Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'moneta'.

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • La più grande community di numismatica
  • Comitato Scientifico
    • Antologia di Numismatica e Storia
    • Biblioteca Numismatica
  • Identifica le tue monete
    • Richiesta Identificazione/valutazione/autenticità
  • Mondo Numismatico
    • La piazzetta del numismatico
    • Bibliografia numismatica, riviste e novita' editoriali
    • Segnalazione mostre, convegni, incontri e altro
    • Contest, concorsi e premi
  • Sezioni Riservate
    • Le prossime aste numismatiche
    • Falsi numismatici
    • Questioni legali sulla numismatica
  • Monete Antiche (Fino al 700d.c.)
    • Monete Preromane
    • Monete Romane Repubblicane
    • Monete Romane Imperiali
    • Monete Romane Provinciali
    • Monete greche: Sicilia e Magna Grecia
    • Monete greche: Grecia
    • Altre monete antiche fino al medioevo
  • Monete Medioevali (dal 700 al 1500d.c.)
    • Monete Bizantine
    • Monete dei Regni Barbarici
    • Monete Medievali di Zecche Italiane
    • Altre Monete Medievali
  • Monete Moderne (dal 1500 al 1800d.c.)
    • Monete Moderne di Zecche Italiane
    • Zecche Straniere
  • Stati preunitari, Regno D'Italia e colonie e R.S.I. (1800-1945)
    • Monetazione degli Stati Preunitari (1800-1860)
    • Regno d'Italia: identificazioni, valutazioni e altro
    • Regno D'Italia: approfondimenti
  • Monete Contemporanee (dal 1800 a Oggi)
    • Repubblica (1946-2001)
    • Monete Estere
  • Euro monete
    • Monete a circolazione ordinaria di tutti i Paesi dell’Area Euro.
    • Euro Monete da collezione Italiane e delle altre Zecche Europee.
    • Altre discussioni relative alle monete in Euro
  • Rubriche speciali
    • Tecniche, varianti ed errori di coniazione
    • Monete e Medaglie Pontificie
    • Monete e Medaglie dei Savoia prima dell'unità d'Italia
    • Monete della Serenissima Repubblica di Venezia
    • Monete e Medaglie delle Due Sicilie, già Regno di Napoli e Sicilia
    • Medaglistica
    • Exonumia
    • Cartamoneta e Scripofilia
  • Altre sezioni
    • Araldica
    • Storia ed archeologia
    • Altre forme di collezionismo
    • English Numismatic Forum
  • Area Tecnica
    • Tecnologie produttive
    • Conservazione, restauro e fotografia
  • Lamoneta -Piazza Affari-
    • Annunci Numismatici
  • Tutto il resto
    • Agorà
    • Le Proposte
    • Supporto Tecnico
  • Discussioni
  • GRUPPO NUMISMATICO QUELLI DEL CORDUSIO's Discussioni
  • Circolo Numismatico Ligure "Corrado Astengo"'s Discussioni
  • Circolo Numismatico Patavino's Discussioni
  • Centro Culturale Numismatico Milanese's Discussioni
  • Circolo Numismatico Asolano's Discussioni
  • CENTRO NUMISMATICO VALDOSTANO's SITO
  • Circolo Filatelico e Numismatico Massese's Discussioni
  • associazione numismatica giuliana's Discussioni
  • Circolo Numismatico Monzese's Discussioni

Calendars

  • Cultural Events
  • Eventi Commerciali
  • Eventi Misti
  • Eventi Lamoneta.it
  • Aste
  • GRUPPO NUMISMATICO QUELLI DEL CORDUSIO's Eventi
  • Circolo Numismatico Ligure "Corrado Astengo"'s Eventi
  • Circolo Numismatico Patavino's Eventi
  • Centro Culturale Numismatico Milanese's Eventi
  • Circolo Filatelico Numismatico Savonese "Domenico Giuria"'s Eventi
  • Circolo Culturale Castellani's La zecca di Fano
  • CENTRO NUMISMATICO VALDOSTANO's Collezionare.......non solo monete
  • Associazione Circolo "Tempo Libero"'s Eventi
  • Circolo Filatelico e Numismatico Massese's Eventi

Categories

  • Articoli
    • Manuali
    • Portale
  • Pages
  • Miscellaneous
    • Databases
    • Templates
    • Media

Product Groups

  • Editoria
  • Promozioni
  • Donazioni

Categories

  • Libri
    • Monete Antiche
    • Monete Medioevali
    • Monete Moderne
    • Monete Contemporanee
    • Monete Estere
    • Medaglistica e sfragistica
    • Numismatica Generale
  • Riviste e Articoli
    • Rivista Italiana di Numismatica
  • Decreti e Normative
  • GRUPPO NUMISMATICO QUELLI DEL CORDUSIO's File
  • Circolo Numismatico Patavino's File
  • Circolo Numismatico Patavino's File 2
  • Cercle Numismatique Liegeois's File
  • CIRCOLO NUMISMATICO TICINESE's VERNICE- MOSTRA
  • Circolo Numismatico Asolano's Documenti dal circolo
  • associazione numismatica giuliana's File

Categories

  • Monete Italiane
    • Zecche italiane e Preunitarie
    • Regno D'Italia
    • Repubblica Italiana (Lire)
  • Eur
  • Monete mondiali
  • Gettoni
  • Medaglie
  • Banconote, miniassegni...
  • Cataloghi e libri
  • Accessori
  • Offerte dagli operatori
  • Centro Culturale Numismatico Milanese's Annunci
  • CIRCOLO NUMISMATICO TICINESE's Interessante link
  • Circolo Culturale Castellani's AnnunciRaccolta di medagliette devozionali

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

  1. Salve a tutti. Mi son trovato tra le mani, tempo fa, questa moneta del Vaticano e semplicemente la misi da parte. Adesso, riprendendola, mi sono accorto di un grossolano errore di conio. Difatti sopra lo stemma del papa, sul tondino, mancano le stelle che dovrebbero, invece, essere ben visibili. Alcune, ma giusto un paio, sono lievemente visibili. Inoltre il bordo del tondino mi sembra tagliato male. Difatti sempre nella zona dove mancano le stelle il bordo del tondino mi sembra maltagliato, scende troppo "dolcemente" invece che formare un angolo quasi retto, come in tutte le 2 euro e come si può vedere nel lato opposto, ossia al di sotto dello stemma dove sono invece visibili le stelle. Ora, dalle mie ricerche, la moneta di per sé già dovrebbe valere almeno 20 euro data la rarità. Anche se, non avendo cataloghi, non ne ho potuto constatare la tiratura. Come considerate questo difetto di conio? Che valore ha per voi questa moneta?
  2. From the album: Scatti d'autore...

    D:/ FERDINANDVS II. / DEI GRATIA REX Testa nuda del re a dx; in basso 1836 R:/ REGNI VTR. – SIC. ET HIER. Stemma coronato inquartato e caricato; In basso al centro: G. 120 Peso: 27,43(-0,10)gr ∅: 37,1mm Asse: ↓ Taglio: PROVIDENTIA OPTIMI PRINCIPIS in incuso seguita da giglio Esemplare di insolita bellezza, per patina e conservazione

    © www.ilnumismatico.com

  3. Buongiorno, nei dintorni di Trieste, presso il paese di Bagnoli della Rosandra, esiste una cavità chiamata Antro di Bagnoli /Na Jami (FVG 76). Si tratta di una grotta non molto nota, non tanto spettacolare nelle dimensioni e avvolta da un’aura magica. Nei pressi parte un sentiero che con un erto tracciato porta sul piatto altipiano sovrastante, superando un dislivello di più di 300 metri. https://catastogrotte.regione.fvg.it/76 L’area circostante è molto ricca dal punto di vista archeologico con ampie testimonianze storiche a partire dal Neolitico e che si protraggono nella Protostoria; nell’età romana poi il vicino colle di San Rocco fu sede del primo forte romano nella zona all’epoca della Guerra Istriana del 177-178 a.C. https://www.lamoneta.it/topic/200166-nuovi-scavi-archeologici-nellarea-triestina/ Che vari gruppi umani siano stati attratti nel tempo in questo territorio non risulta assolutamente strano se consideriamo che il Torrente Rosandra è il maggior corso d’acqua di superficie della provincia triestina, che la valle alluvionale è una delle maggiori dell’area e che la prossima costa alluvionale consentiva l’attracco ai natanti senza troppi pericoli rispetto alla diffusa costa calcarea (o arenacea) alta e rocciosa. Con la romanizzazione l’area fu densamente antropizzata con la costruzione di ville rurali, una necropoli e la costruzione dell’acquedotto che portava l’acqua a Tergeste. La grotta, un'unica fenditura quasi verticale, rappresenta evidentemente il canale che provvede al drenaggio delle acque di parte dell'altipiano del Monte Carso, con probabili relazioni con gli inghiottitoi di Becca e Occisla. L’altipiano sovrastante raggiunge la vetta attorno a 455 mt: l’acqua dopo percorsi sotterranei esce direttamente dall’imbocco della cavità solo in periodi di grossa portata mentre da alcune polle alcuni metri a fondovalle fuoriesce un flusso continuo di acqua più o meno importante che confluisce nel Torrente Rosandra. Chiaramente la portata è proporzionale alla quantità di acqua caduta durante i periodi piovosi. Questa è la sezione nota grazie alle ricerche degli speleosub.
  4. Ciao a tutti sono nuovo, mi hanno regalato questa moneta un pò di anni fa, con a un lato scritto Weiterspiel-Marke e dall'altro una N, mi chiedevo quando è stata creata, cosa è, dove è stata creata e quanto vale?
  5. Ciao a tutti sono nuova del forum. Sistemando casa della nonna ho trovato nascosto un sacchetto contenente varie monete, tutte mal messe, ed incuriosita dalle datazioni remote mi sono messa a sbirciare su internet le Varie storie . Stupendo!!! Un mondo di cui non avevo nemmeno idea. Sono giorni che cerco di capire la provenienza di questa monetine, che per la mia non esperienza è troppo rovinata quindi indecifrabile. Ringrazio chi riuscirà a fornirmi qualche info… thanks
  6. Salve, mi sono iscritto principalmente per questo motivo: non riesco ad identificare questa moneta. Non ha una data, non ha lettere incise... solo una testa nel fronte, e dei simboli nel retro. Non so neanche se è un falso. Apparteneva al mio bisnonno. Se c'è tra di voi un mago delle monete, si faccia avanti ?
  7. Ciao a tutti mio zio mi ha regalato alcune monete più che altro di epoca fascista ,questa però non so cosa sia, probabilmente epoca Romana, non è in ottime condizioni e non si riesce a leggere molto a parte la SC.. Leggendo online mi è parso di capire sia una moneta augustea ma non trovo altri dati Qualcuno può farmi avere informazioni ? Grazie PS purtroppo ho dovuto inserire uno screenshot perché le due foto singole non mi permetteva di caricarle essendo una qualità troppo elevata . Grazie
  8. Non ci trovate qualcosa di magico, di “scritto nel destino”, nel fatto che un villaggio di pastori sia divenuto nel tempo un impero egemone che dominò in pratica tutto il mondo classico antico? Ben presto i discendenti degli occupanti di un gruppo di capanne costruite su una serie di colli crearono un popolo che si trovò a scontrarsi con quelli vicini preoccupati dalla loro espansione. Popoli più numerosi o con tradizioni più antiche che nel tempo vennero da loro sconfitti, dimostrando in più di una occasione una costanza ed una irriducibilità incredibile. Magno Greci, Etruschi, popoli italici… tutti finirono sotto il controllo di Roma, fino ad espandere i suoi domini fuori dalla penisola italiana. “Sotto il controllo di Roma”… non da oppressi ma entrando essi stessi a farne parte integrante, divenendo nel tempo pienamente “Romani” a tutti gli effetti pur non essendo nati nell’Urbe. Grazie alle gesta dei suoi generali l’esercito conquistò e sottomise gran parte dell’Europa, dell’Asia (quella allora conosciuta con tale nome) fino alla Mesopotamia e la parte costiera del Nord Africa. Ma se già la conquista militare di tali spazi è di per sé quasi incredibile, a mio avviso la cosa che ancor più desta stupore è come sia riuscita a controllare e ad amalgamare la gran messa di popoli con cui entrò in contatto. Si tratta di un fenomeno noto con il termine “romanizzazione” che intendeva diversi processi quali la acculturazione, l’integrazione e l’assimilazione delle popolazioni vinte dai Romani. Vi furono popoli che furono annessi in modo assolutamente pacifico e progressivo (vedasi il “caso Noricum” dove grazie a scambi commerciali la popolazione locale fu progressivamente infiltrata dall’arrivo di mercanti aquileiensi e in genere italici) e quelli che invece contrastarono il nemico romano (ad esempio i fieri Germani che rigettarono la romanizzazione). Di norma comunque l’appartenenza all’Impero fu accettata in modo più o meno veloce e radicale, salvo appunto le eccezioni Germania e Caledonia; le popolazioni venivano poi distinte in dediticie e foederate a seconda se fossero state conquistate in seguito di eventi bellici o se fossero entrate nella sfera di dominazione romana come alleate. Le prime dovevano accettare regole imposte dal Senato che si riservava la proprietà del territorio e della popolazione; le seconde conservavano una sorta di autonomia, dovevano fornire uomini all’esercito romano e in cambio ricevevano protezione militare dallo stesso. Entrate a far parte dell’Impero, quale fosse la loro condizione, conservavano la maggior parte degli usi: la romanizzazione era un fenomeno successivo di integrazione economica, politica e culturale che si esprimeva nel corso di più generazioni. Il tema è tuttora dibattuto. La teoria più comunemente accettata in principio era che la romanizzazione di un territorio conquistato avvenisse mediante la creazione di colonie abitate da cittadini romani (ex-militari) e quindi parlanti latino, assieme alla costruzione di opere pubbliche, che fungevano da promulgatrici dello stile di vita romano (p.e. Mommsen). L’Impero come “faro” della civiltà è stato uno stereotipo utilizzato dai regimi coloniali e in genere, totalitari. Successivamente questo impianto è stato ridiscusso e sono stati evidenziati altri punti e metodiche: incoraggiamento della elite indigena ad accrescere il prestigio sociale mediante l’adozione di abbigliamento, linguaggio, alimentazione e alloggio dei conquistatori e garantendone in cambio potere. la romanizzazione doveva tenere conto delle differenze presenti tra provincia e provincia. Ciascuna aveva economia, culti religiosi e una propria identità culturale e talvolta l’elite non era favorevole a Roma. spesso la romanizzazione comportava una assimilazione di fattori culturali tra vinti e vincitori. Una classica prova è costituita dall’inserimento nel tempo di divinità estranee a quelle del Pantheon classico (p.e. Iside, Giove Ammone, Sol, etc…) creazione di una società con diversi elementi provenienti da più culture a seconda di quante ne sono coinvolte (c.d. creolizzazione) Conseguenze della romanizzazione: - adozione di nomi romani - graduale adozione della lingua latina, favorita dal fatto che i documenti ufficiali e la burocrazia imponevano la conoscenza del latino (anche scritto). Tendenzialmente i greci mantennero la loro lingua e se il greco era la lingua franca della parte orientale dell’Impero (salvo alcune eccezioni tipo la colonia di Berytus), il latino fungeva da lingua comune in quella occidentale. - Sostituzione delle leggi tribali con il diritto romano - Diffusione di istituzioni tipicamente romane come terme, culto dell’Imperatore (in quanto massimo rappresentante dell’Impero) e giochi gladiatori Pragmaticamente, a Roma interessava, come riconoscimento del Potere dell'Imperatore, il pagamento dei tributi e delle tasse spettanti allo Stato.
  9. Ciao a tutti è la prima volta che scrivo qui e mi servirebbe un aiuto, anni fa il mio professore di numismatica antica mi disse che questa moneta in mio possesso probabilmente è tolemaica. Il problema è che non mi ha saputo dire altro e purtroppo il verso non permette di avere un'idea precisa su quale Tolemeo sia raffigurato. Qualcuno può aiutarmi a capire qualcosa di più?
  10. Buongiorno, trovai questa moneta da piccola giocando nell’orto di mio nonno in profondità. Credo si tratti di un riconio, qualcuno con più esperienza può farmi una mano? Grazie
  11. salve. ho trovato questa moneta/medaglia vorrei chiederre gentilmente se qualcuno mi potesse dare dei dettagli su di essa e magari il valore. so soltanto che e qualcosa legato alla citta di prato (PO). grazie
  12. Ciao mi aiutereste ad identificare questa moneta? Da un lato si vede un re con una corona, dall'altro un castello. Grazie mille!
  13. Buongiorno a tutti, ho trovato questa moneta nella collezione di mio padre, vorrei avere maggiori informazioni da persone piu esperte di me... Ho la stessa identica moneta presente nella foto allegata, e vorrei sapere se ha un prezzo o se sapete dove posso trovare informazioni riguardanti questa moneta. Ringrazio in anticipo, Saluti
  14. CARATTERISTICHE PRINCIPALI Peso: Diametro: 1,3 cm Metallo Presunto: bronzo Riuscite mica a dirmi che moneta è e il suo valore? Grazie mille
  15. CARATTERISTICHE PRINCIPALI Peso: Diametro: Metallo Presunto: Salve , ho trovato questa moneta in un vecchio scatolone e ho notato che ha un 6 in mezzo al numero 20 , sotto alla scritta cent , può valere qualcosa?
  16. CARATTERISTICHE PRINCIPALI Buongiorno, sono entrato in possesso di questa moneta, in zona lombarda, molto vicino all' Emilia. Nonostante diverse ricerche non riesco a risalire su cosa sia né tanto meno a che epoca appartenga. Spero di ricevere una vostra opinione e delucidazione, grazie.
  17. CARATTERISTICHE PRINCIPALI Peso: Diametro: Metallo Presunto:
  18. CARATTERISTICHE PRINCIPALI Peso:2,65 gr Diametro:22-23mm Metallo Presunto: Rame Questa moneta è rovinata e non riesco a capire l'imperatore e quindi di cosa si tratti. Forse Probus? Potete aiutarmi Grazie
  19. CARATTERISTICHE PRINCIPALI Peso:16.2gr Diametro: 28-29mm Metallo Presunto:Bronzo Mi sembra un sesterzio di Filippo II ma non riesco nei cataloghi e su internet a trovare la figura sul fronte corrispondente. Mi date una mano? Grazie
  20. CARATTERISTICHE PRINCIPALI Peso: 2 gr Diametro: ca. 15 mm Metallo Presunto: rame Buonasera a tutti. Richiedo ancora il vostro competente aiuto per identificare la moneta, frutto di uno scavo recente, di cui allego le immagini . La moneta era molto incrostata e deteriorata e, per le mie modeste conoscenze e capacità, non sono riuscito a pulirla meglio di come la presente qui. Grazie e buona serata. Max
  21. CARATTERISTICHE PRINCIPALI Peso: Diametro: Metallo Presunto: Ciao a tutti ho trovato questa moneta nella collezione di mio nonno, non avendo strumenti giusti non posso specificare, ma secondo voi è una moneta romana? Grazie.
  22. CARATTERISTICHE PRINCIPALI Peso: Diametro: Metallo Presunto: Salve a tutti, chiedo aiuto a voi esperti per identificare questa moneta sottile trovata in un cassetto nella cantina di mio nonno. Grazie in anticipo
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.