stato già scritto in abbondanza......e, in mancanza di sviluppi nel senso già indicata, almeno da parte mia non sarà aggiunto più nulla.

Saluti.

Michele

Link to post
Share on other sites

Ma credo siamo anche tutti concordi nel dire che una tale iniziativa comporti necessariamente l'approvazione e la "copertura" di almeno un'importante Associazione numismatica, che deve "legittimarla" innanzitutto e poi darle la giusta autorevolezza.

Ma la SNI e la NIP, che credo siano le uniche due associazioni numismatiche "reali" e accreditate ( lasciamo da parte il circo della NIA che raccoglie tutto e il contrario di tutto e non mi pare utilizzabile) non si sono mai fatte sentire al riguardo e/o non sono mai state interpellate?

SE la questione non stimola loro in primis , piu' la NIP che la SNI in ogni caso, non vedo molte possibilità di accoglienza ed esame per proposte non derivanti da associazioni pubbliche professionali o accademiche.

Link to post
Share on other sites

bizerba62

"Ma la SNI e la NIP, che credo siano le uniche due associazioni numismatiche "reali" e accreditate ( lasciamo da parte il circo della NIA che raccoglie tutto e il contrario di tutto e non mi pare utilizzabile) non si sono mai fatte sentire al riguardo e/o non sono mai state interpellate?

SE la questione non stimola loro in primis , piu' la NIP che la SNI in ogni caso, non vedo molte possibilità di accoglienza ed esame per proposte non derivanti da associazioni pubbliche professionali o accademiche."

Mi hanno parlato di un'iniziativa di un socio della NIP (mi pare esposta in occasione del Convegno di Riccione), nella quale il proponente ha suggerito, fra le altre cose, l'assunzione da parte del ministero di un certo numero di periti numismatici, che dovrebbero coadiuvare le esistenti strutture ministeriali in una sorta di "censimento" e schedatura del materiale numismatico in possesso dei privati.

Non so però in quale modo una simile proposta potrebbe affrontare e risolvere il problema del possesso e del commercio di tali materiali........sempre che tale risultato fosse fra le finalità della stessa.....

Non avendo notizie più precise, non me la sento di esprimere valutazioni in merito, anche se mi sembra di poter dire che qualunque ipotesi implicante maggiori oneri per lo Stato mi sembra, in un momento storico come questo, assolutamente impraticabile.

In ogni caso, da quello che mi diceva il mio "informatore", l'iniziativa era a titolo personale del socio NIP e quindi, ancora una volta, sfornita di qualunque ufficialità.

Non so se qualche iscritto alla NIP, magari presente a Riccione, possa confermare o smetire le mie informazioni.

M.

Link to post
Share on other sites

Alberto Varesi

Ho ricevuto da un amico il testo di una legge (o proposta di legge ? non so se ancora sia stata promulgata) che interessa anche i numismatici.

Sono previste pene severe per chi:

a) danneggia i beni culturali (ricordate quei pazzi che hanno preso a martellate le statue o danneggiato quadri ?)

b) effettua ricerche con il MD

c) vende oggetti falsi spacciandoli per buoni....

Link to post
Share on other sites

bizerba62

Ciao Alberto.

Si tratta del disegno di legge (quindi, di iniziativa governativa), che è stato presentato nei giorni scorsi.

Ne ha parlato già meja al post nr. 99 di questa discussione.

Saluti.

Michele

Edited by bizerba62
Link to post
Share on other sites

Ho letto l'articolo di meja...ma cosa vuol dire essere troavti in possesso di un MD in area archeologica?

Vuol dire che se mi fermano a Ostia Antica per un controllo di routine e io stò andando a cecare l'orologio sulla spiaggia, quindi ho un MD nel baule dell'auto, automaticamente mi arrestano? O mi devono trovare col MD montato e acceso a fare ricerca in zona archeologica? no, perché c'è una bella differenza, eh!

----------------------------------------------------------------------------------------------------

Scusate....Ma com'è che posso entrare e riscrivere nel post di numizmo?

M.

Edited by bizerba62
Link to post
Share on other sites

Staff

Messaggio ai Responsabili del Forum.

Non so se stia capitando a tutti..... ma se mi connetto posso entrare nel messaggi già scritti dagli altri Utenti e modificarli............

Anche nelle sezioni in cui non sei curatore?

Link to post
Share on other sites

Rispondo a DEGA81 che scrive:No, mi dispiace di non aver ancora avuto il tempo per scrivere ciò che voglio esporvi, ma credo semplicemente che si siano resi conto che vale di più regolamentare un'attività con criterio, punendo realmente chi infrange la legge, piuttosto che proibirla a priori e poi punire a caso.

Sono anch'io d'accordo.

Sono dieci anni che svolgo in un museo dell'alto Vicentino volontariato, a dire la verità il Museo è costituito prevalentamente da volontari tutti con una grande passione chi per l'archeologia, i fossili e chi per i minerali.

Tornando al tema dell'uso del metalli detector, è prorio la legge fatta recentemente dalla Provincia Autonoma di Bolzano (giusta o sbaliata)che mi ha colpito e riferisce:

Sul territorio provinciale è VIETATO usare rilevatori di metalli senza autorizzazione.Chiunque intenda farne uso deve chiedere l'autorizzazione al Direttore o alla Direttrice della Ripartizione provinciale Beni culturali,specificandone le finalità di utilizzo.

Chi non rispetta tale REGOLA sono previste pene severissime.

Esiste anche un calendario del 2010 e quindi recentissimo intitolato Echos der Vergangenheit , Echi di antico, sponsorizzato da vari Hotel,Banche e dalla Provincia Autonoma di Bolzano - Ripartizione Beni Culturali

13.2 Ufficio Beni Archeologici.

Nel Calendario viene sritto:

Il calendario Flash 2010 presenta una serie di manufatti antichi in metallo (ORO,ARGENTO,FERRO,BRONZO) TROVATI IN ALTO ADIGE DA APPASSIONATI DI ARCHEOLOGIA O "CERCAMETALLARI" E CONSEGNATI ALL'UFICIO BENI ARCHEOLOGICI DELLA PROVINCIA.Si è dovuto quindi valorizzare il contributo che archeologi non professionisti possano dare alla tutela dei beni archeologici e al progresso

della ricerca scentifica.

...A questo processo di RESTITUZIONE dovrebbero collaborare tutti.I beni archeologici, e le vicende del passato a essi sottesi,sono patrimonio di tutta la colletività: per questo é PARTICOLARMENTE DEGNO DI

NOTA CHE MOLTI APPASSIONATI E DILETTANTI DI ARCHEOLOGIA,SPESSO DOTATI DEL METAL DETECTOR , ABBIANO SENTITO SPONTANEAMENTE IL BISOGNO DI CONSEGNARE ALL'UFICIO DI TUTELA ciò CHE , più O MENO CASULMENTE , EMERGEVA DAL SOTTOSUOLO SOTTO I LORO OCCHI.

Questo calendario è dedicato a loro e a tutti coloro che ancora non hanno compreso l'importanza scentifica e civile di un GESTO SEMPLICE ma ESSENZIALE:CONSEGNARE I REPERTI ARCHEOLOGICI ANCORA IN LORO POSSESSO ALL'UFFICIO DI TUTELA, collaborare con esso affinchè gli oggetti tornino nella proprietà e nel godimento di tutta la collettività,diventino momento di scienza e di coltura, e riattivino

per noi echi di antico...

So per certo che è innutile discutere su questa legge, sicuramente ci si divide.Bolzano a intrapreso una scelta CORAGGIOSA da un lato, ma notando le immagini poste nel calendario asce in bronzo, collari a nodi,(torques) fibule oggetti in oro, argento, recipienti in bronzo e quindi mi sento anche di dire che può essere una soluzione.

Del resto si sente spesso dire che un tossico dipendente non può uscirne, oppure che gli exstra comunitari sono dei delinquenti, eppure non sempre è cosi.

Ciao a tutti.

Link to post
Share on other sites

bizerba62

Scusate per l'O.T.

Per incuso.

"Anche nelle sezioni in cui non sei curatore?".

No. A questo punto deduco che sia una prerogativa dei curatori per la sola sezione di competenza.

Non lo sapevo e me ne scuso, specialmente con numizmo, per essermi intromesso nel Suo messaggio.

Pensavo che solo i Moderatori potessero intervenire sui messaggi degli Utenti.......

Già che ci sono, proseguo un attimo nell'O.T.

Ma non è eccessivo che un curatore, da solo e senza preventivo coordinamento con lo Staff, abbia la possibilità di agire sui post degli utenti?......... :huh: .

Scusate ancora e saluti.

M.

Link to post
Share on other sites

Staff

Beh, evidentemente qualcuno si fida di te ;) È ovvio che alcune cose ha senso che tu le faccia da solo e altre magari chieda aiuto nella specifica sezione dei curatori.

Link to post
Share on other sites

Si, e nel frattempo che discutete sulla liceità o no della prerogativa data a i curatori di modificare il contenuto di un post ( che mi pare una cosa alquanto anomala,perché in questo modo potrei far scrivere a chiunque quello che volessi....vedete un pò voi se legalmente ed eticamente è una cosa ammissibile)qualcuno mi risponde a proposito dell'ipotesi che ho fatto sull'essere pescati con il MD in macchina?

Grazie.

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.