Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
gpittini

Aiuto! C'è un circolo pericolante.

Risposte migliori

gpittini

DE GREGE EPICURI

Il circolo che se la passa male non è proprio fra gli ultimi: si tratta del Circolo Culturale Numismatico Milanese (CCNM), che esiste da decine di anni, con sede in centro (via Terraggio 1, presso la Università Popolare) a due passi dal piazzale delle Ferrovie Nord.Pensate che negli anni ha anche fatto coniare una serie di medaglie, specie in occasione di "eventi numismatici" (leggi: vendita di monete) che organizzava. Ora funziona con un incontro settimanale al martedì sera, in cui si scambiano e trattano monete e si chiacchiera un po' (sempre meno) di temi numismatici. Negli anni scorsi, qualcuno dei soci portava anche parte della propria collezione per mostrarla agli altri e discuterne; e si organizzavano 2-3 incontri a tema, a volte molto belli, con oratori esterni. Il circolo possiede anche una biblioteca niente male, con tutti i principali cataloghi di monete antiche e moderne, dal RIC al Mazzini al Calciati all'Attianese. Solo che tutto questo si va lentamente spegnendo: il numero dei soci diminuisce (mentre la loro età aumenta...), l'anno scorso gli iscritti sono calati da 40 a 28, quest'anno sarà un miracolo se si arriva ai 15, con presenze medie al martedì fra le 5 e le 7 persone. Nessun reclutato "giovane", diversi abbandoni, finora nessun vero incontro culturale da un anno.

Che cosa si può fare? A me sembra un peccato andare pian piano alla chiusura: è un posto in cui si vedono monete, se ne può parlare con calma, si possono organizzare approfondimenti (c'è una bella e grande sala, e ovviamente l'affitto non è regalato). Voi che cosa suggerite? Qualche lamonetiano non può essere interessato a partecipare? L'iscrizione al circolo costa 60 € (anche quest'anno, mi pare), ma si può partecipare per un po' di tempo senza iscriversi, diciamo "per prova".

Aspetto tutti i vostri commenti, il più liberamente possibile.

Modificato da gpittini

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Reficul
Staff

Sulla Membermap ci saranno 20/30 utenti in area "MILANO", potrebbe essere un buon punto di partenza.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

niagolino

sarebbe un peccato se arrivasse alla chiusura soprattutto per i soci più anziani che avrebbero sicuramente molto da insegnare ai più giovani

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Liutprand
Supporter

Sono certo che tra i lamonetiani milanesi - credo numerosi - qualcuno accetterà l'invito. Credo che la realtà dei circoli numismatici locali sia insostituibile e, come in tante realtà, andrebbero coinvolti i giovani, magari con una quota minore di iscrizione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dabbene
Supporter

Inizio io Gianfranco e so quanto mi dispiace parlare di questo,indubbiamente i fattori come sappiamo sono tanti,l'età,i costi,i tanti problemi quotidiani, la sera feriale con le persone stanche ; nel contempo il mondo cambia a una velocità allucinante, a Milano abbiamo una S.N.I.che è tutto un'alta cosa, abbiamo il forum che con la tecnologia ha sostiuito un po' i circoli, è nato quella specie di miracolo " di quelli del Cordusio".

Quelli del Cordusio ha funzionato subito per tanti aspetti che abbiamo chiarito subito sin dall'inizio, è una costola del forum,cioè si deve essere utenti, è un circolo aperto senza vincoli, cosa vuol dire, non abbiamo una sede che costa, quando vogliamo o dobbiamo sederci andiamo al bar del Cordusio o al limite una sera in pizzeria, non ci sono costi di rate di iscrizione, ho voluto assolutamente che non ci fossero presidenti, semipresidenti, consiglieri,ecc. per non creare disarmonie tra noi, chi vuole fare fa nei limiti delle proprie possiblità, chi ha idee le lanci, se uno vuole venire una volta o tutte le domeniche è uguale ; l'aiuto della vicinanza del mercatino del Cordusio con anche un aspetto commerciale e storico aiuta,ci sono scambi di opinioni,amcizie, confronti , è un circolo aperto e all'aperto.

Questo è un pò un esempio dell'evoluzione dei tempi.

Nel contempo credo che in una città come Milano, ci possano essere spazi , per realtà diverse, variegate, quella istituzionale,quella commerciale,quella di incontri e confronti ; lo spazio io penso ci possa essere lo stesso, da parte mia, anche se alla sera verso le 21 cado in catalessi, per lavoro e stress , ti dico subito che mi iscrivo già da adesso e incomincio a dare il buon esempio, poi non so quante volte potrò esserci in realtà.

Forse secondo me il circolo per differenziarsi da altre realtà che ci sono dovrebbe avere una forte caratterizzazione, avere la sua caratteristica,

scientifica, anche un pò informale ?, commerciale ? Certo il fatto che molti abbiano settori diversi di interesse numismatico non aiuta, ma non dispererei, hai fatto benissimo a proporre il problema,,di gente creativa sul forum ne abbiamo e poi alla fine tirerai le conclusioni, anzi a questo punto tireremo insieme le conclusioni, perchè avendo guadagnato un nuovo iscritto, ne dovrò essere informato comunque adeguatamente.

A presto,

Mario

Modificato da dabbene

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cembruno5500
Supporter

Sono certo che tra i lamonetiani milanesi - credo numerosi - qualcuno accetterà l'invito. Credo che la realtà dei circoli numismatici locali sia insostituibile e, come in tante realtà, andrebbero coinvolti i giovani, magari con una quota minore di iscrizione.

Concordo.

i giovani, vera ninfa, vanno aiutati ed indirizzati, se si chiede subito o anche dopo il periodo di prova 60 euro, la vedo dura (soprattutto di questi tempi) che possano entrare a far parte di un Circolo.

Chiaramente una cifra minima, pagabile anche a più riprese, tanto per invogliare.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

iaco96

buonasera a tutti abitando in provincia di milano e frequentando il mercatino alla domenica mattina a milano mi è stato consigliato di partecipare a questo circolo, il vero problema è che avendo scuola il giorno dopo (in particolare greco) non mi riuscirei a recare alle riunioni. Comunque essendo ancora troppo acerbo nel campo della numismatica non so neanche quanto riuscirei a partecipare nelle discussioni e/o approfondimenti.Certamente quando farò un po' di esperienza in più e quando disporrò di più tempo in serata mi aggiungerò a questo circolo :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

miminobt

Quanto mi spiace per questa lenta agonia. A pensare che io mi sono iscritto anche nella speranza che ci sia qualcosa di questo genere dalle mie parti, ho anche aperto un post, ma niente..Peccato davvero. Non credo che il problema siano i 60 euro, forse, si potrebbe portare a 30-40, e vedere un pò. Peccato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

417sonia
Supporter

Buona Domenica

Condivido tutto ciò che ha scritto Mario ed é vero che la serata infrasettimanale non aiuta la frequenza, soprattutto per chi, come me, abita in provincia. Se lui é in catalessi già alle 9 di sera, io lo sono nell'ora che passo sui mezzi pubblici che dal lavoro mi portano a casa!!!

Ma sulla sopravvivenza di un circolo storico come quello di via Terraggio, non si discute.

Io ci sono e verserò la quota associativa.

Pregherei Pittini di mettere in chiaro il cod. iBAN al quale fare il versamento, oppure comunicarci se, alla prima iscrizione, c'é da compilare una scheda...

Non credo si tratti di pubblicità, se del caso comunicalo a coloro che sono interessati, con un MP.

Chiederei anche di specificare se giovani o studenti (non é il mio caso) hanno quote agevolate.

Il Circolo di via Terraggio NON può morire per asfiffia. A PRESCINDERE!!

saluti

luciano

Modificato da 417sonia
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dabbene
Supporter

Sapevo che l'anno 2012 doveva essere l'anno delle organizzazzione , ma pensavo sempre in positivo.

Ragioniamo a voce alta ,poi qui hai una platea grande che può offrire spunti e idee : intanto siamo a Milano, circoscriviamo il tutto nella provincia di Milano , quindi a questi devi essenzialmente riferirti .

Cosa c'è a Milano ? la S.N.I. che come abbiamo detto è tutto un'altra cosa ; poi c'è il neonato " quelli del Cordusio "sopra citato con le caratteristiche diverse, si aggancia alla piattaforma del forum , si aggancia al Mercatino del Cordusio, lascia grandi libertà, costi uguali a ZERO, iniziative crescono sempre più, il confronto,è un gran fervore in pentola, anzi ti dirò, forse anche troppo recentemente, fra poco si rischia il secondo lavoro.

Qual'è il più simile tra il vostro Circolo tra S.N.I. e " quelli del Cordusio "?, è sicuramente il secondo anche perchè in realtà ci conosciamo poi tutti e gravitiamo comunque sul Cordusio.

Qual'è il grosso vostro problema, a parte l'età, sono i costi del locale, io li so, perchè me li hai detto ed effettivamente per stare tranquillo se non sbaglio dovresti andare sulle 35 iscrizioni ; possibile , forse si ,auguriamocelo, che grazie anche a questo appello tu riesca a raggiungere circa questa quota.

L'alternativa in realtà c'è, e vorrei poi sentire cosa pensano le voci storiche di " quelli del Cordusio "cosa ne pensano, Sonia 417, Romgom, Eracle, Giancarlone, Marco B,Niko,e gli altri , ma nel contempo vorrei sentire anche voi su quanto sto per dire.

Speriamo tutto vada nel migliore dei modi, magari salta fuori uno sponsor non so, ma ammettiamo che non riusciate ad arrivare ad un numero che vi permetta di pagare un affitto.

A questo punto ,perchè è un peccato disperdere persone, conoscenze, appassionati, la soluzione è l'aggregazione, unirsi insieme a noi verso una formula nuova,snella , senza costi, che però non perda tutto quanto costruito, anzi forse potrebbe rinascere da un'unione qualcosa di più forte di prima.

Le nostre forme di riunioni sono informali, ma organizzate o sul posto al Cordusio con il bar come base o eventi organizzati e proposti sul forum, visite ai convegni ecc., ma anche qualche incontro in pizzerie o similari

Tu mi dirai noi perdiamo la peculiarità dell'incontro con la visione insieme di monete, commenti, collezioni, riscontri anche tecnici.

Si potrebbe comunque ovviare tutti insieme a costi zero sempre,scegliendo opportunamente una trattoria milanese con la caratteristica della saletta riservata solo per noi, basterebbe magari anche una volta al mese ; costi solo la propria cena, viene chi vuole, nessun costo associativo,basterebbe una mail per ricordare ai partecipanti i vari appuntamenti e in una saletta comunque parlare,vedere,commentare , anche scambiare, si potrebbe anche fare e tutto comunque continuerebbe senza traumi eccessivi ma anzi forse più rinforzati, d'altronde a volte sono i tempi e le necessità a dettare le agende , questo capita anche per il nostro paese.

Ovviamente è una semplice proposta personale solo come soluzione ultima, e ovviamente dovrebbero dire la loro oltre ai vostri iscritti anche i lamonetiani sopra menzionati e quelli che non ho citato per non fare un elenco di nomi.

Un saluto a tutti,

Mario

Modificato da dabbene

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gpittini

DE GREGE EPICURI

Beh, non pensavo che il mio "grido di dolore" ricevesse tante risposte in qualche ora! E spero continuino. Quanto al da farsi, naturalmente non è il caso di precipitare le cose, ma di sicuro all'assemblea annuale (che sarà dopodomani) proporrò ai presenti di stabilire un rapporto speciale con "Quelli del Cordusio", e di definire una tariffa ridotta per i giovani. Poi, a concretizzare il tutto ci pensiamo.

Modificato da gpittini

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

417sonia
Supporter

La tua ipotesi, Mario, non può che essere un suggerimento sul quale pensare in un'ottica di breve/medio termine.

Penso anche a quanto possa essere difficile "cambiare" le abitudini a chi si sente nel circolo a casa propria, con la propria biblioteca, con tutto ciò che gli è familiare. E' una scelta che va ponderata e metabolizzata.

Al giovanissimo Iaco96 dico che non si deve preoccupare della sua poca sapienza, é proprio frequentando i circoli che la si acquisisce. Non bisogna aspettare ed essere "cresciuti" per poter dire qualche cosa; bisogna prima saper ascoltare, e per saper ascoltare il tempo non basta mai. Sull'ora di Greco, ma anche di Latino, penso che la numismatica possa solo fare bene.

un saluto

luciano

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

incuso
Supporter

Il problema del ricambio generazionale è comune a molti circoli. Sì, la proposta di una tariffa ridotta è un buon inizio.

Però mi sfugge una cosa la sala l'avete in affitto solo per quella sera o permanentemente?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

tartachiara

io mi sono iscritto da poco al circolo di Verona e anche li sono l'unico ragazzo, sfortunatamente i ragazzi della mia età hanno ben altro per la mente.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

collezionistabari

Che rabbia leggere queste cose! Circoli del genere vanno preservati non chiusi! Magari ci fosse qualcosa del genere qui a Bari...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gpittini

DE GREGE EPICURI

Per incuso: abbiamo la sala solo per martedì sera, altrimenti ci costerebbe enormemente di più.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

snam

Ciao,

io vivo a mIlano, ma non avevo mai saputo dell'esistenza del circolo...che argomenti trattane? anche sulle monete romane? perche sarei interessato a partecipare per marterdi provero a venire...mi fai sapere a che ora inizia?

Modificato da snam

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

mamoph

Caro Gianfranco, so da sempre dell'esistenza del vostro circolo ed è un peccato leggere di questa situazione. Io ho lo studio in Magenta a 100 mt dal circolo, ma purtroppo abito a Como. Mi sono chiesto più volte se fermarmi dopo il lavoro ma a parte la stanchezza, trattenermi in settimana con moglie e due pupi piccoli a casa diventa davvero complicato, peggio ancora adesso che con la nuova area C (sacrosanta a mio parere) mi muovo con i mezzi e rientrare in treno di notte non è cosa..

Devo dire però che la vostra è una situazione condivisa da molti circoli... Quindici anni fa io frequentavo tre circoli, ogn'uno in una serata diversa della settimana: filatelico (non mi interessavo ancora di numismatica), scacchi e fotografico. Oggi di quei circoli due sono chiusi e uno versa nelle vostre stesse condizioni. Chi giocava a scacchi preferisce farlo online e gli altri preferiscono passare il tempo sui rispettivi forum. Inutile nasconderselo ma internet, sopratutto per le giovani generazioni che sono la linfa vitale per lo sviluppo di qualsiasi forma di associazionismo, è ormai la principale forma di aggregazione, anche se ahimè fa perdere il tanto importante contatto umano.. forse come in tutte le cose ci sarà prima o poi un momento di ritorno, ma non credo a breve.

Credo anche che la soluzione non possa essere solo il fatto che ad esempio io o altre persone che non possono frequentare versino delle quote (non penso che l'importo sia un problema sinceramente) solo per "simpatia" e con lo scopo di tenere il Circolo in vita. Questo puó funzionare un anno, forse due.. Ma poi? Credo invece che, anche se non conosco approfonditamente la vostra situazione, a voi non servano solo iscritti che vi permettano di pagare l'affitto della sede, ma persone capaci di organizzare, coinvolgere e sviluppare un progetto culturale di associazionismo, perchè questo (l'organizzazione di conferenze, mostre o altro) puó mantenere in vita un circolo e vivo l'interesse degli iscritti e frequentatori. Dici che non c'è attività culturale da più di un anno; ricordo di aver letto, credo lo scorso ottobre su questo stesso forum, una discussione in cui si chiedeva che fine avesse fatto il circolo culturale numismatico milanese visto che mandando email di richiesta informazione queste tornavano indietro e andando sul sito questo appariva inesistente.. Se un circolo non ha attività, diventa un circolo fantasma ed inevitabilmente muore, e forse il passaggio da 40 a 28 a 15 di quest'anno dipende proprio da questa mancanza di stimoli..

Comunque, se riesco, mi impegno un martedì a restare in zona e partecipare a un incontro, poi si vedrà ;-) a che ora vi riunite?

DE GREGE EPICURI

Beh, non pensavo che il mio "grido di dolore" ricevesse tante risposte in qualche ora! E spero continuino. Quanto al da farsi, naturalmente non è il caso di precipitare le cose, ma di sicuro all'assemblea annuale (che sarà dopodomani) proporrò ai presenti di stabilire un rapporto speciale con "Quelli del Cordusio", e di definire una tariffa ridotta per i giovani. Poi, a concretizzare il tutto ci pensiamo.

Scusa se mi ripeto, ma credo che se il votro target in questo momento sono i giovani, non sia sufficiente una tariffa ridotta, ma il punto di partenza non puó che essere una funzionale comunicazione tramite internet. Un'attività culturale puó essere bella e interessante, ma se non viene comunicata adeguatamente si rischia di mandare in fumo molte energie. Se digito su google "circolo numismatico milano" voi siete inesistenti, come potete, oggi, raggiungere i giovani? Credo sia una questione di linguaggio, che ora passa inevitabilmente attraverso questo strumento. Se non avete le competenze, mi offro di aiutarvi, così compenso la mia difficoltà di partecipazione.. ;) a casa alla sera quando i pupi sono a nanna un po' di tempo riesco a trovarlo.. E magari darvi una mano "a distanza".

In bocca al lupo

M :P

Modificato da mamoph
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gpittini

DE GREGE EPICURI Grazie per questi due ultimi interventi molto concreti. Allora, l'apertura è per le 20.30, a volte si apre anche prima, ma quest'ultimo periodo è un po' travagliato, è meglio quindi arrivare alle 20.30; e ci si ferma più o meno un paio d'ore. Domani martedì 31.1 ci sarà l'assemblea annuale: anche per questo ho lanciato il tema, per vedere quali proposte convenisse fare. Quindi: se domani qualcuno viene ad osservare va benissimo, anche se non avrà diritto di voto (votano gli iscritti del 2011), però potrebbe fare qualche osservazione o intervento; non ricaverà però un'immagine del normale funzionamento delle serate. Il sito del Centro è muto perchè chi doveva occuparsene se n'è andato, e non si è riusciti a sostituirlo; sono d'accordo che dovrà essere uno dei primi impegni. Per concludere: credo che anche una visita sporadica possa essere utile e simpatica, di sicuro il primo problema non sono i soldi dell'affitto! Per chi verrà: suonare il citofono "Università Popolare", salire al 2° piano; percorrere tutto il ballatoio esterno a destra ed entrare dall'ultima porta.

Modificato da gpittini

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Reficul
Staff

Il sito del Centro è muto perchè chi doveva occuparsene se n'è andato, e non si è riusciti a sostituirlo; sono d'accordo che dovrà essere uno dei primi impegni.

Se volete sono disponibile ad ospitare e risistemare il vostro sito gratuitamente.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Arka

Quello dei circoli è un problema comune. Socio di tre circoli, socio fondatore di due, ne ho già visto sparire uno e gli altri due vivono solo grazie a 3 - 4 persone... Un vero peccato.

Ha ragione chi sostiene che internet ha ormai catalizzato queste forme associative. E non c'è ritorno. Un vero peccato.

Un vero peccato per la perdita del contatto personale tra appassionati, ma anche perchè le monete vanno toccate. Non è possibile capire la moneta senza un contatto fisico. E non c'è risoluzione che tenga. La moneta deve essere tenuta in mano.

Un vero peccato.

Arka

P. S. Quelli del Cordusio hanno trovato una buona soluzione. Dovremmo tutti trasferirci a Milano. :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

savoiardo
Supporter

anche il mio caso è simile a quello di arka

il circolo di cui faccio parte si trova nella provincia di torino e sopravvive grazie alla presenza costante di 5 o 6 persone, qui colgo l'occasione per ringraziare pier e daniele che parteciparno e fanno un mucchio di Km per esserci, più di 40 anni di vita ma difficile da gestire, nonostante che la sala in cui ci ritroviamo ci costa solo per il riscaldamento....

è una malattia comune, ma si può modificare.... l'esempio ci è dato da Biagio Ingrao che in un periodo di crisi dei circoli ne ha fondato uno.... e vada come vada.....

certo internet ed in gran parte questo forum ci danno la possibilità di confrontarci ugualmente, ma questo vale per annullare le distanze che sarebbero incolmabili..... per le realtà vicine invece i circoli sono un'occasione di confronto e ,direi, anche di amicizie di persone con le stesse passioni.... non possono essere messe allo stesso piano.... senza l'incontro con gli appassionati "anziani" (e le virgolette sono d'obbligo) vengono a mancare gli apporti che possono venire solo dall'esperienza e dagli anni di passione vissuti!

io incoraggio tutti a partecipare ai circoli e assicuro che i soldi sono l'ultima cosa... i presidenti, gli amministratori di queste "società" sarebbero sicuramente disposti a fare quote "di favore" per i giovani o i neo iscritti o anche solo per chi economicamente non può sopportare la spesa, l'importante è esserci!!!

è il poco tempo che ci opprime, la difficoltà di reperire la "voglia" di partecipare, ma solamente perchè non si sa cosa si perde.... vi assicuro che quando ho cominciato a frequentare il mio circolo ho avuto solo da guadagnarci e grazie a ciò che ho appreso ho potuto portare l'insegnamento a me dato anche a coloro che mi sono lontani ma hanno la mia stessa passione...... o almeno ci ho provato!

non facciamo morire i circoli, l'incontro umano è molto più importante che quello virtuale in rete, che comunque è utile a colmare le distanze..... le due cose assieme sono il "perfetto" per la nostra passione....

.... capisco la disperazione di gpittini ....

..... non facciamoli morire...... :sorry:

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

miminobt

Che rabbia leggere queste cose! Circoli del genere vanno preservati non chiusi! Magari ci fosse qualcosa del genere qui a Bari...

Ciao,

hai ragione!qui da noi non c'è niente!Che peccato.

Poi volevo chiederti, ho visto su internet, e ho trovato 2 negozi. Uno a via Roberto da Bari, e l'altro a Via Cairoli: essendo vicino Bari, sono interessanti da vedere?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Don Corleonem

Il sito del Centro è muto perchè chi doveva occuparsene se n'è andato, e non si è riusciti a sostituirlo; sono d'accordo che dovrà essere uno dei primi impegni.

Se volete sono disponibile ad ospitare e risistemare il vostro sito gratuitamente.

qui sul forum c'è una bella sezione "Circoli numismatici Affiliati"....potreste partire da li....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

expo77

anche il mio caso è simile a quello di arka

il circolo di cui faccio parte si trova nella provincia di torino e sopravvive grazie alla presenza costante di 5 o 6 persone, qui colgo l'occasione per ringraziare pier e daniele che parteciparno e fanno un mucchio di Km per esserci, più di 40 anni di vita ma difficile da gestire, nonostante che la sala in cui ci ritroviamo ci costa solo per il riscaldamento....

è una malattia comune, ma si può modificare.... l'esempio ci è dato da Biagio Ingrao che in un periodo di crisi dei circoli ne ha fondato uno.... e vada come vada.....

certo internet ed in gran parte questo forum ci danno la possibilità di confrontarci ugualmente, ma questo vale per annullare le distanze che sarebbero incolmabili..... per le realtà vicine invece i circoli sono un'occasione di confronto e ,direi, anche di amicizie di persone con le stesse passioni.... non possono essere messe allo stesso piano.... senza l'incontro con gli appassionati "anziani" (e le virgolette sono d'obbligo) vengono a mancare gli apporti che possono venire solo dall'esperienza e dagli anni di passione vissuti!

io incoraggio tutti a partecipare ai circoli e assicuro che i soldi sono l'ultima cosa... i presidenti, gli amministratori di queste "società" sarebbero sicuramente disposti a fare quote "di favore" per i giovani o i neo iscritti o anche solo per chi economicamente non può sopportare la spesa, l'importante è esserci!!!

è il poco tempo che ci opprime, la difficoltà di reperire la "voglia" di partecipare, ma solamente perchè non si sa cosa si perde.... vi assicuro che quando ho cominciato a frequentare il mio circolo ho avuto solo da guadagnarci e grazie a ciò che ho appreso ho potuto portare l'insegnamento a me dato anche a coloro che mi sono lontani ma hanno la mia stessa passione...... o almeno ci ho provato!

non facciamo morire i circoli, l'incontro umano è molto più importante che quello virtuale in rete, che comunque è utile a colmare le distanze..... le due cose assieme sono il "perfetto" per la nostra passione....

.... capisco la disperazione di gpittini ....

..... non facciamoli morire...... :sorry:

quoto in pieno l'intervento che trovo saggio e lucido,

condivido l'insostituibilità del contatto diretto

e l'importanza di confrontarsi con i più esperti,

con questi due elementi i circoli svolgono una funzione essenziale

che effettivamente andrebbe provata per poterla capire in pieno.

Non credo che il pagamento di una quota possa essere d'ostacolo,

al mio circolo ad esempio la quota sociale da anni è ferma a pochi euro,

è gratis per i giovani sotto i 25 anni ed è gratuita per tutti per il primo anno di iscrizione.

Nonostante ciò non è che ci siano frotte di giovani che vogliono iscriversi,

infatti purtroppo al giorno d'oggi le cose paiono funzionare diversamente

e confrontarsi con i nuovi mezzi è necessario,

non a caso noi abbiamo provato anche questa strada

con un piccolo sito e approdando su fb.

A questo punto speriamo che il confronto oltre che necessario ... sia utile!

In bocca al lupo !

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×